Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » Opuscoli 2° volume 2000: Gino Sartarelli
 
 
 
 

Opuscoli 2° volume 2000: Gino Sartarelli

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Gino Sartarelli, 68 anni - Ancona - 11.2.1930 - 18.4.1998     

Gino Sartarelli.jpgIo con un ragazzo di 20 anni non farei a cambio ... ": con queste parole qualche giorno prima si vantava orgoglioso della sua vitalità.

"Era veramente un grande lavoratore. Un carattere allegro e gioviale sempre disponibile con tutti ": questo il commento unanime dei tanti che lo conoscevano e stimavano.

Gino Sartarelli, socio fondatore e vicepresidente della "Co.AI.", era titolare dell'alimentare "Simpatia Crai".

Pieno di voglia di vivere, con il sorriso sempre sulle labbra e quella grande capacità nel saper prendere nel modo migliore la vita.

Nulla potrà mai colmare il vuoto che ha lasciato nella nostra famiglia.

Gino, mio padre, ha perso la vita percorrendo Via Maggini, nel centro di Ancona. Era una scura giornata di pioggia, alle 7.30 della mattina Gino stava andando al mercato come spesso faceva, viaggiava regolarmente nel suo senso di marcia quando un'auto, proveniente dalla corsia opposta, ha improvvisamente invaso la sua corsia di marcia, centrando in pieno la sua auto.

L'impatto è stato violentissimo e dopo pochi minuti papà non era più fisicamente tra noi.

Dagli accertamenti è stato appurato che l'altro conducente stava superando, ad alta velocità, un autobus in una strada cittadina dove è vietato il sorpasso.

Non ho avuto la forza di affrontare il processo civile; è triste accorgersi di quanto esso sia, per il modo in cui è strutturato in Italia, un dolore nel dolore.

In ogni caso, non saranno dei risarcimenti economici a farlo tornare in vita. Se devo "affondare le mani nel dolore" preferisco farlo cercando di salvare la vita di tanti innocenti.

Gino lascia una moglie, quattro figli, nipoti, parenti, tanti amici e conoscenti che vogliono stringersi attorno al suo ricordo affinchè altre famiglie non abbiano a provare vuoti così grandi, improvvisi ed evitabili.
Ora spetta a noi testimoniare affinchè altre vite non si spezzino sulla strada.

Alessandro Sartarelli
 


Data di creazione : 04/01/2009 * 11:16
Categoria : -
Pagina letta 5137 volte


Commenti a questo articolo


Risposta n°1 

con   cat il 30/03/2009 * 03:49

alessandro , tuo padre e' stato un padre fortunato, ha avuto te , come figlio

e dalla tue parole,si sente anche lui, che ti guida, ancora ....

fai  bene  ad  essere orgoglioso di lui..... anch'io  amavo tantissimo mio padre,

ma ho capito la sua morte, se pur prematura.. un infarto a 54 anni.... ma non sopporto quella di mia figlia cinzia di 15 anni.....  so cosa vuol dire affrontare un processo  e ti capisco  quando dici "affondare  le mani nel dolore" io sono cosi' da 7 anni, quando la mia principessa con un'amica sono morte sotto il treno,

e l'altra famiglia mi ha chiesto  un risarcimento danni  di un mliardo  e mezzo, dando la colpa solo alla mia!!!.... tutto questo  per i soldi..........

nessuno ha pensato al nostro dolore.....

ti sono vicina