chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Collaborazioni

deleofund.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni


Connessione :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password


  Numero di utenti 1785 utenti
Connessi :
rss Questo articolo è disponibile nel formato standard RSS per la pubblicazione sul vostro sito web :
https://www.vittimestrada.org/data/it-articles.xml

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Ernesto Bertei, 30 anni - Prato - 24.11.1963 - 30.11.1993

 

Ernesto Bertei.jpgNessun superstite, nessun testimone. Non saprò mai come è andata con certezza, i rilevamenti indicano una probabile dinamica ma io spero, anche se ovviamente la cosa non mi consolerebbe, che sia andata diversamente.

L'unica certezza che ho è che non sia stato fatto il possibile per evitare l'evitabile. La mancanza di leggi adeguate, che impongano l'obbligo degli oramai diffusi sistemi di sicurezza sui veicoli, la mancata applicazione di quelle esistenti, come quelle relative alle cinture di sicurezza, e la scorretta applicazione di norme già di propria natura difettose, più attente agli introiti delle contravvenzioni che ai seri e decisivi interventi di sicurezza stradale, hanno di fatto sentenziato la sua condanna a morte senza nemmeno uno straccio di processo, trattamento che non si riserva nemmeno agli assassini più incalliti.

Come condanna accessoria, ai genitori è stato riservato qualcosa che a detta dei più è peggio della morte stessa, la sopravvivenza ad un figlio, nel caso un figlio di trent'anni.

Ora, per me, l'unica giustizia possibile ed inevitabilmente parziale che posso sperare di avere come fratello superstite è che le cose cambino; e può essere così perchè non manca niente se non la volontà che il cambiamento avvenga. Cerco dunque di impegnarmi perchè non si tolleri più una situazione intollerabile; e senza perdere la speranza di sapere cosa è successo quella maledetta sera.

Forse è solo un sogno ma è tutto quello che ho.

Ottaviano Bertei


Data di creazione : 25/07/2008 * 23:50
Ultima modifica : 01/01/2009 * 12:03
Categoria : -
Pagina letta 5067 volte


Commenti a questo articolo

Risposta n°1 

con cat il 25/03/2009 * 00:12

bravo ottaviano,

lotta sempre  per la verita'  e la giustizia. e non smettere  mai  di sognare.

io sto lottando da 7 anni, la mia cinzia ,mia figlia, lei con un 'amica, sul mio

motorino.....sono morte il 27/11/2002...sotto il treno.. la mia la stava accompagnando a casa...la colpa, gli altri genitori, la vogliono dare.. solo  a  mia figlia.....non e' giusto..... sto ancora lottando in tribunale......

non ti arrendere  mai ....un abbraccio forte  forte  cat 


Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it


Unico sito ufficiale dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus)
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork


Chiudi e continua X