Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » Ospiti
 
 
 
 

Ospiti


Nota n°558
con   rosalba il 02/12/2006 * 00:39

Oggi un'altra vergogna si è aggiunta a tante altre a cui assistiamo giorno dopo giorno! Nella scuola in cui insegno ho proposto un progetto sull'educazione stradale per sensibilizzare i giovani al rispetto del Codice stradale; per ottenere una maggiore partecipazione ho inserito un concorso a premi ( a mie spese ). Come me altri docenti hanno presentato proposte di altri progetti, naturalmente chi come insegna sa che i progetti vengono votati e approvati dal Collegio Docenti. Esiste una commissione formata alcuni docenti che hanno il compito di raccogliere i vari progetti per poi presentarli al Collegio Docenti che dopo averli esaminati vota per approvarli o bocciarli; i progetti che incontrani il parere favorevole del Collegio Docenti vengono  inseriti nel Piano dell'offerta formativa dell'istituto. Ebbene sapete cosa è successo? La commissione progetti si è arrogata il diritto di escludere alcuni progetti , tra cui quello da me proposto sull'educazione stradale; mentre hanno approvato ( e non potevano farlo visto che non spetta ad essa decidere, ma ripeto è il Collegio Docenti che vota! ) quelli presentati da loro, è chiaro che c'è un conflitto di interessi, è come se i componenti della commissione di un concorso decidono  i criteri e vi partecipano poi  come candidati. E' assurdo!!! Ovviamente mi sono opposta e so che la lotta sarà dura, ma chi come è vittima della strada e lotta per fermare la strage stradale con l'A.I.F.V.S. non può non reagire di fronte a tali vergogne. La scuola  ha il dovere di sostenere tali iniziative che sono contemplate dalla legge 53 della normativa scolastica!

Rosalba Romano sede di Potenza