chisiamo.png
L' Associazione AIFVS

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

fiorivittimestrada.jpgMemorie

GMR_ICON.pngGiornata mond.del Ricordo
delle vittime della strada

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Collaborazioni

deleofund.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Preferenze

Riconnettersi :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password
Captcha reload
Copia il codice :

Agenda

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.

rss Questo articolo è disponibile nel formato standard RSS per la pubblicazione sul vostro sito web :
https://www.vittimestrada.org/data/it-articles.xml

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Andrea Carraro, 19 anni - Sandon di Fossò (VE)  - 1 dicembre 1975  - 5 giugno 1995

Andrea Carraro.jpg"La necessità di parlare, l'imbarazzo di non aver nulla da dire e la brama di mostrarsi persone di spirito, sono tre cose capaci di rendere ridicolo l'uomo più grande".

Trovai questa frase, trascritta da mio fratello Andrea, in quei giorni terribili: un ritratto perfetto della sua personalità.

Era nato nel 1975, avrebbe compiuto 20 anni il 1° dicembre. Studiava chimica industriale all'Università di Padova, ne era soddisfatto. Attivo nella vita parrocchiale, seguiva e animava i giochi dei bambini. Era uno sportivo, tra i suoi hobbies anche la musica: suonava con un gruppo di amici, tra questi quello che guidava l'auto in quella folle corsa.

Cosa devo scrivere di te, Andrea? Mi hai lasciato in eredità anche questo insegnamento: sii semplice e franco, il tuo dire sia si o no, niente frange inutili; ma tu sai ora quanto tutto sia difficile e complesso, e come sia difficile scriverne.

Sono passati piu di 4 anni ma il tuo ricordo è ben vivo in noi. Può sembrare stupido ma ci spiace non possedere una foto che Ti renda giustizia; del resto, avremmo mai scattato delle foto pensando potessero servire a questo?

Il 24 giugno 95, alle sette di sera, passò a prenderlo il suo migliore amico per andare a una festa di compleanno. L'incidente avvenne a meno di 2 chilometri da casa, l'auto uscì di strada urtando dalla parte di Andrea, la cintura di sicurezza non bastò a salvarlo. Non conosciamo meglio la dinamica dei fatti, né volemmo conoscerla.

Rimase in coma per tre giorni, il 5 giugno ci informarono della possibilità di donare i suoi organi, demmo il nostro consenso.

Il giovane alla guida, uscito pressoché indenne dall'incidente, sostiene di non ricordare nulla: l'amicizia che lo legò ad Andrea ci impedisce di serbargli rancore.

Il processo si chiuse dopo "solo" due anni; del tutto impreparati a ciò, accettammo un risarcimento risibile, di poco superiore ai 200 milioni, soldi che comunque non avremmo usato per noi.

Oggi sappiamo che in qualunque modo si reagisca a una "esperienza" del genere, resterà sempre il segno di una insanabile lacerazione; come ogni frattura, però, queste tragedie segnano insieme una fine e un inizio: gli innocenti non possono morire inutilmente e a noi famigliari non resta solo il compito di piangerli ma anche quello di testimoniare per loro.

Leonardo Carraro *

* responsabile dell' AIFVS per la provincia di Venezia


Data di creazione : 14/07/2007 * 18:45
Ultima modifica : 15/07/2007 * 10:43
Categoria : -
Pagina letta 5542 volte


Commenti a questo articolo

Risposta n°3 

con cat il 15/03/2009 * 01:26

un abbraccio ai familiari di andrea, mia figlia cinzia anastasio di 15 anni e' morta con un amica sotto il treno.... pensavo di piangere assieme, erano amiche..... al cimitero vicine  e .... invece.... l'altra famiglia mi chiede un risarcimento danni di un miliardo e mezzo  di lire, perche' loro hanno subito un danno......

ho fatto un sito a cinzia su www.myspace.com/cinziaanastasio


Risposta n°2 

con antonella78 il 25/12/2008 * 00:07
BUON NATALE!!

Risposta n°1 

con angeloantonio il 05/06/2008 * 16:47
Un ricordo per te caro Andrea, e un saluto alla tua famiglia ciao Andrea

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it