Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo dei cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplice ed efficiente. Avvisi Legali.

chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni
Vai alla pagina

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.



new (1)

Annunci_e_ricerca_testimoni.png


Riconnettersi :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password
<O>


  Numero di utenti 1800 utenti
newsletter AIFVS
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, iscriviti alla nostra Newsletter .

Prima di inviare questo formulario, vogliate leggere ed accettare gli Avvisi legali.

Accetto :
Ospiti


Nota n°777
con angeloantonio il 08/08/2007 * 09:42

Si è costituito solo ieri, il giorno dopo il terribile incidente. Elettricista, siracusano, 33 anni, incensurato, alla guida della sua Bmw ha travolto e ucciso una donna olandese che stava attraversando via Riviera Dionisio il grande, a Siracusa. L’uomo, che è incensurato, si è presentato ai carabinieri e ha raccontato di non essere riuscito ad evitare l’impatto nonostante procedesse a bassa velocità. L’elettricista è stato denunciato per omicidio colposo e omissione di soccorso. La donna uccisa, Fatimah Soleman, olandese, casalinga di 55 anni, stava attraversando la strada nei pressi della sua abitazione quando è stata travolta dall’auto. La tragedia soltanto una delle tante che si sono consumate durante il fine settimana del grande esodo. Ancora un weekend di sangue è stato infatti registrato sulle strade italiane. Sono state 39 le vittime - secondo i dati di polizia stradale e dei carabinieri - dei 37 incidenti stradali mortali avvenuti nel weekend appena trascorso. Se confrontati con quelli dello stesso periodo del 2006, i dati rilevano un incremento. Tra il 4 e il 6 agosto dello scorso anno, le vittime furono 34 in 30 incidenti stradali mortali. Complessivamente si sono verificati sulle strade e sulle autostrade italiane 1.090 incidenti, un numero in calo sia rispetto allo scorso anno (1.158) sia rispetto al 2005 (1.113). In diminuzione anche il numero delle persone rimaste ferite negli scontri: 684 nell’ultimo fine settimana, 705 nel 2006 e 684 nel 2005. «Oggi la strada è la prima causa di morte accidentale e, in Italia, è la prima in assoluto per i giovani fino a 35 anni di età. Inoltre in città il 50% dei morti sono pedoni e ciclisti, che diventano quasi il 70% se si aggiungono i conducenti di ciclomotori» afferma Luigi Camilloni, presidente dell’Osservatorio Sociale. E in questo primo fine settimana dopo l'approvazione delle nuove norme in materia di sicurezza stradale, sono sensibilmente aumentati sia i controlli sia le sanzioni per gli automobilisti indisciplinati. Rispetto allo scorso weekend, polizia e carabinieri hanno raddoppiato il numero di pattuglie: sono state rilevate complessivamente 26.487 violazioni al codice della strada, 2062 in più del fine settimana precedente, quando furono 24.425. Aumentato anche il numero dei punti decurtati agli italiani (37.313 contro 34.474, +2839), quello delle patenti (1.471 contro 1.432, più 39) e quello delle carte di circolazione (1.358 contro 1.136, più 222) ritirate. Ed è positivo, secondo la società Austostrade, il primo bilancio del weekend da «bollino nero» dell’esodo 2007, così definito per il primato assoluto di traffico nella storia delle partenze per le vacanze. «Ad una sostanziale conferma delle percorrenze sui valori del 2006 - rileva Autostrade per l’Italia -, con oltre 730 milioni di chilometri percorsi sulla rete tra giovedì e domenica scorsa corrisponde un netto miglioramento di tutti gli indicatori di fluidità e sicurezza

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it