Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » Ospiti
 
 
 
 

Ospiti


Nota n°546
con veronika il 24/11/2006 * 20:26

AMICI, è una cosa vecchia relativa ad accuse a Berlusconi ma sentite e ve lo ricordo cosa disse all'epoca.

E' QUESTA L'UGUAGLIANZA?!!!!!!!!!!!!!!! :

Il messaggio è di guerra: la magistratura (tutta, a questo punto, non solo i pm, non solo i giudici di Milano, non solo le «toghe rosse», ma anche la Suprema corte di cassazione) è un nemico politico. Io, eletto dal popolo, non mi faccio giudicare da chi ha vinto un concorso e solo per questo indossa una toga – dice Berlusconi –, voglio essere giudicato «dai miei pari»

Parole drammatiche, di chi sa di essere in grave difficoltà, di chi ora – caduta la barriera di salvataggio inventata dai fidi Cirami, Ghedini e Pecorella – teme di essere condannato. Parole inquietanti, che stracciano il principio dell’uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge, che chiedono l’impunità per i potenti, come per i sovrani medioevali.