Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
Siete qui :   Home » Blog » Tutte i post
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...

Blog - Tutte i post

la difficoltà di punire e la difficoltà di sentirsi tutelati  -  con   marcogospa
E' difficile sentirsi tutelati specialmente quando succede che si subisce un torto, si subisce un danno e poi si vede che per vedersi risarcito tale danno che già è irrisarcibile, bisogna passare un iter burocratico assurdamente lungo.
E' smodatamente frustrante e poi le istituzioni che dovrebbero proteggerti permettono che i tempi si allunghino e che ci siano situazioni in cui una persona che è stata daneggiata debba accontentarsi magari di quel poco che gli viene dato. Se poi si crede in certi valori e si vuole giustizia allora bisogna prepararsi a passare tante altre umiliazioni e tempi lunghissimi di attesa...è come lottare contro i mulini a vento. C'è poco da essere positivi...e magari nel frattempo qualche politico ci mette del suo e per far felice qualche amico assicuratore capace che ci mette dentro qualche legge che favorisce tali lobby che se sono così potenti e ricche ci sarà pure un motivo.
Mentre chi ha subito un danno permanente e irrisarcibile deve tirare a campare e accontentarsi delle briciole che lasciano cadere a terra...e di dovrebbe considerare tale paese civile?!? d
Pubblicato il 11/07/2013 * 23:52  - nessun commento - |     |
Vi ricordo Sul mio blog  -  con Cinzia
Buon giorno a tutti!Non sono sicura di scrivere nel posto giusto, spero di non commettere errori. Ieri ho letto di questa associazione su una rivista e mi sono sentita una di quelle che non fa niente per cambiare le "cose", così, per quanto possa valere, ho deciso di inserire il vostro logo (intitolando "VOGLIA DI VITA") sul mio blog. Non metto qui l'indirizzo, non voglio che sembri banale pubblicità se così si può dire ma se qualcuno volesse verificare può chiedermelo in qualsiasi momento. Sono vicina a tutti voi.
Pubblicato il 10/04/2013 * 13:48  - 3 commentos - |     |
PREMIO LETTERARIO GENS VIBIA  -  con Deanna
CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE  GENS  VIBIA - XI    Edizione  2013   SEZIONI  A)  POESIA IN LINGUA - B) POESIA IN DIALETTO                                                                C) Sezione GIOVANI     I°  Premio -  Sezione  A, B -  Pubblicazione di una raccolta di poesie dell'autore premiato - Verrà  assegnato  un  premio speciale  alle poesie  sul tema dell’importanza della vita e della sicurezza stradale intitolato a   MATILDE    MARGARITELLI   - Verrà  assegnato  un  premio speciale alla carriera al                          &n bsp;                        &n bsp;                        &n bsp;                                  POETA UMBRO DELL’ANNO                                                                                  REGOLAMENTO   Art. 1  . Le poesie sono a tema libero. Possono essere presentate al massimo tre opere a sezione, ognuna delle quali non deve superare i  30  versi. Art. 2 . Possono partecipare alla Sezione Giovani coloro che non superano i 20 anni. Art.3   Le opere vanno spedite entro il  20 febbraio 2013 a: Biblioteca Comunale P.za dello Statuto, n.1, 06055 Marsciano Pg. Art. 4 . Le opere dovranno essere dattiloscritte e in sei copie; una di queste, in busta chiusa, dovrà contenere  i dati dell’autore, il riferimento alla sezione e il titolo dell’opera presentata. Art. 5 La tassa di lettura e le spese di segreteria sono euro 15,00 per la sezione A e B, è gratuita per la sez. C. Il versamento può essere effettuato nelle forme ritenute più opportune; contanti, bonifico sul PostePay n. 4023 6004 7274 2388.   E’ prevista un’antologia delle opere selezionate. Per facilitarne la stampa è gradito l’invio delle poesie al seguente email: deanna103@hotmail.com.   La premiazione avverrà  il  1 giugno 2013 - Sala A.Capitini  del Comune di Marsciano. Per info: As.C.Pegaso, Tel  075 8742225-330 228540, 075 874320- www.Pegasomarsciano.com                
Pubblicato il 21/02/2013 * 22:14  - nessun commento - |     |
SINCERI RINGRAZIAMENTINEL  -  con SIMI
NEL   NOME  DI TUTTI  I  AMICI  E  FAMILIARI  CHE  CONOSCONO  IL  CASO  ROBERTO   CASALBONI  ,   RINGRAZIAMO  IL  PRESIDENTE  DELLA  FEVR  CHE   HA  AVUTO   IL  CORAGGIO    DI   RICONOSCERE  IL  GRAVE  ERRORE  CHE  HA  FATTO  LA   GIUSTIZIA .  HA  TUTTA LA  NOSTRA  STIMA   ED  AMMIRAZIONE  FIRMA :  LIVIA,  EUGENIO ,ALICE ,  DIANA  ,PAOLO  .......etc
Pubblicato il 07/09/2012 * 13:46  - nessun commento - |     |
Video altamente diseducativo  -  con   paola
Gentili signori, sono una fortunata che ha sopravvissuto ad un incidentone stradale frontale procurato da una persona ubriaca e che si sente una MIRACOLATA rispetto ai vostri figli, parenti ormai ANGELI preziosi.Vorrei il vostro parere su una cosa che mi ha lasciato sbalordita e che al posto di avere un'eco di polemiche, ha raggiunto classifiche, discoteche e mostrato questo video ALLUCINANTE in tutte le televisioni.La canzone e il correlato video è MAMA LOVER delle Serebro che si sono filmate in auto cantando e ballando a tutto spiano.La cosa allucinante è che anche la conducente canta e balla staccando addirittura le mani dal volante (e si vede benissimo che la micchina non è ferma)!Sono rimasta basita......................i ragazzi emulano di tutto basta guardare You Tube e chi ha fatto partire questa meraviglia non ha pensato che anche così si provocano incidenti e danni irreparabili!Sono arrabbiatissima perchè al posto di parlare di banalità e gossip, avrebbero dovuto censurare un video veramente dannoso.Vorrei sapere la vostra opinione. Sono esagerata?Ho 43 anni e non 90 per cui mi ritengo una persona di larghe vedute ma questo per me è troppo.Un abbraccio con affettoPaola 
Pubblicato il 05/09/2012 * 14:21  - 1 commento - |     |
EVERY DAY - In memoria di un amico  -  con   Alberto_
2 giugno - Via degli atleti, Vimercate (MB)

