GMR_ICON.pngGiornata mond.del Ricordo
delle vittime della strada.......

chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni


Connessione :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password


  Numero di utenti 1800 utenti
Connessi :
( nessuno )
Snif !!!
newsletter AIFVS
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, iscriviti alla nostra Newsletter .
Ospiti


Nota n°1351
con Nay il 16/11/2009 * 01:36
Scrivo perchè sabato notte c'è stato un incidente, di cui sono venuta a conoscenza stamattina, sulla Cervese all'altezza di Castiglione di Ravenna. E' una strada che spessissimo percorro anch'io con la mia auto, soprattutto di notte dato che è l'unica per raggiungere le discoteche che frequento di solito col gruppo di amici. Per un sorpasso "azzardato" (c'era la nebbia), un bmw guidato da un 24enne risultato poi positivo all'etilometro e altri coetanei (tutti illesi) ha centrato in pieno una Lancia Y sulla quale viaggiavano in direzione opposta tre ragazze di 18, 20 e 22 anni. L'ultima è ricoverata in prognosi riservata e non si sa se tornerà a casa viva, le altre due sono morte sul colpo. 18 e 20 anni. Di vista le conoscevo tutte e tre, è solo che penso che loro stavano andando tranquille per la loro strada per raggiungere gli amici al mare, magari ridevano e ascoltavano la musica alla radio, e non riesco a togliermi dalla testa l'immagine di quelle povere creature, tutte belle e giovani come me, che muoiono per colpa di un imbecille che sorpassa con la nebbia, penso alla paura che hanno avuto quando hanno visto i fari dell'altra macchina che andava loro incontro e hanno capito che non potevano fare nulla, penso che non hanno sbagliato loro qualcosa, e penso a quei poveri genitori che hanno ricevuto una telefonata dei carabinieri nel cuore della notte e poi sono dovuti andare a riconoscere i corpi straziati delle loro bambine. Loro non le riabbracceranno mai più. Potranno solo piangerle sulle loro tombe. E poi immagino che quello che è successo a loro può capitare a me, o al mio fidanzato, ad un parente, un amico o a chiunque altro. E questo mi fa paura. Mi fa paura perchè io sto attenta quando guido, ma evidentemente non tutti lo fanno.
Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it


Unico sito ufficiale dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus)
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork


Chiudi e continua X