Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » Opuscoli 9° volume 2008: Roberto Podda
 
 
 
 

Opuscoli 9° volume 2008: Roberto Podda

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Roberto Podda 32 Anni  -  Cagliari   16 marzo 1972   -   28 gennaio 2005
Roberto-Podda.jpgRoberto Podda la sua vita si  è spenta, il 28 gennaio 2005, a soli 32 anni era un’ operaio tubista ,residente a Cagliari .
Intorno alle 7 e 20 al chilometro sessantaquattro della provinciale numero due,di Portoscuso (CA) Roberto  stava andando a lavoro   , la sua ditta, la Comin ha un appalto nel cantiere Enel, di Portovesme,  affrontava un viaggio lungo circa un’ora.  Su quella strada percorsa ogni mattina, dove il limite di velocità era 50 km la sua alfa 147 celeste, comprata da poco tempo,tanto desiderata,  è stata travolta dalla volkswagen  passat guidata da Samuele Melis a 130 km  che ha invaso totalmente la sua corsia  a causa dell'alta  velocità, l’impatto e stato tremendo e violentissimo  , Roberto e morto sul colpo , poi sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione locale,la radio mobile di Iglesias, e i vigili del fuoco che hanno estratto il corpo di Roberto senza vita incastrato tra le lamiere.
Roberto è morto, chi ha causato l'incidente  è rimasto illeso, hanno detto omicidio colposo  e gli hanno ritirato  la patente sei mesi, incredibile!
Roberto ha lasciato una giovane moglie incinta di otto mesi, dopo un mese è nato  il figlio che si chiama anche  lui Roberto, lascia anche un’altro figlio di quattro anni, due sorelle  e una mamma è un papà che sono rimasti fermi a quella mattina compreso il loro respiro.
Non si può dimenticare la persona splendida che sei quel sorriso,qualsiasi cosa saresti riuscito a fare nella tua vita, e per quel poco tempo che sei stato tra noi sei riuscito a fare davvero tutto , ci manchi da morire ogni giorno che passa è sempre peggio ,amarti è stato facile, dimenticarti è impossibile. Ogni notte alziamo gli occhi al cielo sperando di vederti tra mille stelle, c’e ne una che brilla più di tutte,per noi quella sei tu.  Hai lasciato un vuoto incolmabile nella nostra vita. Per noi sono sempre  giorni tristi, pensieri implacabili è un dolore enorme, tutti i giorni nei quali si dubita di trovarci in un paese come (L’Italia)civile, giorni in cui ogni speranza sembra morta con quello schianto
Rimarrà per sempre un figlio e un fratello meraviglioso , ti vogliamo per sempre bene 
La mamma il papà i tuoi  bimbi le tue sorelle..


Data di creazione : 20/01/2008 * 10:11
Categoria : -
Pagina letta 51921 volte


Commenti a questo articolo


Risposta n°4 

con   ALESSIA81 il 28/01/2008 * 02:26
CON IL CUORE TI SONO VICINA... ANCHE IO HO PERSO MIO FRATELLO ROBERTO,28 ANNI, IL 18 GIUGNO 2006... TI ABBRACCIO.        ALESSIA.

Risposta n°3 

con   cry il 28/01/2008 * 02:09

Mio dolce fratello oggi è il 28 gennaio 2008 il terzo anno senza te.

Ricordo quella chiamata dei carabinieri di un mattino freddo,come se fosse ieri chi avrebbe mai pensato che non ti avremmo più rivisto, dove dicevano che dovevamo correre in ospedale che avevi avuto un grave incidente,invece noo.! eri già in angelo volato in cielo , mamma e papà e tua moglie  corsero in ospedale, con l’ultima speranza di vederti in vita invece no eri la in quella sala fredda e buia ancora con il tuo maglione e i tuoi jeans da lavoro , con quel sorriso sulle labbra, e un piccolo graffio sul viso, io sono entrata ti guardavo convinta che tu disteso la, freddo fosse solo un bruttissimo

Sogno,non riuscivo a realizzare tutto quello che era appena accaduto io e dany   , invece siamo corsi sapendo che eri gia un’ angelo. Si sono infranti tutti i sogni e desideri  in un’ attimo sul ciglio di una strada.

Un mese dopo il 26 febbraio 2005 e nato anche tuo figlio, bello come te, un bambino vivace, eravate indecisi che nome mettere invece tua moglie e stata chiara, si chiamerà Roberto. Questi tre anni senza te sono durissimi. Robertino va all’asilo ora sa

dire anche papà è ti indica nelle foto,Matteo va a scuola e proprio bravo,

 e stato duro spiegarle e rispondere alle sue domande quando torna papà?

 a soli 4 anni che il papà non tornava mai più che era nel cielo con tutte le stelle per sempre . Mamma  e papà sono rimasti fermi a 3 anni fa compreso il loro respiro e la loro voglia di vivere,   ci sono solo fisicamente…

Eri un fiore stupendo ci sei stato portato via all’improvviso, da un pazzo che correva più del dovuto, hai lasciato un vuoto incolmabile per sempre.

Sei sempre al centro dei nostri pensieri, ci manchi ogni giorno di più.  vorremmo disperatamente poter tornare indietro nel tempo e poter cambiare il tuo destino, ci manca non sentire più la tua voce, le tue risate, ci manca  tutto di te . Ogni tanto spero di svegliarmi ma  purtroppo  non è un incubo è realtà ..

 

FRATELLO MIO TI VOGLIO TANTO BENE. Cry

 

 

CI MANCHI ……………………..(LA TUA FAMIGLIA)

 

 


Risposta n°2 

con   cri il 27/01/2008 * 03:25

Da quando sei morto il mio cuore mi ha mentito, ma quando la mancanza ho sentito ho capito: puoi anche esser morto ma non per me. È proprio  in fondo al mio cuore che vivi ancora e per sempre.. li riesco a sentirti tanto vicino ma nello s tesso tempo lontano è con molto amore che il mio cuore con tutta me stessa vorrebbe riuscire ad esclamare:

                                   “Roberto ti voglio bene”


Risposta n°1 

con ROSS il 20/01/2008 * 11:26
 Ancora una giovane vita vittima dell'incoscienza altrui, tutto questo è terribilmente ingiusto!La cosa più triste è che un bambino non ha nemmeno potuto conoscere il suo papà perchè a qualcuno andava di correre superando la velocità consentita e uccidendo Roberto che era lì,sulla stessa strada! Un forte abbraccio ai figli di Roberto ai quali purtroppo,non è stato concesso di crescere con l'affetto insostituibile del loro papà!Un pensiero affettuoso a tutta la famiglia.