chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Collaborazioni

deleofund.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni


Connessione :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password


  Numero di utenti 1785 utenti
Connessi :
rss Questo articolo è disponibile nel formato standard RSS per la pubblicazione sul vostro sito web :
https://www.vittimestrada.org/data/it-articles.xml

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Elena Minin 25 anni Modena   5 dicembre 1979  -  15 dicembre 2004

Elena_MininEra il 5 dicembre del 2004, il compleanno dei miei gemelli, ero la donna più felice al mondo, il 25 marzo di quell'anno avevo avuto un aneurisma ed ero ancora viva con i miei ragazzi, era il loro venticinquesimo compleanno ma la festeggiata ero io che ero viva. La sera del 15 dicembre, Elena mi ha salutato andava a mangiare la pizza con gli ex colleghi vicino a casa io ero tranquilla.  Alle 2 di notte la polizia  ha suonato il campanello. La corsa al policlinico e la notizia. Un ragazzo di 27 anni li aveva impattati contromano, si era ammazzato e ne aveva uccisi altri 4, una strage. Gli avevano già ritirato la patente ma poi avevano dovuto ridargliela. Perchè succedono di queste cose? Mia figlia era un fiore appena sbocciato, non si farà più la sua famiglia, non  avrà mai la gioia di un bambino suo. Non può esserci una guerra del genere. le autorità devono intervenire, non è sufficiente dare le multe bisogna anche verificare la testa di chi guida, non si può dare in mano uno strumento così pericoloso a chi non sa gestirlo. Elena ora sei col tuo papà, con la nonna e il nonno, spero tanto che in un qualche modo la tua essenza ci sia ancora, la tua mamma è qua e aspetta solo il suo momento per raggiungerti.



Mamma Roberta


Data di creazione : 26/02/2006 * 11:21
Ultima modifica : 04/03/2006 * 14:27
Categoria : -
Pagina letta 7505 volte


Commenti a questo articolo

Risposta n°6 

con Patrizia_Q il 17/12/2010 * 00:39
Un pensiero per Elena ed i suoi cari in questa giornata di ricorrenza.

Risposta n°5 

con Antonio il 16/12/2010 * 18:17
A sei anni dalla tua scomparsa sei sempre nei miei pensieri, e nel mio cuore.

Risposta n°4 

con paolarosa il 13/04/2009 * 21:22
se tuttr le mamme  che hanno perso i propri figli  ( per incidenti atradali )si dessero la mano sono sicura abbraccerebbero non solo  il mondo intero ma l'universo intero-questo forse non aiuta non consola ma credo che ci faccia sentire meno soli -mia figlia  PAOLA  aveva 15 anni e mezzo quando se ne andata  e sono passati quasi 13 anni --vedi vol 7 ----un altro poco gli si pareggiano  -quello che ci divide da loro èsemplicemente  questo mondo -prima o poi arriveremo anche noi a fare le vivere a loro esperienza

Risposta n°3 

con antonella78 il 25/12/2008 * 01:42
BUON NATALE!!!

Risposta n°2 

con CIANA il 22/06/2008 * 00:28
Roberta anchio come lei pensavo di morire nel 2006 quando una brutta malattia mi ha colpito,pensavo sempre al mio bambino a come sarebbe stata la sua vita senza me e senza il fratello ucciso da chi non sapeva guidare Umberto,ma io sono ancora qui e Daniele 17 anni è stato ucciso da mio cugino ubriaco,ELENA sara sempre accanto alla sua mamma ,non abbaterti e combattiamo per questa guerra FERMIAMO QUESTI ASSASSINI  un forte abbraccio  luciana orsini

Risposta n°1 

con VittorioRI il 08/01/2008 * 22:36

Signora Roberta, tragedie come quella di sua figlia si verificano quasi ogni giorno sulle strade italiane. Purtroppo ad oggi, sembra non esserci giustizia per chi ha una grave perdita per colpa di un assassino al volante.

Il dolore di una mamma che perde il figlio non può essere descritto, io stesso faccio fatica a comprendere la disperazione della mia mamma da quando mio fratello è morto, assassinato da un pirata della strada.

Signora, loro hanno solo cambiato forma, ma vivono con noi, ed un giorno li ritroveremo... ne dobbiamo essere sicuri. La abbraccio forte, Vittorio


Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it


Unico sito ufficiale dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus)
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork


Chiudi e continua X