chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni


Connessione :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password


  Numero di utenti 1797 utenti
Connessi :
( nessuno )
Snif !!!
rss Questo articolo è disponibile nel formato standard RSS per la pubblicazione sul vostro sito web :
https://www.vittimestrada.org/data/it-articles.xml

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Sara Serenella 16 anni - 16 agosto 2007

sara_serenella.jpg

Ancora una vittima sulle strade della capitale, e con l´ennesimo incidente avvenuto della notte di Ferragosto si allunga la già interminabile lista dei morti sull´asfalto per scontri e tamponamenti causati dall´abuso di alcol. L´ultima tragedia è avvenuta a Ostia nella notte tra mercoledì e giovedì, quando un uomo, dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo, si è messo alla guida della sua automobile, ha perso il controllo della vettura e ha tamponato uno scooter provocando la morte di una ragazza di appena 16 anni.

Protagonista dell´incidente P.G., un automobilista di 47 anni che, intorno alle 3 di notte, percorrendo il lungomare Amerigo Vespucci si è scontrato con un motorino a bordo del quale viaggiavano un ragazzo di 17 anni e una giovane di 16 anni. Secondo la ricostruzione effettuata dalla polizia municipale di Ostia, l´uomo, residente a Pomezia, guidava una Bmw X5 e, a causa probabilmente dei riflessi ritardati per la presenza di troppo alcol nel sangue, ha perso il controllo della vettura e ha tamponato lo scooter, uno Scarabeo Aprilia guidato dal diciassettenne. Dietro di lui c´era l´amica più giovane di un anno.

Dai rilievi dei vigili urbani risulta che il motorino, dopo il violento urto con la Bmw, è finito contro una macchina parcheggiata al lato della strada. L´automobilista si è immediatamente fermato per soccorrere i due giovani, ma la ragazza di 16 anni è morta poco dopo. Il diciassettenne che guidava lo scooter, invece, è stato portato all´ospedale Grassi con codice rosso. Il ragazzo non è in pericolo di vita, ma a causa del violento impatto con la macchina parcheggiata ha riportato fratture al femore, alla clavicola destra e al costato.

Giunte sul posto, le pattuglie dei vigili urbani del XIII gruppo hanno sottoposto il conducente della Bmw al test dell´etilometro e l´uomo è risultato positivo ai controlli. L´indice di alcol presente nel sangue era di 1,2, ovvero di poco superiore al limite consentito dalla legge, di recente abbassato a 0,5.
L´automobilista è stato denunciato per omicidio preterintenzionale e guida in stato di ebbrezza.


This text will be replaced

Claudia Tevere, mamma di Sara Serenella e stata  intervistata da RAI1 venerdì 30 novembre 2007

Formato flv 75,4 mb  24,5 minuti



Data di creazione : 26/11/2007 * 15:04
Ultima modifica : 25/06/2008 * 12:12
Categoria : -
Pagina letta 25025 volte


Commenti a questo articolo

Risposta n°69 

con giuseppina il 17/06/2016 * 13:52
Salve,
sono Giuseppina la mamma di Carmen, la quindicenne investita sulle strisce pedonali ad Ostia lo scorso novembre.
Sono stata attenzionata molto sulla storia di Sara Serenella e avrei piacere di incontrare mamma Claudia. Abito ad Ostia e se vuoi prendi i miei contatti dall'AIFVS Via Achille Tedeschi, 82, RomaTelefono:06 4173 4624

Ciao


Risposta n°68 

con Gianluca il 06/11/2013 * 10:13
ciao tesoro, un bacione.. ti penso spesso..

Risposta n°67 

con Persempre il 16/08/2013 * 20:58
Brilli ancora, brilli come allora. Mi manchi ogni giorno, ogni attimo. Ciao amore mio, adesso saremmo state grandi insieme.

Risposta n°66 

con Patrizia_Q il 15/08/2013 * 22:51
Ciao Sara un pensiero a te e ai tuoi cari.

Risposta n°65 

con Rosanna il 01/03/2013 * 10:56

Cara Sara Stella sono trascorsi 5 anni da quando il bastardo che ti ha uccisa ci ha privato della tua presenza ,il tempo non ha placato il mio odio per questo essere immondo ,che guidava ubbriaco e con delle prostitute in auto  Chi puo' perdonarlo è' soltanto Dio  io non posso e poi non si puo' dare il perdono a chi non lo chiede ...............................lui è un verme come tutti i vermi che vivono per distruggere la vita agli altri,noi cara Sara ti pensiamo sempre e siamo certi che ti rincontreremo ,tu hai preceduto tutti noi ....................ti amiamo Io sono una persona che fa del bene a chi ha bisogno ,ma che Dio mi perdoni a chi ti ha ucciso auguro l'inferno sulla terra,la tua zietta che quando sei nata ti ha chiamato Stella

DOVE é LA GIUSTIZIA ::::::::::::::::::::::::::::::CARI POLITICI SE VI UCCIDESSERO I FIGLI FORSE CAMBIERESTE LE LEGGI.............................Il verme che ha ucciso mia nipote non ha fatto neanche 1 giorno in galera che schifoooooooooooo


Risposta n°64 

con Patrizia_Q il 22/08/2012 * 01:02
Ciao Sara...

Risposta n°63 

con Patrizia_Q il 16/08/2011 * 18:26
Un pensiero per Sara e per tutti coloro che sempre la amano.

Risposta n°62 

con Simo il 28/02/2011 * 14:16
Ci manchi tanto piccola... Ti pensiamo sempre e ti portiamo sempre nel nostro cuore...!  Ho tanta voglia di rivederti... Ti vogliamo tutti un gran bene.. un bacione dalla tua Palermo...

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it


Unico sito ufficiale dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus)
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork


Chiudi e continua X