Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » Ospiti
 
 
 
 

Ospiti


Nota n°760
con   MONICA65 il 23/07/2007 * 10:32

OGGI VORREI TANTO CHE MIO FRATELLO FOSSE ACCANTO A ME... VORREI PARLARGLI,ABBRACCIARLO DIRGLI QUANTO MI MANCA  PERCHE' HO IN CUOR MIO   UN GRANDE SENSO DI RABBIA   .. COME VI SENTIRESTE SE SAPESTE CHE VOSTRO FRATELLO ERA INTENZIONATO A CAMBIARE RADICALMENTE LA PROPRIA VITA PERSONALE,CHE LA SERA PRIMA DELL'INCIDENTE AVEVA LITIGATO IN PRESENZA DI AMICI URLANDO:"SOLO SE MI CAPITASSE QUALCOSA DI IRREPARABILE,FORSE IL TUO SENSO DI COMPATIMENTO SAREBBE APPAGATO RECITERESTI BENE LA PARTE DELL'INCONSOLABILE!" FORSE IL MIO MALESSERE E' DETTATO ANCHE DAL FATTO CHE GLI SIA STATO IMPEDITO DI DECIDERE IN MERITO.E 'TALMENTE FORTE IL BENE CHE VOGLIO A MIO FRATELLO CHE HO RESO PARTECIPI DI QUESTO I MIEI GENITORI,A VOLTE PENSO DI AVER SBAGLIATO TUTTO,MA NEL VEDERE QUANTO BENE RIVERSAVANO SULLA PERSONA  CON LA QUALE DA TEMPO MIO FRATELLO SI ERA POSTO IN DISCUSSIONE NON POTEVO TECERE.IL RISULTATO E' STATO COME PREVEDEVO ,DI NEGARE L'EVIDENZA.LA MIA CONSOLAZIONE E'  CHE NULLA CI ACCADA PER CASO E IL  FATTO DI ESSERE ENTRATA IN CONTATTO CON QUESTA ASSOCIAZIONE LO VOGLIO INTERPRETARE COME UN AIUTO CHE MIO FRATELLO MI HA MANDATO E DI QUESTO LO RINGRAZIO DI CUORE .SEMPRE INSIEME!