Sei qui: Home » News siti amici » News TGCOM
    Stampa la pagina ...
LogoA.png
it.png   Associazione Italiana Familiari e Vittime della STRADA A.P.S. 
Associazione di Promozione Sociale 
eu1.png mfevr.png  Aderente alla FEVR  (Federaz. Europea delle Vittime della Strada) 

News siti amici - News TGCOM

Tgcom24


Tgcom24 contents


(28/11/2022 • 19:51)

(28/11/2022 • 19:39)

(28/11/2022 • 19:34)

(28/11/2022 • 19:30)

(28/11/2022 • 18:52)

Ischia, le testimonianze dei residenti: "Distrutti i sacrifici di una vita" 

 

Arrivano altre testimonianze da Ischia, dove nella frazione di Casamicciola, si è verificata una frana di fango che ha provocato almeno otto vittime accertate. A "Pomeriggio Cinque", alcuni residenti ha raccontato quanto avvenuto: "Abbiamo perso tutto - racconta una donna in collegamento con la trasmissione di Canale 5 - sono andati distrutti i sacrifici di una vita".

 

 

 

"Ci sono ancora dispersi - racconta invece uno dei volontari al lavoro nelle ricerche - tra loro ci sono conoscenti, amici, è un momento davvero drammatico". "Non abbiamo capito subito cosa stesse accedendo - dice un altro uomo - è una cosa troppo brutta, è la prima volta che vivo una situazione simile. La mia attività è stata distrutto ma sono ancora più provato nel vedere quello che stanno affrontando queste persone".

 

 

Leggi di più

(28/11/2022 • 18:17)

(28/11/2022 • 18:06)

(28/11/2022 • 16:52)

(28/11/2022 • 16:28)

(28/11/2022 • 16:00)

Saman, la Procura: "Corpo integro e con gli stessi abiti" 

 

 

"Ora si tratta di verificare l'integrità degli organi interni - ha continuato il procuratore - perché attraverso e su di essi saranno svolte le indagini di tipo autoptico per capire esattamente l'identità del corpo stesso. Certo è che il contesto in cui il corpo è stato ritrovato e anche qualche elemento peculiare già consentono di formulare una probabilità di identificazione, ma la prova regina è quella del Dna e solo attraverso una comparazione positiva sarà possibile dire che si tratti del corpo di Saman".

 

Il cadavere - rinvenuto dieci giorni fa in un casolare diroccato a Novellara su indicazione di Danish Hasnain, zio di Saman, uno dei cinque imputati per l'omicidio - è stato dissotterrato ed esumato domenica sera intorno alle 22. Poi è stato portato al laboratorio di medicina legale dell'Università di Milano dove verranno svolti gli accertamenti affidati dalla Corte d'Assise del tribunale di Reggio Emilia ai periti Cristina Cattaneo e Dominic Salsarola.

 

Il rudere dov'è stata recuperata la salma, a settecento metri dall'abitazione dove viveva la famiglia Abbas, è ancora sotto sequestro; proseguiranno infatti le operazioni dei periti per prelevare campioni di terreno e altri elementi da analizzare.

 

Leggi di più

(28/11/2022 • 15:15)

Soumahoro, la suocera indagata anche per truffa aggravata  

 

Guardia di Finanza e Carabinieri stanno scandagliando voci di bilancio, flussi di finanziamenti e uscite di denaro per capire se, in primo luogo, i soldi che dovevano essere destinati ai lavoratori, che hanno denunciato il mancato pagamento di stipendi, siano stati dirottati altrove. I fondi ottenuti in 20 anni di attività dalla Kiribu e Consorzio Aid superano i 60 milioni di euro

 

Dal racconto di chi ha lavorato per le coop ed è in attesa di soldi mai avuti emergono dubbi e perplessità sulla gestione. "La famiglia al completo si è dedicata virtualmente all'aiuto delle persone ma in realtà quello che pensiamo noi lavoratori è ch siamo stati presi in giro - spiega un impiegato che vuole restare anonimo - Quando ho visto Aboubakar nei video e tutto quello che ha detto mi è venuto da ridere. Non può dire che non ha visto, non ha sentito e non era parte della situazione".

