Sei qui: Home » Opuscoli 9° volume 2008: Roberto Podda
LogoA.png
it.png   Associazione Italiana Familiari e Vittime della STRADA A.P.S. 
Associazione di Promozione Sociale 
eu1.png mfevr.png  Aderente alla FEVR  (Federaz. Europea delle Vittime della Strada) 

Opuscoli 9° volume 2008: Roberto Podda

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Roberto Podda 32 Anni  -  Cagliari   16 marzo 1972   -   28 gennaio 2005
Roberto-Podda.jpgRoberto Podda la sua vita si  è spenta, il 28 gennaio 2005, a soli 32 anni era un’ operaio tubista ,residente a Cagliari .
Intorno alle 7 e 20 al chilometro sessantaquattro della provinciale numero due,di Portoscuso (CA) Roberto  stava andando a lavoro   , la sua ditta, la Comin ha un appalto nel cantiere Enel, di Portovesme,  affrontava un viaggio lungo circa un’ora.  Su quella strada percorsa ogni mattina, dove il limite di velocità era 50 km la sua alfa 147 celeste, comprata da poco tempo,tanto desiderata,  è stata travolta dalla volkswagen  passat guidata da Samuele Melis a 130 km  che ha invaso totalmente la sua corsia  a causa dell'alta  velocità, l’impatto e stato tremendo e violentissimo  , Roberto e morto sul colpo , poi sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione locale,la radio mobile di Iglesias, e i vigili del fuoco che hanno estratto il corpo di Roberto senza vita incastrato tra le lamiere.
Roberto è morto, chi ha causato l'incidente  è rimasto illeso, hanno detto omicidio colposo  e gli hanno ritirato  la patente sei mesi, incredibile!
Roberto ha lasciato una giovane moglie incinta di otto mesi, dopo un mese è nato  il figlio che si chiama anche  lui Roberto, lascia anche un’altro figlio di quattro anni, due sorelle  e una mamma è un papà che sono rimasti fermi a quella mattina compreso il loro respiro.
Non si può dimenticare la persona splendida che sei quel sorriso,qualsiasi cosa saresti riuscito a fare nella tua vita, e per quel poco tempo che sei stato tra noi sei riuscito a fare davvero tutto , ci manchi da morire ogni giorno che passa è sempre peggio ,amarti è stato facile, dimenticarti è impossibile. Ogni notte alziamo gli occhi al cielo sperando di vederti tra mille stelle, c’e ne una che brilla più di tutte,per noi quella sei tu.  Hai lasciato un vuoto incolmabile nella nostra vita. Per noi sono sempre  giorni tristi, pensieri implacabili è un dolore enorme, tutti i giorni nei quali si dubita di trovarci in un paese come (L’Italia)civile, giorni in cui ogni speranza sembra morta con quello schianto
Rimarrà per sempre un figlio e un fratello meraviglioso , ti vogliamo per sempre bene 
La mamma il papà i tuoi  bimbi le tue sorelle..


Data di creazione: 20/01/2008 • 10:11
Pagina letta 53955 volte

Commenti a questo articolo

Commento n °28 

da antonella78 il 25/12/2008 • 02:19
BUON NATALE!!!

Commento n °26 

da CRY il 18/12/2008 • 16:20

LETTERA DI NATALE DI MATTEO PODDA

 

Senti Gesù Bambino

ascolta un momentino

davanti alla capanna

prego per papà Roberto- mamma Ilenia.

lo sai che son piccino e sono un buon bambino

ma un pò disubidiente.

faccio i capricci per niente vorrei non farlo più

perdonami Gesù.

buon natale


Commento n °25 

da Cry il 15/12/2008 • 23:38
Ciao fratello mio oggi e il 15 dicembre tuo figlio Matteo ha compiuto 8 anni. Ricordo perfettamente l’ultimo compleanno di tuo figlio  che avevamo trascorso tutti in casa vostra ,lo voglio ricordare cosi con il sorriso sulle labbra. Io e Daniela le avevamo regalato a Matteo per i 4 anni una bicicletta tu vivevi  al primo piano , tua sorella Daniela al terzo piano quindi ti avevamo chiamato per farti salire e aiutarci a montare la bici, Matteo contentissimo del regalo che noi zie le avevamo fatto, finito di montare la bici decidemmo di cenare e ordinare le pizze mangiarle giù da te, quindi già sapevi che io e Daniela dovevamo prendere l’ascensore per scendere a casa tua. Arrivarono le pizze io e Daniela nella nell’attesa dell’arrivo dell’ascensore  chiacchieravamo opss…arrivato l’ascensore aperto l’ascensore cosa c’era dentro? Una pianta enorme che tu Roberto avevi preso dal pianerottolo  messo dentro l’ascensore   occupava tutto lo spazio io e Daniela abbiamo iniziato a ridere a lacrime pensavamo chissà….. tutti quei vicini che prendevano l’ascensore e non ci stavano perché c’era quella pianta grande. Scendiamo sino a casa tua aprì la porta tua moglie e cosa vediamo tu mangiando le noccioline  in cucina che facevi il vago anzi direi passandoti  facendo la vittima poi mi avvicinai a te e ti dissi: bravo la pianta nell’ascensore tu all’inizio serio  che ripetevi ::io no no no non sono io!! poco dopo sei scoppiato a ridere anche tu a lacrime non posso dimenticare quella serata questa e una delle mille cavolate che facevi quotidianamente ti uscivano proprio spontanee e bene. Sto scrivendo tutto ciò ti giuro non mi scendono le lacrime perché se ci penso rido. Ci manca anche questo di te!  le fesserie che facevi per farci fisso ridere e direi sempre inaspettate e fatte bene.                   Ti vogliamo per sempre bene.

