Blog - Pubblicità pericolose

Numero di utenti 1788 utenti
Connessi : ( nessuno )
Snif !!!
   


Rubriche

Dispiega Chiudi Strage Motociclisti

Dispiega Chiudi Sicurezza stradale

Dispiega Chiudi Riforma codice della strada

Dispiega Chiudi Pubblicità pericolose

Dispiega Chiudi Giustizia negata

Dispiega Chiudi Giornata del ricordo

Dispiega Chiudi Bambini vittime della strada

Dispiega Chiudi Alcol e guida

Ultimi post
Ultimi commenti
Pubblicità pericolose

Rolex e velocità  -  con AIFVS__onlus

pubblicitaRolex.jpg Pubblicità pericolosa 

Vado al cinema e devo sorbirmi la pubblicità del Rolex che inneggia al superamento sbruffone dei limiti di velocità nei centri urbani.
Al damerino di turno è finito il gas dell’accendino proprio stasera che deve accendere tutte le candele dei suoi mille metri quadri di casa.
Che sciagura!
E allora via, a centossessanta all’ora fino al distributore più vicino dove una sexy benzinaia, dovutamente pettoruta, lo rifornisce ammiccando.
A che pro la sentenza di omicidio volontario per Stefano Lucidi, mi chiedo, se un comportamento irresponsabile al volante è presentato, appena fuori dal Tribunale, come vincente e fascinoso? 
 
C.A.

pubblicitaRolex.jpg Pubblicità pericolosa 

Vado al cinema e devo sorbirmi la pubblicità del Rolex che inneggia al superamento sbruffone dei limiti di velocità nei centri urbani.
Al damerino di turno è finito il gas dell’accendino proprio stasera che deve accendere tutte le candele dei suoi mille metri quadri di casa.
Che sciagura!
E allora via, a centossessanta all’ora fino al distributore più vicino dove una sexy benzinaia, dovutamente pettoruta, lo rifornisce ammiccando.
A che pro la sentenza di omicidio volontario per Stefano Lucidi, mi chiedo, se un comportamento irresponsabile al volante è presentato, appena fuori dal Tribunale, come vincente e fascinoso? 
 
C.A.

Chiudi Chiudi

Pubblicato il 16/12/2008 * 17:05   | Tutte i post | Anteprima ...   Stampa...   | Alto


Commenti

Risposta n°1 

 con Biby il 23/12/2008 * 20:49

Sicuramente prima o poi anche i SIGNORONI ci lasceranno un bel Rolex sulle strade........che dite???Non è augurare del male....ma è un modo per difendersi da così grandi mancanze di rispetto nei confronti di chi come noi lottiamo tutti i giorni per evitare stragi sulle strade....con affetto Biby..(seguirà una e-mail alla rolex).

Risposta n°2 

 con Ale il 01/05/2010 * 09:54
Salve,sto seguendo un progetto insieme a voi,tra le ideechiedo che la rolex si dovrebbe scusare finanziando anche solo con la presenza fisica e morale e logica i progetti per la messa in sicurezza delle autovetture e delle infrastrutture o qualcosa del genere.Poi quando saprò per certo che la rolex ha dato il suo contributo SERIO per questo progetto,allora forse potrò dire: mi compro un orologio rolex.
Non voglio fare questioni con nessuno,voglio il rispetto per tutti.La dobbiamo smettere di dormire e di essere schiavi di un sistema delle apparenze.
Dov'era il mio casco il giorno dell'incidente? C'erano i soldi per fare le pubblocità del cavolo e non c'erano i soldi per motivare i ragazzini delle scuole medie a come raccogliersi i soldi per comprarsi un casco.80mila lire costava un casco.Sapete come vivo? miei cari signori del grande benessere un giorno ci conosceremo e se avete una coscienza vi verrà da piangere e comincerete ad avere paura che essendo persone pure voi,potrebbe succedere pure a voi di rimanere vittime di un incidente stradale..chissà serva a farvi muovere ad unirci e COLLABORARE.Quando vedrò la vostra collaborazione,mi inchinerò come se stessi ricevendo un miracolo.

Risposta n°3 

 con stellamarina il 04/09/2010 * 20:56
Sicuramente chi acquista un orologio e un'auto così "costosa "può permettersi di provare il brivido dell'alta velocità in una pista del autodromo. Le auto sportive sono passione pura, non  attira l'attenzione solo il rombo del motore ma la sua linea,e la sua forma, correre in un centro abitato ad una tale velocità non solo è criminale ma non stuzzica l'occhio delle persone, anzi non si nota neppure.

Archivi
07-2017 Agosto 2017
L M M G V S D
  01 02 03 04 05 06
07 08 09 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it


Unico sito ufficiale dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus)
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork


Chiudi e continua X