Continuando a navigare su questo sito, accetti l'uso dei cookie per fornirti contenuti e servizi appropriati.
Note legali .
    Stampa la pagina ...
Sei qui: Home » Ospiti

Ospiti


Nota n °558
da   rosalba the 02/12/2006 • 00:39

Oggi un'altra vergogna si è aggiunta a tante altre a cui assistiamo giorno dopo giorno! Nella scuola in cui insegno ho proposto un progetto sull'educazione stradale per sensibilizzare i giovani al rispetto del Codice stradale; per ottenere una maggiore partecipazione ho inserito un concorso a premi ( a mie spese ). Come me altri docenti hanno presentato proposte di altri progetti, naturalmente chi come insegna sa che i progetti vengono votati e approvati dal Collegio Docenti. Esiste una commissione formata alcuni docenti che hanno il compito di raccogliere i vari progetti per poi presentarli al Collegio Docenti che dopo averli esaminati vota per approvarli o bocciarli; i progetti che incontrani il parere favorevole del Collegio Docenti vengono  inseriti nel Piano dell'offerta formativa dell'istituto. Ebbene sapete cosa è successo? La commissione progetti si è arrogata il diritto di escludere alcuni progetti , tra cui quello da me proposto sull'educazione stradale; mentre hanno approvato ( e non potevano farlo visto che non spetta ad essa decidere, ma ripeto è il Collegio Docenti che vota! ) quelli presentati da loro, è chiaro che c'è un conflitto di interessi, è come se i componenti della commissione di un concorso decidono  i criteri e vi partecipano poi  come candidati. E' assurdo!!! Ovviamente mi sono opposta e so che la lotta sarà dura, ma chi come è vittima della strada e lotta per fermare la strage stradale con l'A.I.F.V.S. non può non reagire di fronte a tali vergogne. La scuola  ha il dovere di sostenere tali iniziative che sono contemplate dalla legge 53 della normativa scolastica!

Rosalba Romano sede di Potenza