GMR_ICON.pngGiornata mond.del Ricordo
delle vittime della strada.......

chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni


Connessione :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password


  Numero di utenti 1799 utenti
Connessi :
( nessuno )
Snif !!!
Forum - Assistenza e consulenza Legale - Investimento pedone in prossimità del marciapiede

Numero di utenti 1799 utenti
Connessi : ( nessuno )
Snif !!!
 


il 09/11/2015 * 13:33
con serena2711

Anonimo

1 messaggio

Buongiorno!
Scrivo perché la mattina del 21 ottobre mio papà (che ha 64 anni ed è in pensione) è stato investito mentre portava a spasso il cane.
Era fermo in prossimità del marciapiede (sceso dal gradino per lasciare movimento alla bestiola), quando un'auto collocata a qualche metro di distanza, guidata in retromarcia ad alta velocità, lo ha urtato violentemente alle gambe facendolo cadere sull'asfalto.Sono stati chiamati sia l'ambulanza che i vigili che hanno steso un verbale e hanno preso i dati del conducente dell'auto che si era fermato e aveva prestato i primi soccorsi a mio padre accompagnandolo in un bar lì vicino.
Al Pronto Soccorso gli hanno fatto i raggi al ginocchio ma lo hanno mandato a casa con una prognosi di 3 giorni dicendo che non aveva nulla e che il dolore era dovuto alla contusione. In realtà mio papà non riusciva nemmeno a stare in piedi per il dolore e in seguito ad accertamenti effettuati una settimana dopo sotto consiglio del medico curante, abbiamo scoperto che aveva il ginocchio rotto e che doveva sottoporsi a intervento urgente.
Nel frattempo è stato operato e ora dovrà stare quindici giorni con la gamba immobile e altri 45 senza poter camminare né appoggiare il peso sul ginocchio.Al momento è seguito da un avvocato (consigliato dalla sua assicurazione) che sta man mano raccogliendo i referti e che ci ha detto di conservare tutte le ricevute delle visite, delle medicine e del materiale medico (ora si muove in casa in sedia a rotelle) per il rimborso spese.
Come "risarcimento danni" invece gli ha detto che la cifra si calcola considerando 50 euro per ogni giorno di immobilità a casa. Io mi chiedo... Solo???A causa di questo incidente si trova costretto su una sedia a rotelle a casa per due mesi... Inoltre, avendo altri problemi di salute, avrebbe dovuto sottoporsi ad un intervento alla prostata proprio in questo periodo, ma ovviamente, essendo subentrata la frattura al ginocchio, questo è stato rinviato... Io (che ho la fortuna di gestire il mio lavoro da casa) riesco ad alternarmi a mia mamma per seguirlo e per aiutarlo... Possibile che questo disagio venga riassunto in 50 euro giornalieri? E il danno morale???
Grazie mille in anticipo,
Serena

Modificato da serena2711 il 09/11/2015 * 13:42
Scrivi a serena2711
Invia una risposta Alto  
Risposta n° 1
--------
il 20/11/2015 * 20:03
con avvocatocesari

avvocatocesari

86 messaggi

Sarà opportuna nell'interesse di suo padre una migliore assistenza sia legale che medico legale dato che prospettare solo 50 euro per ogni giorno di invalidità temporanea come risarcimento rivela mancanza di esperienza in tema di risarcimento del danno alla persona!!!Suo padre avrà diritto al risarcimento del danno biologico temporaneo per ogni giorno che non potrà attendere alle sue ordinarie abituali occupazioni che i Tribunali liquidano in una somma tre i 100 ed i 150 euro circa da personalizzare in base al pregiudizio esistenziale ma non solo! Se il danno alla persona perdurerà oltre al così detta guarigione ovvero oltre ogni cura possibile causando una invalidità permanente questa dovrà essere accertata e valutata in termini medico legali e risarcita in base ai punti della tabella medico legale di prassi e quindi risarcita oltre le spese di cura... inoltre andrà liquidato sia il danno alla integrità morale, alla dignità umana lesa ed il danno esistenziale da valutarsi in relazione al pregiudizio esistenziale ed a come cambierà suo padre rispetto a come stava prima! Il danno alla persona non deve essere valutato in base alla funzionalità anatomica compromessa ma anche a come cambia in peggio la esistenza e la personalità!! l'importante è per godere di una tutela dei diritti seria ed efficace scegliere bene chi difende e chi assiste, e verificar euna comprovata esperienza e specializzazione! data la gravità del caso, consideri che un danno ad una persona anziana può ridurre in modo catastrofico una validità già limitata per l'età..  può anche chiedere alla segreteria nazionale della Aifvs telefonicamente ( i numeri di telefono li trova in calce alla home page..) un aiuto umano che possa indirizzarla al meglio. Avvocato Gianmarco Cesari - AIFVS 
Scrivi a avvocatocesari
Invia una risposta Alto  
Risposta n° 2
--------
il 24/11/2015 * 13:22
con serena2711

serena2711

2 messaggi

Buongiorno avvocato!La ringrazio immensamente per la sua risposta che mi conforta.Ci siamo già attivati per cambiare avvocato e affidarci a una figura sicuramente più attendibile.Grazie mille ancora,
Serena
Scrivi a serena2711
Invia una risposta Alto  
attivo soggetto attivo   chiuso soggetto chiuso   Importante! Importante!   Nuovo Nuovo messaggio
Rettificare Rettificare messaggio   Chiudere Chiudere soggetto   Rimontare Rimontare  
Categoria di discussione  Forum  



Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it


Unico sito ufficiale dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus)
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork


Chiudi e continua X