Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo dei cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplice ed efficiente. Avvisi Legali.

chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni
Vai alla pagina

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.



Riconnettersi :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password
<O>


  Numero di utenti 1795 utenti
newsletter AIFVS
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, iscriviti alla nostra Newsletter .

Prima di inviare questo formulario, vogliate leggere ed accettare gli Avvisi legali.

Accetto :
Ospiti


Nota n°1330
con carmilla il 22/10/2009 * 10:31
Pappulin, la scelta di intraprendere un'azione penale è personale ed insindacabile, ma io personalmente ho deciso di fare questa scelta proprio perchè l'investitore di mio padre non mi potrà mai risarcire il dolore, ma io voglio che la sua responsabilità sia pienamente riconosciuta e che paghi la pena più alta possibile. Non so quanti soldi mi daranno, ma so a quanti ho rinunciato per costituirmi parte civile, e ti assicuro che non erano pochi, ma il valore di mio padre è inestimabile, e io voglio cercare di dargli giustizia, e se non ci riuscirò sarà doloroso, ma non come lo sarebbe stato se avessi chiuso tutto l'anno scorso accordandomi con l'assicurazione. Non sempre chi va al processo penale lo fa per avere più soldi. D'altronde l'investitore cosa rischia? I soldi li mette l'assicurazione, e se non gli tolgo almeno qualche ora di sonno con l'idea di una condanna penale è come se non avesse fatto nulla, come se uccidere una persona con la macchina per disattenzione non fosse un vero omicidio....mio padre non se lo merita.
Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it