In memoria di un amico :: Andrea Longo ::

Ingresso 2€ che verranno devoluti in beneficienza ad "Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada"
Non occorre tessera Arci.

... :: ore 15.00 ::
- Apertura cancelli

:: ore 15.00-18.00 ::
- Campo da Basket, Ping Pong, Calcetto Balilla aperti a tutti
- Minirampa da skateboard 8 x 4 m
- Slackline a disposizione di chiunque voglia provare
- Vasta area verde per tutti i Giocolieri che vorranno giocolare
- Nurant si esibirà in una performance di live painting e sarà presente un'esposizione di alcuni lavori realizzati.

:: ore 18.00-20.00 ::
Dj set: Ganja Cookies
- Aperitivo

:: ore 19.00 ::
- Apertura pizzeria

:: ore 20.00-22.00 ::
- Spettacolo di Giocoleria con "La Follia di Circolya"

:: ore 22.00-01.00 ::
Inizio live:
- Nice
- Los Lopez
- Mexican Chili Funeral Party

:: ore 02.00 ::
- Fine serata

Capita che in un giorno uguale a tutti gli altri, durante un altro noioso giorno di lavoro, dopo una pausa pranzo troppo corta, succeda qualcosa di tragicamente inaspettato.
Ricevi una chiamata alla quale non vuoi, non riesci a credere.
Smetti di ascoltare, non riesci a parlare, per un lunghissimo momento rimani completamente assente. Intorno a te tutto è fermo, dentro di te continui solo a ripetere che non è possibile.
Non ci credi ancora.
Continuerai a non crederci ancora per molto tempo.
Probabilmente non riuscirai realmente mai a credere che non vedrai mai più il suo sorriso.
Finalmente il tuo cervello ricomincia a funzionare e cominci a pensare.
Cerchi tutti i ricordi dei momenti passati insieme. Chi non si ricorda al Dada di Privato? Io non ho mai sentito nessun tacchino nel mondo fare il verso così come lo sapeva imitare lui. Non riesco a non abbozzare un sorriso pensando a quante cazzate abbiamo passato insieme. E così ti aggrappi all’unica cosa che ti rimane, che ti avvicina ancora una volta.
Inizi a renderti conto di tutto ciò che quella persona ti ha dato, ti dava e ti avrebbe potuto ancora dare.
Ti trovi a pensare a tutto ciò che quella persona ha avuto, aveva e a tutto quello che avrebbe potuto ancora avere.
Tutte le ambizioni, i progetti e i sogni di un ragazzo come me, spazzate via in pochi fottuti secondi. “Colpevole” di trovarsi in sella ad una delle sue passioni, sulla strada di casa, dopo aver lavorato, come ogni santo giorno.
In un attimo ti crolla tutto quanto addosso. Ti rendi conto di quanto siano minuscole certe minchiate per le quali, ogni giorno, sbatti la testa contro il muro pensando che la tua vita sia una merda.