Commento n °24 

da Cry il 09/12/2008 • 00:12
Ciao  fratello mio Si avvicina il natale (solo per le persone felici) noi non lo saremo mai, dopo il 28 gennaio 2005 e diventato un giorno come tanti altri, il 4 natale senza te. fa male vedere tutte quelle luci colorate quell’aria natalizia quei mille sorrisi della gente , quei preparativi quella frenesia, che male che mi fa! Potrei scrivere mille pagine  positive su di te, ma nessuno  riuscirebbe  mai a capire tutto allora dico solo questo: per chi ha amato Roberto............................ Pensare il dolce ricordo del tuo sorriso sempre armonioso insegnandoci che la vita e fatta di limiti e imperfezioni, non esistono parole per descriverti ma solo chi ti ha conosciuto veramente nella tua vita, sa che persona splendida sei. Ricordati fratello mio che sei e rimarrai per sempre nei nostri cuori.  Ti voglio bene                  

Commento n °23 

da cucciola il 03/12/2008 • 21:41

Un piccolo pensiero all'angelo con gli occhi più dolci e buoni del nostro cielo...

Roberto riposa in pace e stai vicino a tutta la tua famiglia, soprattutto in questo periodo di festa..... un abbraccio Ombretta...


Commento n °22 

da CRY il 17/10/2008 • 01:08
Ciao fratello mio  oggi sono andata al lavoro vicino a dove quel maledetto giorno sei volato in cielo tu! ho contato troppe croci e troppi mazzi di fiori, mi ha colpito la foto di una ragazza sopra una croce nel ciglio della strada con dei fiori grandissimi dov’era impossibile passarci dritta, che tristezza ci ho pensato tutto il giorno e mi dicevo tutto quel sangue in quella strada tutti giovani che rabbia che mi fa, con mamma pensavamo a quante madri quante famiglie stavano piangendo e soffrendo mi e venuto un bozzo allo stomaco. Buonanotte fratello mio quanto ci manchi      

Commento n °21 

da CRY il 16/10/2008 • 01:55
Ciao fratello mio oggi non riesco a dormire. Ho voluto ricordare chi ha pagato con la vita come  te e tanti altri l’incoscienza le distrazioni è le fatalità la tua famiglia come tante altre che piange la perdita improvvisa e in un attimo, spesso mi dicono che le stragi sulle strade siano una fatalità oppure il destino. Queste stragi possono essere fermate con un piccolo comportamento adeguato e responsabilità da parte di tutti correre non porta da nessuna parte, anzi uccide. La morte non uccide solamente le persone ma anche tutta la famiglia muore con la persona amata, quando vado in cimitero soprattutto nella parte nuova costruite recentemente, vedo tutte quelle fotografie di questi angeli giovani accompagnate da un nome, un cognome una data di nascita quei visi sorridenti, che rendono molto ma molto più difficile accettare un fatto compiuto, e darsi ancora di più una spiegazione e una risposta anche a distanza di anni e difficile darsi proprio una risposta. La cosa più triste? Chi causa l’incidente mortale, non li ritirano più di 6 mesi  la patente che legge! vorrei che si procedesse al ritiro definitivo della patente, invece non e cosi! Ci manchi tantissimo buonanotte fratello mio.                                         

Commento n °20 

da CRY il 27/09/2008 • 01:04
Ciao mio dolce fratello ,stasera ero ferma al semaforo aspettando che scattasse il verde,  ho visto attraversare una persona che non vedevo dal tuo funerale,( il tuo testimone di nozze) nonché  collega anche di lavoro, la persona di cui tu ti potevi fidare invece ….la persona che il 28 gennaio di 3 anni fa ha detto a  me e Dany con la testa in giù ROBERTO ROBERTO no no! Perché eri gia volato in cielo. Oggi come se nulla fosse attraversava la strada senza degnarsi di tornare indietro e fermarsi. Ti voglio bene fratello mio.

Commento n °19 

da cry il 18/09/2008 • 00:39

ciao fratello mio oggi sono molto giu' pensavo solo che quella,anche perche' non saprei come definirla! e' felice ma come si puo'??!! oggi parlavo con Dany solo sangue del nostro sangue piange..un figlio, un fratello non lo si sostituira' mai. neanche con il tempo.

buonanotte fratello mio.d


Commento n °18 

da CRY il 12/09/2008 • 23:48

TI VOGLIO BENE FRATELLO MIO.BUONANOTTE