chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni


Connessione :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password


  Numero di utenti 1788 utenti
Connessi :
( nessuno )
Snif !!!
rss Questo articolo è disponibile nel formato standard RSS per la pubblicazione sul vostro sito web :
https://www.vittimestrada.org/data/it-articles.xml

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Matteo Pulvirenti, 9 anni - Acireale (CT) - 7.12.1987 - 23.2.1999   

Matteo Pulvirenti.jpgMatteo aveva nove anni. Era un bambino dolce, amava la vita in tutte le sue componenti e la viveva con grande intensità.

Il 17 febbraio 1997 si stava recando a scuola, distante poche centinaia di metri dalla nostra abitazione. Un automobilista distratto lo ha colpito con lo specchietto retrovisore sinistro della sua autovettura pochi centimetri distante dal marciapiede.

Da quel momento iniziava il calvario di Matteo: prima il tardivo intervento dell'autoambulanza arrivata solo dopo quaranta minuti, poi il rifiuto del ricovero, per mancanza di posti, nei tre ospedali di Catania.

Dopo cinque giorni Matteo è morto senza aver ripreso mai conoscenza.

La Magistratura catanese ha trattato il caso con incredibile superficialità e non è stata in grado di dare risposte adeguate né sull'incidente né sui quaranta minuti di ritardo dell'autoambulanza e nemmeno sul mancato ricovero in una struttura adeguata.

Dopo un anno il procedimento penale è stato archiviato, mentre quello civile è ancora in corso.
Questo epilogo ci ha molto amareggiato perchè da cittadini rispettosi delle leggi dello Stato contavamo sul processo e su una giusta punizione dei colpevoli.

La lezione che è uscita dal tribunale di Catania è che la legge sta dalla parte dei colpevoli: e soprattutto questo è orribile, che chi dovrebbe aiutarci a ricordare Matteo con amore ci costringe invece a farlo con rabbia.

Mario Pulvirenti

 


Data di creazione : 04/01/2009 * 10:19
Categoria : -
Pagina letta 26 volte


Commenti a questo articolo

Risposta n°2 

con Sergio il 28/04/2009 * 10:19

Un pensiero per il vostro caro Matteo ed un abbraccio a voi mamma e papà.

Altre parole sono inutili, i fatti parlano da sè ma confidiamo nei cambiamenti seppure molte giovani e meno giovani vite sono state ignorate nella loro dignità.

Con affetto...


Risposta n°1 

con cat il 30/03/2009 * 02:22

dolce matteo, anche la mia cinzia , e' nata nel 1987, e' stata amata come sei stato amato tu... e anche io aspetto la vera  giustizia.... tu sei stato strappato  troppo presto alla tua famiglia......9 anni.... l'ambulanza  che non arriva.... non ho  parole  , ma  voglio  che i tuoi  genitori sappiano  che  sono con loro nel

dolore  che  anch'io  sto passando,  ed   e' tremendo, non passa mai, e non voglio  che passi..... voglio  sempre  pensare a lei, lei  e tu  dolce  matteo resterai sempre il bel ragazzino, la tua felicita' , il tuo sorriso, sara' sempre nei nostri  cuori.... arrivederci  , a presto piccoli  angeli  


Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it


Unico sito ufficiale dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus)
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork


Chiudi e continua X