 

Fratoianni: "Non sono pentito della scelta di candidare Soumahoro" - Le indagini viaggiano parallele con la polemica politica e le pesanti ripercussioni all'interno di Sinistra Italiana. Il segretario del partito, Nicola Fratoianni, si è detto "non pentito" della scelta di candidare l'ex sindacalista ivoriano. "Spero che l'evoluzione della vicenda porti a una assoluzione e comunque mi occuperò di tutelare chi su questo fronte continua a lavorare - ha aggiunto -. Su questo terreno abbiamo combattuto spesso in assoluta solitudine perché sono temi che non portano voti". Sulle denunce che stanno arrivando in Procura, il segretario ha puntualizzato: "Se qualcuno trova profili illeciti ha il dovere di dirlo ai pm, non sapevamo di illeciti e siamo andati avanti sulla candidatura" dopo di che "c'è uno scontro politico che da anni si sviluppa in particolare nel foggiano su quel fronte ma non mi furono segnalati elementi di un profilo problematico o illecito".

 

Bonelli: turbato da questa fase, siamo chiamati a rigore - Dal canto suo Angelo Bonelli, il leader di Europa Verde, ribadisce di vivere "con grande turbamento questa fase: c'è una questione di opportunità politica e siamo chiamati a essere estremamente rigorosi" e parlando della candidatura di Soumahoro e di chi oggi sostiene di aver avvertito l'alleanza Verdi-SI sulla questione, ha aggiunto che "in quei 10 giorni nessuno ha posto un problema. Era una personalità molto sostenuta dal mondo della cultura che ha fatto delle battaglie anche molto importanti, ora fare un processo ex post non è corretto: dire potevate sapere non è corretto perché chi sapeva doveva dirlo e non intervenire successivamente".

 

Non usa, infine, mezzi termini il segretario della Uiltucs Latina, sindacato dei lavoratori che hanno presentato le denunce, Gianfranco Cartisano. "Una vicenda piena di lati oscuri. A oggi il prezzo più alto lo stanno pagando solo i lavoratori. È urgente fare chiarezza e avere i salari. Il prefetto deve cambiare passo. Convocare le parti, i soggetti che hanno attivato i progetti, rimane un'urgenza per i problemi sociali che hanno creato i datori di lavoro della Karibu e di Consorzio Aid". 

 

Leggi di più

(28/11/2022 • 14:50)

Ischia, cane rimane per tre giorni nell'auto del padrone ucciso dalla frana 

 

Il cane per tre giorni all'interno dell'auto spazzata via dalla frana di Ischia è un meticcio rimasto senza proprietario. L'animale, solo e spaventato, ringhiava a chiunque tentasse di avvicinarsi a quell'auto gravemente danneggiata, quasi a volerla difendere. Così inizialmente i soccorritori hanno provato a dargli del cibo.

 

"Non è stato facile avvicinare il cane, particolarmente aggressivo perché rimasto chiuso in auto per tre giorni, - ha raccontato all'agenzia Adnkronos Claudia Campobasso, dirigente della Protezione civile Campania. - Ma ci siamo riusciti". Una volta liberato, il cane, però, mordeva e continuava ad essere aggressivo.

 

"Siamo stati costretti a chiamare dei veterinari che lo hanno sedato - ha aggiunto sempre ad Adnkronos Gianni Capuano, volontario della Protezione civile - per essere portato in un recinto". Ci sarebbe già una persona disposta ad occuparsi del meticcio rimasto senza padrone.

 

 

Sulle macerie lasciate dal fango a Casamicciola, davanti ad abitazioni sventrate, nel silenzio di morte, continua l'ululato dei cani rimasti senza padrone, un ululato straziante simile a un pianto. Gli animali si aggirano nella zona, come se cercassero qualcuno.

Leggi di più

(28/11/2022 • 14:40)

Mazzette all'obitorio, 10 misure cautelari nel Varesotto 


 

Le indagini svolte dal Nucleo operativo dei carabinieri della Compagnia di Saronno sono partite nel novembre 2020 da una serie di segnalazioni della Direzione sanitaria rispetto a somme pagate a un addetto all'obitorio da parte di un'impresa funebre locale.


