Continuando a navigare su questo sito, accetti l'uso dei cookie per fornirti contenuti e servizi appropriati.
Note legali .
    Stampa la pagina ...
Sei qui: Home » Opuscoli 10° volume 2009: Giuseppe Miraglia

Opuscoli 10° volume 2009: Giuseppe Miraglia

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Giuseppe Miraglia, 34 anni - Palermo 11.09.1974  -  Sambuca di Sicilia (AG) 10.12.2008

Allegro, simpatico, positivo ed innamorato della vita.
Sempre con il sorriso sulle labbra.
Io che scrivo sono sua moglie, fiera di essere la donna di un giovane pieno di qualità e di pregi.
Ci siamo conosciuti sabato 29 maggio 2004, in una serata che definirei a dir poco magica. Tutto ci sorrideva quella sera. I nostri occhi si sono incontrati e da allora non ci siamo più separati, ed anche se il destino è stato crudele con noi, le nostre vite sono ormai legate per sempre, per l’eternità.
Il 3 ottobre 2008 ci sposiamo.
Coroniamo il nostro sogno d’amore, ed il 5 ottobre partiamo. Prima destinazione New York, meta tanto desiderata da Giuseppe.
Stiamo via quasi un mese. Rientriamo felici ed allegri. Iniziamo ad affrontare la nuova vita matrimoniale, ma il 10 dicembre 2008, verso ora di pranzo, io ero a lavoro, provo a chiamarlo, per sentirlo, dovevamo vederci la sera a casa. Invece, Giuseppe già alle 13:15 non risponderà più al telefono. Io continuo a chiamarlo, ma non risponde, capita, è successo altre volte. Riprovo, nulla. Fino alle 13:40 quando mi chiama la madre, per avere notizie di Giuseppe. Io rispondo che non sapevo che stava tornando da me, anche perché l’ultima volta che l’ho sentito mi aveva confermato che ci saremmo rivisti la sera. Eppure lui voleva farmi una sorpresa, voleva tornare da me. Mi diceva sempre: “Ti amo più della mia stessa vita, verrei da te anche senza una gamba”. “Non potrei più vivere senza te. Tu, invece, riusciresti a vivere senza me”.
Mi ha amato fin dal primo momento che ci siamo visti, ed io ho accettato il suo amore puro, tenero, sincero e vero. Dopo tante delusioni, trovavo finalmente l’AMORE.
Continuo a chiamarlo, nulla. Allora torno a casa dei miei genitori e con loro e mio zio, partiamo per fare il tragitto che Giuseppe faceva per venire da Sambuca di Sicilia (dove prima del matrimonio abitava e continuava a lavorare) a Menfi (mio paese di residenza e dove c’è la nostra abitazione). Un viaggio di 15 minuti, interminabili.
Quasi vicini a Sambuca ci fermano, ci dicono che c’è stato un grave incidente.
Il cuore mi esplode, sento che mi sta per scoppiare.
Continuiamo a camminare.
Macchine ferme, persone che guardano, io che scendo dalla macchina, che inizio a correre.
Mi fermano, mi dicono che Giuseppe sta bene, che è in pace.
Giuseppe è dentro quella maledetta macchina, schiacciato tra le lamiere, con un lenzuolo bianco che lo avvolge.
Grido di salvarlo, di aiutarlo, di uscirlo da dentro la macchina. Ma mi spingono in mille direzioni, mi dicono di stare calma, di CAPIRE.
Orribile. Terribile. Traumatico
E’ il mio amore. Non è possibile. Perché Dio non lo ha salvato? Perché? In quel momento mi rendo pienamente conto dell’impotenza umana di fronte alla morte. La mattina l’ho salutato, lui mi ha ringraziata perché mi ha detto che il 3 ottobre gli ho regalato il giorno più bello di tutta la sua vita e la sera lo abbraccio di nuovo, ma dentro una bara.
Il mio amore era un avvocato, che si occupava anche di sinistri stradali.
Adesso altri avvocati si occuperanno del nostro caso.
Strano destino. Strana vita.

INFINITO DOLORE PER UNA VITA COSI’ GIOVANE, COSI’ PRESTO SPEZZATA E TOLTA ALL’AMORE TERRENO, AL MIO AMORE

TUA MOGLIE, la tua Anna.
 
Messaggio per Giuseppe:
Io vivo per te, io lotterò per te.
SEMPRE, PER SEMPRE.
PER SEMPRE MIO, PER SEMPRE TUA.


Data di creazione: 01/03/2009 • 18:57
Ultima modifica: 11/09/2013 • 23:56
Categoria: -
Pagina letta 14863 volte

Reazioni a questo articolo

Reazione n °47 

da   AnnaMaria il 29/03/2009 • 15:45

Vorrei che tu fossi accanto a me.

Vorrei essere con te sulla spiaggia a camminare come abbiamo fatto tante volte e parlare, parlare con te amore mio.

Mi manchi immensamente e mi sento sola, molto sola senza te.


Reazione n °46 

da   erina il 28/03/2009 • 22:58

dolcissima annamaria.....è un piacere immenso sapere che ci sei....ieri sera stavo parlando di te con l'avvocato musicco....che era in procinto di chaimarti.....mi sono collegata poco anch'io in questi due giorni perchè ero...e sono ancora letteralmente furiosa a causa del rinvio del processo d'appello.....però tutta questa rabbia che covo dentro mi servirà a non avere pietà di nessuno.....come ho già detto non ce la faranno.....sarò più forte di loro perchè ho giuseppe a fianco.....così come hai tu il tuo splendido amore......

ti abbraccio forte.....erina


Reazione n °45 

da   AnnaMaria il 28/03/2009 • 22:47

TI AMO IMMENSAMENTE.

MI MANCHI IMMENSAMEN TE.

La tua mancanza mi distrugge ogni giorno di più. Mi sembra ripetitivo chiederti di aiutarmi, ma fallo per me e ti prego non mi abbandonare.

Io non posso farcela contro di loro. Loro possono interrompere il cammino che ho intrapreso. Sono convinti che io voglio i soldi, ma cosa me ne frega del denaro? Tutto l'oro del mondo non può ricompensare te: GRANDE AMORE MIO. Tutto l'oro del mondo non può ridarmi ciò che il destino mi ha tolto, il tuo amore. Mi sento così sola, così addandonata, sono infelice, estremamente infelice, enormemente infelice, eppure a loro non interessa. Mi hanno messo tutti contro, ma se Dio mi dà la forza, vedremo chi ha ragione. Io voglio giustizia per te, te lo meriti. Io sò che non hai sbagliato, che sei stato ucciso e farò tutto per dimostrarlo, perchè te lo devo, lo devo al nostro amore, lo devo alla nostra mancata vita insieme.

Comunque è tutto triste, molto triste. Che senso ha tutto questo?

AMORE TI AMO, E' QUESTO QUELLO CHE CONTA, RICORDATELO:

SEMPRE PER SEMPRE


Reazione n °44 

da   erina il 27/03/2009 • 23:31

dolcissima annamaria.....non temere....il tuo giuseppe ti amerà per tutto il resto dela tua vita.....sarà sempre accanto a te.....e lo riconoscerai anche nelle più piccole cose.....devi solo avere tanta forza....il coraggio per andare avanti sarà lui stesso a dartelo....ti abbraccio forte....

con tantissimo affetto.....erina


Reazione n °43 

da   AnnaMaria il 27/03/2009 • 23:04

Amore mio dolcissimo, questa notte ti ho sognato. E' stato il sogno più bello che ho fatto da quando qualcuno ha deciso che le nostre vite dovessero separarsi.

Ti amo anch'io, lo sai? Vorrei tornare indietro nel tempo e cancellare il giorno della tragedia. Cerco di immaginare come poteva trascorrere diversamente il nostro tempo. Domani è sabato, potevamo stare tutto il giorno insieme, invece...... Invece sono costretta a vederti in una foto al cimitero.

Che tristezza! Che dolore! Ah quanto mi manchi.

Mi sembra certe volte di non riuscire a sopportare tutta questa sofferenza.

Amami sempre, amami per sempre.

