Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
Siete qui :   Home » Opuscoli 8° volume 2007: Stefano Sestito
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...

Opuscoli 8° volume 2007: Stefano Sestito

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Stefano Sestito  10 anni  -   Arese (MI)   17 Maggio 1995   -   29 Giugno 2005
Stefano Sestito.jpg
Il 17 maggio venne alla luce Stefano dopo una gravidanza difficile e sofferta, eravamo felici della sua nascita. 
Stefano cresce è un bambino buono, altruista e vivace. Per noi il coccolo di casa la compagnia, l'allegria, la gioia. ll fratello lo curava con amore, come genitori eravamo orgogliosi di questo bambino nato a 13 anni di distanza dal fratello. Stefano amava tanto la natura  gli animali, come tutti i bambini gli piaceva giocare e andare in bicicletta, ma la cosa che gli piaceva di più era andare in piscina a nuotare.
Quel maledetto giorno qualcuno gli negò il diritto alla vita, tutti i suoi sogni s’ infrangono sull'asfalto. Uscendo dalla piscina in una calda giornata di giugno, in compagnia dei suoi amici del centro estivo venne travolto da una macchina sulle strisce pedonali.
Questa  "persona" non si fermò neanche a soccorrerlo, rianimato sull'asfalto venne trasportato in ospedale.  
Dopo due giorni di agonia vola in cielo. La sua morte inaspettata e rapida lascia noi genitori e il fratello in una disperazione senza fine.
Per Stefano giustizia a tutt'oggi non c'è  stata! Lui è chiuso in quel loculo,  chi lo ha ucciso è tutt'ora libero di vivere e gioire di tutte le bellezze del mondo. Io mi chiedo come può essere dimenticata una vita stroncata nel più bello dei suoi anni. Vorrei che la morte di Stefano non venisse dimenticata e chi ha sbagliato deve stare dove merita di stare per tutte le sofferenze che ci sono state inflitte a noi famigliari dopo la morte del nostro caro. Noi tutti non possiamo rimanere indifferenti a queste tragedie, i nostri cari devono avere giustizia e non essere uccisi per la seconda volta. Per noi la vita si è fermata quel maledetto 28 giugno 2005 , chi ha ammazzato invece è a spasso come se nulla fosse accaduto.
A voi la conclusione... Stefano aveva solo 9anni, la sua vita innocente è stata stroncata e ci è stata tolta la gioia di vederlo crescere.
 
Con tanto bene mamma, papà, fratello.


Data di creazione : 03/10/2007 * 19:35
Categoria : -
Pagina letta 62925 volte