Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » Opuscoli 1° volume 1999: Flavio Defelice
 
 
 
 

Opuscoli 1° volume 1999: Flavio Defelice

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Flavio De Felice, 30 anni - Ravenna - 20 gennaio 1962 - 29 agosto 1992 

Flavio Defelice.jpgFlavio nasce a Ravenna il 20 gennaio 1962; si diploma come perito elettronico; presta il servizio militare come paracadutista congedandosi il 21.2.84 col grado di caporal maggiore - rendimento nell'incarico: ottimo. Donatore volontario all'Ospedale di Ravenna, dipendente dell'AGIP mineraria e sposato da dieci mesi, aveva molti amici anche tra i colleghi di lavoro e una gran voglia di vivere.
 
 La sua vita viene spezzata in quel triste mattino del 29 agosto 92, compiuti da poco i trent'anni, con la caduta dalla moto e lo schianto contro l'auto che procedeva in senso contrario.
 
 Al dolore per la perdita è difficile sopravvivere, tanto più quando vi si aggiunge la beffa: il Giudice delle indagini preliminari respinge per due volte la richiesta di archiviazione in quanto il conducente dell'auto non ha rispettato il limite dei 50 km/h, ma dopo il rinvio a giudizio il responsabile della segnaletica del Comune di Ravenna esclude che vi fosse quel limite e il Primario che aveva attestato in Ospedale la morte di Flavio si presenta come teste a favore dell'imputato, che alla fine viene assolto con sentenza che passa in giudicato.
 
 E c'è ancora che questi apparteneva alla Polizia di Stato, che le indagini sono state svolte dalla stessa Polizia: non sarebbe stato opportuno, dopo i primi accertamenti, passarle ai Carabinieri?
 
 Non riesco ad arrendermi, chiedo l'intervento del Difensore civico; i vigili urbani ammettono di avere contestato nel 1992, su quel tratto di strada, 190 contravvenzioni per eccesso di velocità: dunque il limite c'era, e finalmente il nuovo responsabile comunale della segnaletica lo ammette; il processo non si potrà rifare ma a Flavio comincia a essere data giustizia.


Data di creazione : 15/07/2007 * 10:48
Categoria : -
Pagina letta 12923 volte