chisiamo.png
L' Associazione AIFVS

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

fiorivittimestrada.jpgMemorie

GMR_ICON.pngGiornata mond.del Ricordo
delle vittime della strada

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Collaborazioni

deleofund.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Preferenze

Riconnettersi :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password
Captcha reload
Copia il codice :

Agenda

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni

rss Questo articolo è disponibile nel formato standard RSS per la pubblicazione sul vostro sito web :
https://www.vittimestrada.org/data/it-articles.xml

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Ilario Rustighini 26 anni Jerago (VA) 13 gennaio 1974 – 15 aprile 2000

Ilario_Rustighini.jpgIl 13 gennaio 2000 Ilario compie 26 anni. È uno splendido ragazzo, sia per l’aspetto fisico che per le qualità morali di bontà e di integrità; ha il dono spontaneo di entrare in sintonia con tutti, con la sua simpatia ed allegria e con quella serenità che riesce sempre a mantenere e a trasmettere, malgrado sia preso da mille impegni.
Diplomato perito in telecomunicazioni, da due anni ha una attività in proprio nel campo dell’informatica a cui si dedica con energia e costanza, felice dei risultati raggiunti in così breve tempo. Con la sua ragazza fa progetti per il futuro, come costruire una casa dal cui balcone godersi lo spettacolo del tramonto sul Monte Rosa e sul castello di Jerago.
Ha l’hobby della fotografia, suona la chitarra da autodidatta, gli piace stare col suo bel gruppo di amici; pratica vari sport tra cui snowboard, windsurf, tennis, ma la sua passione, fin da ragazzo, è il motocross che lo vede gareggiare, anche in nazionale, sulle familiari piste di Arsago, Cadrezzate, Vedano, Ciglione della Malpensa, Maggiora.
Il 2 aprile 2000 partecipa con l’entusiasmo di sempre al trofeo Green Pistons con la sua moto, il suo “cavallo bianco”, nei boschi del Bustese. Il 14 aprile, venerdì sera, esce di casa salutandoci con un “ciao mami, io vado, ciao papà” ... e lo rivediamo poche ore dopo su un lettino in ospedale, messi di fronte alla tragedia della nostra vita.
Era in auto con amici. Ad un incrocio un’auto piomba loro addosso e li sbatte contro il palo del semaforo, una testimone riferisce “ho visto due corpi volare”.
Per Ilario non c’è scampo.
La sua vita finisce così, d’improvviso, a 26 anni, a pochi chilometri da casa. Degli altri tre ragazzi feriti due si salvano, mentre Francesco (32 anni) muore dopo 15 giorni in ospedale senza aver ripreso conoscenza.
Se solo l’investitore avesse dato la precedenza, come doveva ... se anziché un inutile lampeggiante fosse stato in funzione il semaforo ... se non ci fossero pali da tutte le parti e le strade fossero messe in sicurezza, quante vite si salverebbero Ciao Ilario, grazie per l’amore che ci hai dato – sei stato, sei e sarai sempre un dono grandissimo nella nostra vita.



  La tua famiglia – mamma papà Emiliano


Data di creazione : 19/02/2006 * 01:06
Ultima modifica : 19/02/2006 * 11:22
Categoria : -
Pagina letta 6605 volte


Commenti a questo articolo

Risposta n°3 

con cat il 03/05/2009 * 08:15
ilario, 9anni senza di te....se solo stessero piu' attenti.... hanno tutti fretta, tutti con la voglia di farsi  vedere andare  veloce... stamattina andavo a 80 km all'ora fuori centro.... e  da dietro  ho visto un piccolo puntino  ... che poi mi ha  superato..... chissa '  a  che velocita' andavad................ma possibile  che non capiscano???????

Risposta n°2 

con antonella78 il 25/12/2008 * 00:52
BUON NATALE!!!

Risposta n°1 

con rosalba il 31/12/2006 * 00:45

La morte di mio marito, deceduto a causa di un incidente stradale, mi ha fatto conoscere l'Associazione da cui ho tratto forza per andare avanti, la perdita di una persona cara segna per tutta la vita , ma immaginiamo che da Lassù i nostri cari continuano ad amarci e ci proteggono come Angeli custodi speciali.Quest'anno sacrifico le mie ferie per sensibilizzare i cittadini alla Cultura della sicurezza stradale, pertanto sarò nella piazza principale di Potenza dal 21 dicembre 2006 al 6 gennaio 2007; l'Amministrazione Comunale mi ha concesso per tale periodo un gazebo che io ho allestito con materiale informativo dell'A.I.F.V.S. Il mio sacrificio ( che affronto volentieri ) può servire a salvare una giovane vita, invito chiunque a seguire il mio esempio, sono tanti i ragazzi e gli adulti che si avvicinano al gazebo e parlano con me

Responsabile della sede di Potenza Rosalba Romano


Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it