chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Collaborazioni

deleofund.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni


Connessione :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password


  Numero di utenti 1785 utenti
Connessi :
rss Questo articolo è disponibile nel formato standard RSS per la pubblicazione sul vostro sito web :
https://www.vittimestrada.org/data/it-articles.xml

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Agata Alù, 79 anni - Caltanissetta - 29 ottobre 1911 - 21 luglio 1991
 Agata.Alu.jpgLì per terra, morente, non c’era una donna anziana, non c’era una donna qualunque, c’eri tu, mamma, e avevi un nome, una vita, affetti e amore.
Vivevi la tua vita con serenità e imprimevi dignità a ogni gesto.
Ci hai amato molto e sei stata amata molto. 
Nessuno ora sentirà più le tue parole che pronunciavi con dolcezza e nessuno più avrà la gioia di guardarti in quegli occhi leali e puri.
Eri una donna semplice, saggia, signorile, umile, discreta e piena di pudore, eppure quella sciagurata automobile ti ha offesa in tutto ciò che eri, ha mortificato la tua riservatezza perché sei stata straziata e trascinata per terra come un cencio, alla mercé di sguardi curiosi, indiscreti o pietosi. 
Il tuo corpo così flagellato è stato profanato e privato del suo candore. 
Stavi andando in chiesa per pregare e per cantare il tuo inno preferito: “prendimi per mano o Dio mio … “. Sapevi che un giorno il Signore ti avrebbe voluto con Sé, ma volevi rispondere alla Sua chiamata secondo lo stile che ti era naturale: morire con dignità, nella tua casa, nel tuo letto, fra le cure e le attenzioni dei tuoi figli e le carezze di quei nipoti che ti adoravano e che hai tanto amato.
Voglia il Cielo ricomporre quel corpo che la scelleratezza degli uomini ha dissacrato.
Voglia il Cielo renderti quella Giustizia che la giustizia umana non ha saputo darti lasciando impunito chi ti ha ucciso.
Voglia il Cielo farti riposare in un letto di candidi fiori come eri tu.
tua figlia Giusi Alù


Data di creazione : 31/12/2007 * 11:25
Ultima modifica : 31/12/2007 * 11:26
Categoria : -
Pagina letta 5344 volte


Commenti a questo articolo

Risposta n°2 

con cat il 06/04/2009 * 11:57

giusi, la mamma e' felice di avere una dolcissima figlia come te.. e' una frase bellissima: voglia il cielo farti riposare in un letto di candidi fiori come eri tu.

e' senz'altro cosi'... forza piccola giusi


Risposta n°1 

con antonella78 il 25/12/2008 * 00:24
BUON NATALE!!!

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it


Unico sito ufficiale dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus)
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork


Chiudi e continua X