Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
Ricerca personalizzata

GMR_ICON.pngGiornata mond.del Ricordo
delle vittime della strada

chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni
Vai alla pagina

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.



Riconnettersi :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password
<O>


  Numero di utenti 1803 utenti

newsletter AIFVS

Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, iscriviti alla nostra Newsletter .

Prima di inviare questo formulario, vogliate leggere ed accettare gli Avvisi legali.

Accetto :

Opuscoli 8° volume 2007: Antonio Giovanni Lezzi

rss Questo articolo è disponibile nel formato standard RSS per la pubblicazione sul vostro sito web :
https://www.vittimestrada.org/data/it-articles.xml

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Antonio Giovanni  Lezzi 26 anni -  14 aprile 1976  -   Bologna -  23 luglio 2002
Antonio Giovanni Lezzi .jpgIl giorno 23 luglio 2002 mio fratello Lezzi Antonio Giovanni deceduto sulla variante SS. 569 cha va da Zola Predosa a Bologna stava lavorando per il rifacimento di una parte della segnaletica stradale (su commissione dell'Ente Provinciale di Bologna) tre operai stavano recuperando i cartelli segnaletici "lavori in corso" appositamente collocati lungo il tratto di strada per evidenziare la presenza del cantiere.
In particolare Lezzi Antonio Giovanni, a qualche decina di metri dalla parte posteriore dell'autocarro, vestito con indumenti di colore arancione e munito di apposita bandierina rossa, segnalava agli automobilisti diretti verso Bologna il restringimento della carreggiata e, conseguentemente di rallentare la velocità e di spostarsi sulla corsia di sorpasso, il tutto in modo da permettere ai suoi colleghi di rimuovere i cartelli.
Nelfrattempo il conducente del veicolo volkswagen golf in transito verso Bologna, si avvedeva della presenza del Lezzi sulla strada e seguiva le sue indicazioni,rallentando fino quasi a fermarsi, in attesa di immettersi nella corsia di sorpasso, che in quel frangente era occupata da alcuni veicoli, per superare la zona dei lavori. In questo frangente, il veicolo volkswagen veniva tamponato dal veicolo fiat bravo che presubilmente a causa della forte velocità (... desunta dai danni riportati dai mezzi e confermata dalle dichiarazioni dei testimoni), non si accorgeva per tempo del restringimento della carreggiata,dei lavori in corso e della presenza della volkswagen praticamente ferma.
Nel disperato tentativo di evitare la collisione, il conducente della fiat bravo sterzava bruscamente sulla destra andando ad urtare violentementecon la parte anteriore della sua vettura contro la parte posteriore della volkswagen.
A seguito del violento urto il veicolo fiat bravo roteava su se stesso di circa 180° e nel contempo, proiettava in avanti anche il veicolo volkswagen.
Sulla traiettoria delle due vetture, ormai assolutamente in balia dell'inerzia e prive di controllo, veniva a trovarsi il Lezzi che veniva tragicamente travolto e presumibilmente scaraventato contro il paraurti posteriore dell'autocarro daf.
Vani i soccorsi che dapprima gli automobilisti in transito ed immediatamente dopo i sanitari del servizio d'emergenza 118 venivano prestati al Lezzi.
La causa specifica della morte di LEZZI ANTONIO GIOVANNI è stata individuata dal Dott. Romanelli (medico legale del pubblico ministero) nell'arresto cardio-respiratorio in politraumatizzato dovuto al violento schiacciamento delcorpo contro le lamiere ed il parabrezza anteriore del veicolo fiat bravo.
Ti pensiamo sempre.
Tua mamma, i tuoi fratelli e tutti i tuoi parenti.


Data di creazione : 06/11/2007 * 20:00
Ultima modifica : 07/11/2007 * 10:34
Categoria : -
Pagina letta 8220 volte

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it