Mi manchi amore mio. Mi manchi disperatamente. Non so cosa darei per sentire la tua voce, per un tuo abbraccio, per un tuo bacio.

SEMPRE NEL MIO CUORE.

BUONA NOTTE TESORO MIO. BUONA NOTTE OCCHI BELLI.


Reazione n °42 

da   cippi il 27/03/2009 • 09:58

Dolce Anna,

sono felice di averti incontrata e di parlare spesso con te al telefono anche se sono due giorni che non ti sento e spero che tu stia un pochino meglio che le mie parole ti possano essere d'aiuto, e che il tuo Amore ti illumini il cammino difficile che stai facendo. Ricorda nulla succede x caso noi non ci siamo incontrate x caso è perchè qualcuno da lassù l'ha voluto la mia mamma x continuare a testimoniare la sua presenza affinchè io con il mio affetto e le mie parole possa aiutare te, e Giuseppe il tuo Amore affinchè io possa starti vicina con il cuore!

Ti penso sempre anche ieri sera mentre lavavo i piatti ti pensavo, e  ti penso anche adesso che ti scrivo; forza dolce Anna fatti forza io sono con te!

Ti abbraccio forte

Uno sguardo verso il cielo x i nostri Angeli

Ti voglio bene Ale 


Reazione n °41 

da   ARIANNA il 26/03/2009 • 23:20

Anna, scusa se ti scrivo qui... ma volevo sapere come stavi è un pò di giorni che non ti "sento" e non ho tue notizie. Fammi sapere.

Un abbraccio e un saluto particolare a te Giuseppe.

Ari


Reazione n °40 

da BSandy74 il 25/03/2009 • 13:04

Carissima  Anna, mi sono venuti i brividi nel leggere la tua lettera.

Ti sono vicina.........conosco molto bene il dolore, perche' ho perso prima il mio bimbo e poi mio fratello di 22 anni.

Sono la sorella di Daniele Biasco ( opuscolo 7).

Ti abbraccio forte.

Sandra.


Reazione n °39 

da   ARIANNA il 25/03/2009 • 10:59

... anche io Anna Maria ti voglio bene, anche se non ti conosco, ma provo veramente dal profondo del cuore questo sentimento per te... scusa se non ti cerco in chat ... scusa se non ho il coraggio di chiamarti... scusa se non ti sono vicina quanto vorrei, ma in questo momento sia io che te abbiamo bisogno di qualcuno che ci dia coraggio e forza, io ora non posso darti tutto questo... il mio cuore è distrutto come il tuo,  i miei pensieri sono solo "brutti" come i tuoi e quelli belli sono rivolti per la maggior parte solo per papà !!!

Sai faccio fatica anche ad alzarmi dal letto la mattina per affrontare la quotidianità di sempre... quella parte di quotidinianità che ora non ha più un volto e mai più ce lo avrà...il mio angelo custode con i baffi..

So che ti senti con Alessandra lei ha vissuto quello che stiamo vivendo noi da così poco tempo...e ha sempre trovato il modo  di farmi capire cosa è giusto pensare, fare e capire... ascolta le sue parole e quando anche io troverò la forza di chiamarti ... ascolterai anche le mie !!!!

Giuseppe sarà sempre con te Anna Maria dio vi ha unito, vi ha separato e vi riunirà di nuovo ... abbi fede, ma  ne deve avere tanta cara.

Ti voglio bene.

Arianna 


Reazione n °38 

da   AnnaMaria il 24/03/2009 • 22:29

TI AMO PERDUTAMENTE.

TI AMO DISPERATAMENTE.

TI AMO GRANDE AMORE MIO.

SENZA TE NULLA HA PIU' SENSO.

SENZA TE NULLA HA PIU' SAPORE.

SENZA TE NON ESISTE BELLEZZA, NON ESISTE ALBA, NON ESISTE TRAMONTO.

OGNI GIORNO E' TERRIBILE.

LA TUA MANCANZA E' GRANDE.

DOVE SEI GRANDE AMORE MIO?

DOVE SEI GIUSEPPE?

DOVE SEI?