Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » Ospiti
 
 
 
 

Ospiti


Nota n°62
con guestbook il 31/10/2005 * 00:12
67 28.05.2005 um 14:42 
Autore: Alexander R. Tonelli
50 metri di frenata marcata, in centro abitato (limite 50 km/h), velocità stimata dallo spazio di frenata = circa 95 km/h. Si tratta, di fatto, di un criminale. Non è vero "che può succedere a tutti", può succedere solo a chi va ad almeno 95 Km/h ( + di 26 metri/sec.) in un rettilineo in centro abitato, ed ha (aveva) davanti una ciclista, per cui se oltre ad essere un criminale, non fosse stato anche un imbecille, avrebbe potuto immaginarsi una possibile svolta della ciclista ed avrebbe moderato la velocità in relazione. Ed invece no, l'imbecille-criminale l'ha presa in pieno, morta all'istante. lei è morta, lui se la caverà con 7-8 mesi patteggiati, quindi con la condizionale e tutti i benefici del patteggiamento. Io sono per l'arresto in flagranza, nel caso di evidenti responsabilità, sono per l'arresto in flagranza e poi la detenzione senza condizionale, galera effettiva per 12 mesi effettivi. Non "poteva capitare a tutti" sei solo una maledetto criminale, arrogante conducente degli arriganti SUV (mezzi da mettere fuorilegge nelle aree urbane). Tra l'altro "catafalchi" che per concezione hanno su strada una frenata pessima ed una tenuta altrattanto pessima, e che, appunto, alti come catafalchi non danno scampo a pedoni, ciclisti, utenti con auto normali.