Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo dei cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplice ed efficiente. Avvisi Legali.

chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni
Vai alla pagina

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.



Riconnettersi :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password
<O>


  Numero di utenti 1800 utenti
newsletter AIFVS
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, iscriviti alla nostra Newsletter .

Prima di inviare questo formulario, vogliate leggere ed accettare gli Avvisi legali.

Accetto :
rss Questo articolo è disponibile nel formato standard RSS per la pubblicazione sul vostro sito web :
https://www.vittimestrada.org/data/it-articles.xml

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Elettra Radice, 19 anni - Vercelli - 17.12.1975 - 10.7.1995     

Elettra Radice.jpgCosa possiamo dire di Elettra?

Era una ragazza tutta d'oro, affamata di vita e di emozioni.

Quando suonava il pianoforte le sue dita volavano sulla tastiera e lei riusciva a suscitare le sensazioni più tenere e dolci.

Amava il "metal", amava la giustizia, la decisione. . .

Amava andare all'università: primo anno di psicologia . . .

Poi in un attimo un tragico gioco ha spezzato la sua vita.

Giovanni Codogno, 20 anni, sotto effetto di droghe ed alcool voleva giocare, ha lanciato la sua macchina verso Elettra ed altri ragazzi seduti accanto a lei in un parcheggio privato.

Elettra muore sul colpo schiacciata contro un muretto, Mirko Motteran rimane gravemente ferito.

L'uccisione di Elettra viene liquidata come un "normale" omicidio colposo, il Codogno nel processo penale avrà 1 anno e 2 mesi con la condizionale ed il ritiro della patente per 1 anno.

Niente scuse, niente pietà per i genitori di Elettra; anzi una amica del Codogno, scrivendo ad un giornale locale, sottolinea l'importanza del gioco ed il fatto che i genitori non riescano a perdonare il "povero ragazzo"!

Il processo civile è ancora in corso ma sappiamo che la giustizia si befferà ancora una volta della vittima lasciando sostanzialmente impunito un volgare omicidio.

Noi non riusciremo mai a perdonare, il nostro cuore è colmo di dolore, speravamo nella giustizia ma ci sentiamo derisi ed abbandonati. . .

Noi non vogliamo che Elettra venga uccisa ancora. . .!

Se il chicco di grano caduto in terra muore,
produce molto frutto.     (Giov. 12, 24)

la famiglia di Elettra Radice

 


Data di creazione : 04/01/2009 * 10:26
Categoria : -
Pagina letta 1282 volte


Commenti a questo articolo

Risposta n°1 

con cat il 30/03/2009 * 02:53

bellissima elettra, che bel sorriso, si vede subito cosa hanno perso i tuoi genitori e poi il brutto per quello che viene dopo.... non basta il dolore della perdita

anche per me e' stato cosi', perdi la cosa piu' bella della vita , e tutt'attorno  c'e' solo l'ingiustizia.........non si puo' perdonare..........il dolore e la rabbia che si provano.... la sua vita distrutta, la nostra vita distrutta.......

solo il ricordo di tornare insieme  aiuta.

uniti nel dolore, un grande abbraccio a chi come voi, soffre ogni giorno

dalla mamma di cinzia (memorie 10)


Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it