Sei qui: Home » Pubblica una risposta
    Stampa la pagina ...
LogoA.png
it.png   Associazione Italiana Familiari e Vittime della STRADA A.P.S. 
Associazione di Promozione Sociale 
eu1.png mfevr.png  Aderente alla FEVR  (Federaz. Europea delle Vittime della Strada) 

Pubblica una risposta

Grazie per aver dedicato del tempo per scrivere questo messaggio.

Nota: l'indirizzo e-mail utilizzato è protetto contro lo SPAM.

Stai rispondendo a avvocatocesari chi ha scritto:

No, il 30% di un risarcimento e’ un compenso che non ritengo onesto per quanto possa essere complessa la attività svolta... come ho avuto modo di spiegare tante volte in questo forum la prassi di un compenso forfettario convenzionale e’ legittima e va a comprendere tantissime attività che una difesa responsabile di una vittima della strada comporta ma la prassi vede riconoscere una percentuale omniacomprensiva che può variare dal 10 al 15 % dell’importo del risarcimento oltre Iva e Cassa di Previdenza, ferma la volontà del cliente di riconoscere a titolo di gratitudine ( molto rara purtroppo ) e riconoscenza somme superiori per un ottimo risultato di giustizia. La sentenza poi riconosce condanne per la refusione ed il pagamento di spese legali che vanno a coprire, eventualmente in modo parziale, il gusto ed onesto compenso che un avvocato ha diritto di vedersi riconosciuto per la attività prestata. Un compenso richiesto innun importo eccessivo deve essere inquadrato in una forma odiosa di speculazione che disonora l’immagine dell’Avvocatura. Avv. Gianmarco Cesari Aifvs 


Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati

Condizioni d'uso dei tuoi dati personali.

Inviando questo modulo, accetto che le informazioni inserite verranno utilizzate solo nell'ambito di questo sito, per permettermi di essere ricontattato. Per conoscere ed esercitare i tuoi diritti, in particolare per revocare il consenso all'uso dei tuoi dati, consulta le nostre Menzioni Legali e contatta il Webmaster del sito .

Copia il codice: