Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo dei cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplice ed efficiente. Avvisi Legali.

chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni
Vai alla pagina

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.



Riconnettersi :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password
<O>


  Numero di utenti 1795 utenti
newsletter AIFVS
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, iscriviti alla nostra Newsletter .

Prima di inviare questo formulario, vogliate leggere ed accettare gli Avvisi legali.

Accetto :
Ospiti


Nota n°1072
con natalina il 27/06/2008 * 12:02

Ho una carissima Amica a cui hanno ucciso suo figlio di 18 anni nell' ottobre del

2007 l'uomo al volante non era sotto l'effetto dell'alcool o di stupefacenti, era solo in ritardo per andare in palestra e per questo motivo correva a 170 Km orari sorpassando tre autovetture, non accorgendosi che nell'altra corsia ritornava a casa dopo il lavoro MICHAEL sul suo Zip ad una andatura normale! Ha stroncato la sua giovane vita in pochi minuti lasciando i suoi familiari e i tanti amici nel dolore e nello sconforto.

A questo individuo non è stata tolta la patente lui viaggia ancora con la sua auto, perchè aspettiamo che uccida ancora, perchè non viene punito, perchè è accusato di omicidio colposo per me è stato un omicidio VOLONTARIO come lo è per i genitori e il fratello di Michael!! Quello che ci lascia allibiti è come per tutti gli altri che si macchiano di questi reati la nostra giustizia in effetti non li punirà per come dovrebbero, ai familiari non basta che vengano risarciti...per cosa quanto vale una VITA umana? Non c'è risarcimento per la vita di un figlio di un fratello di un amico!

Le familie gli amici vorrebbero vedere queste persone (se così si possono chiamare) punite con vera giustizia con sentenze più severe se necessario anche con la reclusione questa per le vittime sarebbe GIUSTIZIA!!!!

Le mamme i padri i fratelli chiedono leggi più severe chiedono che questi Assassini vengano chiusi in carcere e paghino per gli omicidi che commettono!!!

Natalina

 

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it