Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
Siete qui :   Home » Opuscoli 9° volume 2008: Roberto Podda
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...

Opuscoli 9° volume 2008: Roberto Podda

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Roberto Podda 32 Anni  -  Cagliari   16 marzo 1972   -   28 gennaio 2005
Roberto-Podda.jpgRoberto Podda la sua vita si  è spenta, il 28 gennaio 2005, a soli 32 anni era un’ operaio tubista ,residente a Cagliari .
Intorno alle 7 e 20 al chilometro sessantaquattro della provinciale numero due,di Portoscuso (CA) Roberto  stava andando a lavoro   , la sua ditta, la Comin ha un appalto nel cantiere Enel, di Portovesme,  affrontava un viaggio lungo circa un’ora.  Su quella strada percorsa ogni mattina, dove il limite di velocità era 50 km la sua alfa 147 celeste, comprata da poco tempo,tanto desiderata,  è stata travolta dalla volkswagen  passat guidata da Samuele Melis a 130 km  che ha invaso totalmente la sua corsia  a causa dell'alta  velocità, l’impatto e stato tremendo e violentissimo  , Roberto e morto sul colpo , poi sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione locale,la radio mobile di Iglesias, e i vigili del fuoco che hanno estratto il corpo di Roberto senza vita incastrato tra le lamiere.
Roberto è morto, chi ha causato l'incidente  è rimasto illeso, hanno detto omicidio colposo  e gli hanno ritirato  la patente sei mesi, incredibile!
Roberto ha lasciato una giovane moglie incinta di otto mesi, dopo un mese è nato  il figlio che si chiama anche  lui Roberto, lascia anche un’altro figlio di quattro anni, due sorelle  e una mamma è un papà che sono rimasti fermi a quella mattina compreso il loro respiro.
Non si può dimenticare la persona splendida che sei quel sorriso,qualsiasi cosa saresti riuscito a fare nella tua vita, e per quel poco tempo che sei stato tra noi sei riuscito a fare davvero tutto , ci manchi da morire ogni giorno che passa è sempre peggio ,amarti è stato facile, dimenticarti è impossibile. Ogni notte alziamo gli occhi al cielo sperando di vederti tra mille stelle, c’e ne una che brilla più di tutte,per noi quella sei tu.  Hai lasciato un vuoto incolmabile nella nostra vita. Per noi sono sempre  giorni tristi, pensieri implacabili è un dolore enorme, tutti i giorni nei quali si dubita di trovarci in un paese come (L’Italia)civile, giorni in cui ogni speranza sembra morta con quello schianto
Rimarrà per sempre un figlio e un fratello meraviglioso , ti vogliamo per sempre bene 
La mamma il papà i tuoi  bimbi le tue sorelle..


Data di creazione : 20/01/2008 * 10:11
Categoria : -
Pagina letta 42994 volte


Commenti a questo articolo


Risposta n°76 

con   cristinapodda il 29/01/2010 * 00:02
un grazie in particolare per Roberta, lilia, e sign Patrizia.per i loro pensiero.

Risposta n°75 

con   cristinapodda il 28/01/2010 * 23:53

ciao fratello mio oggi è il 28 gennaio 2010, 5 anni senza te, oggi e come tutti i giorni penso a quella mattina fredda, un chiodo fisso ormai dove avevamo ricevuto quella chiamata maledetta, ricordo purtroppo troppo bene quegli attimi dove avevo avuto la conferma che eri morto non ci ho creduto sin quando sono entrata come una matta la dentro in quella sala fredda chiamata (obitorio) ti guardai e ti chiamai roby roby ti accarezzai i capelli erano tutti bagnati come ti avevano appoggiato sull'asfalto,avevi ancora il tuo maglione sabbia e quei jeans e quelle nike nere ai piedi,come se avessi una foto inpressa in mente,avevi quel piccolo lenzuolo bianco che ti copriva amala pena il corpo, sembravi addormentato  come faccio senza te? eri il mio cuore ora senza quello io poco poco vivo. oggi e come tutti i gorni la mamma e il papa' eranao silenziosi oggi direi piu' assenti la mamma piangeva e basta le ho solo rivolto la parola per chiederle se dovevo portare io il cane.alle 18.30 abbiamo fatto come ogni anno la messa per te, con una grande faccia tosta e da schiaffi cera pure tua moglie con la pancia in vista , che vergogna,appena è finita la messa ho salutato tutti ituoi amici che come ogni anno sono sempre stati presenti sono adata via per non continuarmi afare venire piu' il nervoso di quello che purtroppo ho.

buonanotte fratello mio ti voglio un infinito infinito bene.


Risposta n°74 

con   Roberta74 il 28/01/2010 * 11:18
Un caro pensiero per te ...Roberto e per la tua famiglia!Con la consapevolezza che un giorno vi rincontreremo!

Risposta n°73 

con   carla il 27/01/2010 * 07:01
Un pensiero affettuoso a Roberto e un abbraccio a tutta la famiglia, ilia

Risposta n°72 

con   Patrizia_Q il 27/01/2010 * 01:12
Un pensiero per Roberto in questa giornata di ricorrenza..un caro saluto a Cri...

Risposta n°71 

con   cristinapodda il 27/01/2010 * 00:18
ciao fratello mio anche oggi la mia giornata è passata, come sempre triste tanto triste. oggi 27 gennaio di 5 anni fa stavo al telefono con te per dirti che il giorno dopo avrei sostenuto l'esame di scuola guida, tu mi dissi vai tranquilla fregatene se va male pazienza, invece il giorno dopo tutta la mia vita è cambiata, perchè quella mattina sei volato in cilelo.buonanotte fratello mio ti voglio bene

Risposta n°70 

con   Roberta74 il 21/01/2010 * 22:47

Cri ,anch'io ,Vi penso spesso...Siete nel mio cuore!!


Risposta n°69 

con   cristinapodda il 21/01/2010 * 00:56
ciao Fratello mio eccomi qua ieri notte dopo un'anno ti ho sognato, desideravo tanto tanto rivederti, eravamo io e te in questa strada larghissima e deserta non asfaltata tu eri di fronte a me, io ti andavo in contro avevi un maglione nero e dei Jeans senza gel nei capelli stranissimo, ti ho urlato perchè sei sparito tutti questi anni, tu mi hai risposto sono molto arrabbiato, il sogno è finito cosi. io ti amo tanto come me tutta la famiglia i tuoi figli crescono bene sono sereni sin quando vivro non le farò mai mancare nulla cercherò di essereuna zia e una madrina unica con l'oro. buonanotte fratello mio ti voglio tanto bene stacci accanto fra 4 giorni  fai 5 anni che sei volato in cielo mi manchi tanto.