Lui se ne è andato.

Se nel frattempo non è cambiato, son sicuro che se potesse farlo, si incazzerebbe vedendomi così, direbbe qualcosa su mia madre, riderebbe come un pazzo, mi tirerebbe un calcio nel culo e mi direbbe di smettere di piangere, di rimboccarmi le maniche e di provare a fare tutto quello che a lui non è stato concesso di fare.

Questa giornata è per ricordare Andrea e assieme a lui tutti i vostri amici strappati all’improvviso dalle vostre vite, dai loro sogni. Vogliamo cercare di farlo facendo festa. Credo che a chiunque piacerebbe vedere i propri amici divertirsi in proprio onore piuttosto che versare lacrime senza poter nemmeno essere abbracciati. Per un giorno saranno anche loro lì con noi a divertirsi.
Abbiamo cercato di radunare più robe fighe possibili per rendere la giornata interessante e spensierata.
Avrete la possibilità di rimanere sospesi a mezz’aria con le slackline, potrete viaggiare in altri mondi con le illustrazioni dei ragazzi di “Nurant”, resterete a bocca aperta con le evoluzioni e i fuochi dei giocolieri, al tramonto potrete ricaricare le energie perse gustandovi lo sfizioso aperitivo oppure un’ottima pizza cucinata con il forno a legna, e ne avrete bisogno per cantare e ballare con la musica dei Ganja Cookies, dei NiCE, dei Los Lopez e dei Mexican Chilly Funeral Party.
Insomma vogliamo che vi divertiate ma vi invitiamo a sole due occasioni obbligate per riflettere:
la prima sarà all’entrata quando vi chiederemo 2 € di ingresso da devolvere, insieme a tutti i proventi della giornata, all’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada” che saranno presenti alla manifestazione;
la seconda invece sarà quando uscirete, prima di sedervi al posto di guida delle vostre auto o moto. Se ne avrete bisogno troverete un banchetto per fare l’alcool test grazie ai ragazzi di “Subway”.
Non fate gli stronzi, fate di tutto per poter continuare a sognare.

- Links:
http://www.slacklin
Pubblicato il 31/05/2012 * 16:11  - nessun commento - |     |
A chi segnalare????  -  con   Eros

Copio la mail spedita al Ministero della Salute:

"Con la seguente per segnalarvi la vendita di un prodotto "farmaceutico"  credo illegale.La vendita del sopracitato prodotto avviene sui canali del digitale terrestre tramite una televendita che segnale un sito internet in allestimento e il seguente numero "verde" 800.913.100 (mai provato).
Quello che sconcerta è che il prodotto pseudo medico abbasserebbe e in altri casi azzererebbe il valore etilico nelle rilevazioni tramite alccol-test.
I casi sono due o si torna nelle condizioni ideali per tornare alla guida o nasconde il reale valore etilico, senza spiegare tra l'altro conseguenze per la salute in caso di assunzione saltuaria o abbitudinale. La cosa ha posto in me diversi quesiti e non sapendo dove segnalere il problema il ministero della salute fà parte degli enti al quale ho scelto di segnalare il fatto."

Segnalo anche a voi questa cosa confidando in un maggior zelo, poco fiducioso nelle istituzioni.

Pubblicato il 25/05/2012 * 14:48  - 1 commento - |     |

Ho visto l'audizione dell'associazione presso la commissione trasporti alla camera del 10 maggio. E' stata giustamente messa in particolare evidenza l'importanza della prevenzione quale principale strumento per combattere gli incidenti stradali. Vorrei fare una proposta che a parer mio potrebbe essere utile per combattere gli incidenti stradali e che potrebbe essere presentata alle prossime udienze presso la camera. A tutti coloro che sono schedati dalle forze dell'ordine come tossico dipendenti deve essere tolta la patente.Verrebbero evitati migliaia di incidenti e di morti. E' una richiesta che va fatta,che deve essere realizzata anche se i signori che costruiscono le auto ne venderranno di meno ma vi saranno molte più vite umane che continueranno a sooridere.Non ha nessun senso fare il test dopo che la tragedia è avvenuta, preveniamo evitando che chi si si metta al volante abbia fatto uso di stupefacenti e giochi con la vita degli altri.Possono andare benissimo con i mezzi pubblici. E' giusto istituire l'omicidio stradale ma preveniamo che l'omicidio avvenga. Non permettiamo che un tossico dipendente al volante di un auto possa sconvolgere le nostre vite.

Cordiali saluti

Pubblicato il 14/05/2012 * 15:51  - nessun commento - |     |