Continuando a navigare su questo sito, accetti l'uso dei cookie per fornirti contenuti e servizi appropriati.
Note legali .
    Stampa la pagina ...
Sei qui: Home » Opuscoli 7° volume 2006: Angelo Sabia

Opuscoli 7° volume 2006: Angelo Sabia

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Angelo Sabia 39 anni Potenza : 22 maggio 1961 - 30 Marzo 2001

Angelo Sabia

Angelo doveva ancora compiere 40 anni, era un uomo speciale, buono, generoso e altruista, sempre disponibile e pronto a lasciare il posto agli altri, spesso mi arrabbiavo perché volevo che pensasse più a se stesso , era bello dentro e fuori, paziente e cordiale, riusciva a farti ridere anche se non ne avevi voglia; era il trascinatore, sprigionava allegria e la nostra casa era un porto di mare, tantissimi amici, tanto che ora lo confesso, quando desideravamo stare soli, spegnevamo tutte le luci, abbassavamo la serranda della finestra e felici guardavamo un film distesi sul divano; a volte ho visto una sua lacrima scorrergli lungo il viso di fronte ad una scena commovente, anche i veri uomini piangono, se hanno un cuore, ed il tuo cuore era tanto grande, c’era posto per tutti, soprattutto i bambini riuscivano a trasformare il tuo sguardo che diventava colmo di tenerezza; non avevamo figli, ma ci dicevamo che a questo c’era una spiegazione, tanti orfanelli o bambini abbandonati aspettavano un papà ed una mamma, così iniziammo un lungo percorso burocratico di tribunali dei minori, carte bollate , incontri con assistenti sociali e psicologi che fecero scempio della nostra intimità, accettammo di farci analizzare nel modo più crudele perché era troppo grande il nostro desiderio di donare l’amore , una famiglia ed una casa vera a chi era stato sfortunato, ma dopo 5 anni ci rendemmo conto che in Italia l’adozione è un sogno per pochi, così decidemmo che saremo andati all’estero per realizzare il nostro sogno di genitori. Era tutto programmato ormai, ma qualcuno aveva deciso che per noi non ci sarebbe stato tempo, che la tua vita stava per essere distrutta dalla negligenza umana.
Il 30 marzo 2001 ci svegliammo per recarci al lavoro , fu l’ultima volta che mi accompagnasti a scuola, ora che ci penso qualcosa di diverso era accaduto, di solito non aspettavi che varcassi la soglia dell’istituto , andavi subito via, invece quel giorno per ben 3 volte ci siamo salutati e guardati, il buon Dio sapeva cosa sarebbe accaduto, sono sicura che predispose quegli attimi in più, in modo che la tua ultima e dolce immagine rimanesse impressa per sempre nella mia mente, è così è stato!
A metà mattinata mi telefonasti per raccontarmi quello che avresti fatto tutto il giorno, e ci lasciammo fissando l’appuntamento per la sera, saremo andati al corso di ballo e poi a cena con i nostri amici per divertirci come sempre, ignari del crudele destino che ti attendeva.
Verso le 14,40 circa è avvenuto l’incidente , sulla S.S. Basentana, altezza Scalo Vaglio di Basilicata, pioveva e la strada era deserta a quell’ora, e tu non immaginavi ciò che avresti trovato lungo quel tratto di strada, mancava il guardrail, le ruote della tua macchina in una semicurva non hanno aderito all’asfalto perché sporco di olio e cleansan, così l’urto è stato inevitabile.
Ora lotto per ottenere giustizia , te lo devo, mi hai donato tanto amore, è il minimo che posso fare per te oggi, ma la mia battaglia continuerà sempre in difesa di chi ha avuto lo stesso tuo crudele destino; sono stata fortunata a conoscere l’Associazione Italiana Familiari e vittime della strada, grazie alla quale ho dato un senso alla mia vita ; troppe vite insanguinano le nostre strade, troppa indifferenza finchè la morte riguarda gli altri, troppi interessi economici prevalgono sul buon senso, troppe volte la giustizia è negata nelle aule dei tribunali!
Ho un solo conforto e una sola certezza : tu resterai sempre al mio fianco e nel mio cuore, mi guiderai lungo il sentiero tortuoso della vita.
Angelo , il Cielo ti ha guardato e non ha saputo rinunciare a te . E tu , con la stessa discrezione con la quale hai vissuto , sei andato via , lasciandoci una grande eredità : i tuoi insegnamenti . Eravamo i tuoi tesori , non ti dimenticheremo mai ! Eri amico e fratello di tutti : elargivi sorrisi a quanti incontravi , porgevi la mano a chiunque , giocavi con tutti i bambini che incontravi , non avevi altra bandiera che l ‘ onestà , la lealtà , l ‘ amicizia , la famiglia e il lavoro . Poi , un giorno , uno schianto , il buio , e i tuoi ridenti occhi azzurri si sono spenti . Ora , una lapide fredda racchiude il tuo corpo , ma non la tua anima pura che è volata lassù , accanto al Padre Nostro , da dove pregherai per tutti noi che siamo affranti e inconsolabili . Nella tua immensa bontà , se tu potessi , ci diresti : “ Non piangete per me , sono nella Luce . Dal Cielo vi amerò come vi ho amato sulla terra “. Signore , ci affidiamo alla tua infinita misericordia , ascoltaci , spalanca le porte del tuo Paradiso , un altro Angelo è in arrivo.

Credevo

 

Credevo in un mondo perfetto
abitato da umani imperfetti
ora lo so!

Credevo che la felicità fosse nella ricchezza
ma la confondevo con il denaro
ora lo so!

