Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
Siete qui :   Home » Ospiti
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...

Ospiti


Nota n°744
con Mauro il 17/07/2007 * 11:14

Ciao a tutti, ho visto un intervista televisiva ad un vostro rappresentante qualche giorno fa. Mi ha molto colpito. Ho esercitato la pratica forense per qualche mese e devo dire che sono rimasto schifato dalla giustizia tanto che ho interrotto la pratica legale per dedicarmi ad un lavoro dipendente. La mia coscienza mi impediva di accettare certe cose. Le sentenze di condanna per i guidatori che AMMAZZANO altre persone sono praticamente di IMPUNITA'. QUESTO VA DETTO A GRAN VOCE. La condanna standard è di 4 mesi - pena sospesa. Cioè nulla. Bisogna far conoscere a più persone possibili che in Italia ognuno di noi ha 2 anni di BONUS di carcere. Sembra una barzelletta ma è vero, è questa la vera causa di molti reati che vengono commessi in Italia. La consapevolezza dell'impunità. Questo l'ho visto con i miei occhi. Un altra cosa: il tasso alcolemico consentito dalla legge italiana è troppo basso. In questo modo basta un bicchiere di vino per far sospendere una patente e sanzionare pesantemente il guidatore. Questo è solo un modo per fare soldi allo Stato, che lucra sui morti, come lucra sui fumatori. Non è un bicchiere di vino che ammazza una persona, sono i controlli mirati che servono a qualcosa. Un altra cosa che vorrei sottolineare è la seguente: si dice che i romeni ubriachi siano i maggiori rsponsabili degli incidenti. Sno stato in Romania al mare, non ho visto in 7 giorni un ubriaco e mi è stato detto dai romeni stessi di non bere  perché i controlli in Romania sono severissimi e si rischia di rimanere senza patente in mezzo alla strada. Questa è la realtà.