Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 

chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

GMR_ICON.pngGiornata mond.del Ricordo
delle vittime della strada

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.


Riconnettersi :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password
<O>


  Numero di utenti 1812 utenti

newsletter AIFVS

Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, iscriviti alla nostra Newsletter .

Prima di inviare questo formulario, vogliate leggere ed accettare gli Avvisi legali.

Accetto :
Copia il codice :
Ricerca personalizzata

Opuscoli 10° volume 2009: Michela Ghirotto e i figli Elia e Alice Mantovani

rss Questo articolo è disponibile nel formato standard RSS per la pubblicazione sul vostro sito web :
https://www.vittimestrada.org/data/it-articles.xml

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

1° Giugno 2006 - Michela Ghirotto e i figli Elia e Alice Mantovani

Michela Ghirotto e i figli Elia e Alice Mantovani.jpgSono felicemente sposato e, fino al primo giugno 2006, avevo due figli, Andrea e Michela.

 
Ora Michela non c’è più. Proprio quel giorno, infatti, per festeggiare il compleanno del marito Marco Mantovani, Michela con i figli Elia di 4 anni e 3 mesi e Alice di 2 anni e 3 mesi, viaggiavano diretti a Gardaland sulla Superstrada Affi-Peschiera, presso il Comune di Castelnuovo del Garda.
 
Intorno alle ore 10, all’uscita della superstrada, in prossimità della rotonda, c’era già una coda di 1 km e 100 metri, costituita in gran parte da tir.
 
La macchina di Michela dovette fermarsi, lasciandosi dietro uno spazio di circa 800 metri. Improvvisamente un tir, piombò addosso alla macchina, schiacciando letteralmente Michela e i bambini, mentre il marito si salvò miracolosamente, rimase 15-20 giorni in coma e in seguito due mesi con il gesso alla gamba e ferite di modesta entità.
L’autista dichiarò, falsamente, di essere stato abbagliato dal sole. Questo fu solo un tentativo per alleggerire la sua posizione.
 
 
Dai rilievi della polizia stradale, infatti, risultò che il sole non poteva essere di fronte ma era di fianco.
I funerali si svolsero il 6 giugno 2006 e tuttora io e la mia famiglia siamo supportati dall’aiuto di psicologi e psichiatri per superare il trauma di questa tragedia familiare.
 

il papà

 


Data di creazione : 12/01/2009 * 17:36
Ultima modifica : 12/01/2009 * 17:56
Categoria : -
Pagina letta 19340 volte

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it