 

Credevo nella giustizia terrena
non sapevo che dovevo lottare per ottenerla
ora lo so!

Credevo che la vita terminasse con la vecchiaia
in una casetta vicino al mare:
io e te di fronte al focolare d'inverno
sulla spiaggia ad ammirare il mare
annegando i nostri sguardi nell'immensità delle onde
dimenticando che i sogni possono essere infranti
ora lo so!

 

La morte arriva improvvisa
come un ladro di nascosto
ora lo so!

 

Sei andato via
lasciando un vuoto incolmabile
e un dono immenso:
il senso della vita!
Grazie!

 

Ora so
che la vita ha un senso
solo se al mattino uscendo di casa
sorridiamo a qualcuno.

 

* Rosalba Romano

A te , mio dolce compagno dedico questa poesia , composta dalla nostra cara e affettuosa amica Loredana Pietrafesa :

 

Il tuo Sorriso

 
 

 

Ascolto in sottofondo

 

il tuo ricordo,

 

ad occhi chiusi capto il tuo sorriso.

 

E si accartoccia Il cuore.

 

Barlumi avari di te presente a te.

 

Traboccavo di avida gioia, al tuo sorriso,

 

affogando quei palpiti avvolti all’alba scarna.

 

Mi manca il tuo tenero sorriso

 

E il tepore perduto mi tortura,

 

mentre fuori Nevica ancora.

 
 
 
 
 
 
 
 

*Rosalba Romano Responsabile dell'associazione per la provincia di Potenza


Data di creazione: 29/01/2006 • 21:00
Ultima modifica: 16/02/2007 • 00:42
Categoria: -
Pagina letta 29432 times

Reazioni a questo articolo

Reazione n °9 

da   anonimo the 20/02/2008 • 17:28

Cara prof.ssa

Dopo aver letto la Sua testimonianza parte del suo dolore è  entrato nei nostri cuori ... non avremmo mai creduto che   dietro a tanta allegria ci fosse tanto dolore ,ma abbiamo sempre saputo che nel suo cuore risiede tanto amore.Siamo due sue alunne dell 'i.s.a  e non scriviamo chi siamo per non creare malintesi...grazie


Reazione n °8 

da   lazzarella_it the 30/09/2007 • 09:59

Ciao Angeloantonio,sai stanotte ho sognato mio marito,era un pò che non mi capitava;ho notato che lui mi appare in sogno soprattutto quando sono disperata,insomma sono certa che i nostri Angeli ci guardano e ci soccorrono , non ci abbandoneranno mai .Questa mia certezza mi dà la forza di continuare a vivere nonostante tutto.

Rosalba


Reazione n °7 

da   angeloantonio the 28/09/2007 • 23:19
cara rosalba io sono forte molto forte so portare questa croce per lui, per non farlo soffrire, lui lo sa benissimo su questa terra non esiste giustizia la sua preoccupazione e che conosce bene il mio carattere e' sa bene che mela posso prendere con le mie mani, ma una forza esterna mi frena sempre questa forza telo assicuro e lui tvb anche io ciao

Reazione n °6 

da   rosalba the 28/09/2007 • 01:30
Mio caro Angeloantonio ,anche se soffriamo tanto per la mancanza dei nostri cari, dobbiamo farci coraggio e lottare per ottenere giustizia ; T.V.B. Rosalba

Reazione n °5 

da   rosalba the 28/09/2007 • 01:27

Caro Angeloantonio sii forte , i nostri Angeli , non ci hanno mai lasciato ,ci accanto e continuano ad amarci , a proteggerci

ti abbraccio forte forte Rosalba


Reazione n °4 

da   angeloantonio the 27/09/2007 • 17:10

Ho scelto alcune tra le immagini più belle della mia collezione di angeli

ed ho pensato che sarebbe bello se ognuno di noi  potesse dare un volto 

all'angelo che lo accompagna nel cammino della vita,

magari sarebbe anche più facile rivolgergli una preghiera.

 


Reazione n °3 

da   lazzarella_it the 29/04/2007 • 18:33

dal 23  al 29 aprile 2007 è la settimana mondiale della sicurezza stradale ma tanti neanche lo sanno o meglio è preferibile non capire che tanti come te hanno terminato la loro vita terrena troppo presto, che tanti giovani continuano a lasciare i loro sogni sull'asfalto , meglio far finta di nulla...almeno fino a quando la tragedia non colpisce, allora inizierà un dolore infinito , Angelo tvb


Reazione n °2 

da   rosalba the 29/03/2007 • 19:22

Ciao tesoro

domani ricorre il 6° anniversario della tua scomparsa sulla terra, ma non nel mio cuore; ieri sono andata in tribunale, dove si uccidono i familiari vittime della strada, un ennesimo rinvio dell'udienza, la giustizia è così lenta ed approssimativa; non riusciranno a farmi crollare, sei tu la mia forza, giurai sulla tua bara che fosse l'ultima cosa che avrei fatto nella vita, avrei lottato per ottenere giustizia, non mi fermerò mai, te lo devo in nome di tutto l'amore che hai dato a me e a quanti ti amarono. Ti abbraccio forte, T.V.T.B.

Rosalba


Reazione n °1 

da   rosalba the 25/11/2006 • 23:44

La sofferenza dei familiari vittime della strada è aggravata da una giustizia lenta. approssimativa o addirittura negata, ma nonostante tutto si continua a lottare per fermare la strage stradale e per restituire giustizia e dignità a chi non può difendersi perchè non è più tra noi.Angelo continuerai ad esistere e a far sentire la tua presenza, sei una persona speciale e chi come me ti ha amato ti porterà per sempre nel cuore.

Rosalba