Da testimonianze e intercettazioni è emerso come almeno 4 aziende elargivano somme di denaro ai sanitari in cambio di favori: orientare i parenti dei defunti a scegliere le loro imprese, ottenere informazioni, effettuare trattamenti di vestizione e tanatocosmesi sulle salme quando non previsto, ostentare le salme ai parenti anche quando risultate positive al Covid in violazione delle norme anti-contagio.


Due medici di base dello stesso ambulatorio accreditato con l'Asst, invece, rilasciavano finti certificati di malattia dipendenti pubblici e privati per assentarsi dal lavoro senza motivo. Un'addetta all'obitorio dell'ospedale di Saronno che si prendeva periodi di malattia in questo modo, lavorava invece come dipendente privata nello studio medico privato dei professionisti che le avevano emesso il certificato. Infine altre due dipendenti dell'obitorio si appropriavano di materiale sanitario e di pulizia di proprietà dell'ospedale per poi cederli e rivenderli a terzi.
 

Leggi di più

(28/11/2022 • 14:30)

(28/11/2022 • 14:18)

(28/11/2022 • 14:10)

Ancona, camion si ribalta e schiaccia un'ambulanza: due morti 

 

Lo svincolo di collegamento tra la strada statale 76 "della Val d'Esino" e l'autostrada A14 è temporaneamente chiuso al traffico per chi viaggia in direzione Roma, per consentire i soccorsi e i rilievi volti ad accertare la dinamica dell'incidente. Lo ha riferito l'Anas. Sul luogo sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia stradale e il 118.

 

Il mezzo pesante, carico di balle di paglia, era uscito dall'autostrada A14 e si stava dirigendo verso l'Interporto di Jesi. L'ambulanza invece era impegnata in un servizio secondario, non in un'emergenza: dopo avere trasportato un paziente dall'ospedale di Senigallia a quello regionale di Torrette di Ancona, lo stava di nuovo trasferendo a Senigallia.

 

L'incidente è avvenuto in un punto del raccordo in pendenza, dove si trova una curva stretta e forse per questo il conducente del camion, potrebbe avere perso il controllo del veicolo. Alla Croce Rossa i volontari sono sgomenti e ricordano il loro collega Simone come "un ragazzo solare, molto disponibile e scrupoloso nel suo lavoro". "Esprimo, a nome di tutta l'Associazione, il cordoglio per la tragica perdita del nostro autista e del paziente a bordo. Preghiamo per la vita del secondo soccorritore e ci stringiamo al dolore delle famiglie e della Croce Rossa Italiana - Comitato di Senigallia", ha commentato il presidente della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca.

 

È scampato all'incidente invece un altro soccorritore, di 59 anni: era anche lui a bordo dell'ambulanza, seduto di fianco al guidatore. È stato trasportato all'ospedale di Torrette in codice rosso e non risulta in pericolo di vita. Illeso l'autista del camion, un 30enne straniero residente in Italia, che pur essendo in stato di shock, è rimasto sul posto e non ha chiesto cure mediche. E miracolosamente illeso, a giudicare dalle immagini, il 60enne di Ancona che era alla guida dell'auto coinvolta, rimasta danneggiata dal lato guidatore.

 

Le operazioni per il recupero delle due vittime, rimaste intrappolate tra le lamiere, sono durate ore. Tutti e tre i mezzi coinvolti nel sinistro sono stati sequestrati. Secondo i dati Istat, nelle Marche gli incidenti stradali sono aumentati: nel 2021 ce ne sono stati 4.663 (+26,2% rispetto al 2020), dei quali 84 mortali (+21,7%) e complessivamente 6.227 feriti (+27,7%). Nel periodo 2001-2010 le vittime della strada si sono ridotte nelle Marche del 50,9%, più della media nazionale (-42,0%), mentre fra il 2010 e il 2021 si registrano variazioni, rispettivamente di -22,9% e -30,1%. Nello stesso periodo l'indice di mortalità sul territorio regionale è aumentato leggermente (da 1,6 a 1,8 deceduti ogni 100 incidenti).

Leggi di più

(28/11/2022 • 13:30)

(28/11/2022 • 13:29)

(28/11/2022 • 13:24)

(28/11/2022 • 13:16)

Ultimo aggiornamento: 28/11/2022 &b000000MondayMonday; 20:12