Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » Opuscoli 1° volume 1999: Alessandra Armiento
 
 
 
 

Opuscoli 1° volume 1999: Alessandra Armiento

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Alessandra Armiento, 20 anni - Varallo Sesia (Vc)  - 14 agosto 1973 - 16 dicembre 1993

Alessandra Armiento.jpg

La sera del 16 dicembre 93, verso le 18, Alessandra Armiento torna a Varallo Sesia, a casa, dall'Università di Vercelli dove frequenta, con ottimi risultati, la facoltà di lettere classiche; la sua Y10 procede sulla statale a velocità non elevata.

Davanti a lei, nel buio, un autotreno condotto dall'altoatesino Peter Baier, già condannato per omicidio colposo, si immette, dalla destra rispetto alla direzione di marcia di Alessandra, sulla statale; perchè possa entrarvi il titolare del terreno dal quale esce l'autotreno, Alessandro Macchiorlatti, ha dovuto manomettere il guard-rail.

Lo ha già fatto una settimana prima; e già allora l'ingresso dell'autotreno sulla statale ha causato un incidente nel quale è stato coinvolto un medico biellese.

Anche questa volta il pesante mezzo invade interamente la strada; Alessandra probabilmente abbassa i fari ritenendo provenga in senso contrario, probabilmente questo le impedisce di vedere il rimorchio privo di segnalazioni luminose ancora di traverso sulla statale; comunque la Y10 gli va contro, vi si incastra sotto.

Per Alessandra è la fine.

"Non la conoscevo sino a quella sera, scriverà un testimone al Corriere Valsesiano, quando cercavo di aprire quella maledetta portiera; ma i suoi lunghi capelli, il suo viso violentato, la sua vita che se ne stava andando, non potrò scordarli più".

A settembre 95 la parte penale si chiude con la farsa del patteggiamento, dieci mesi con la condizionale ai due responsabili dell'omicidio "colposo"; il Gip rifiuta di valutare la evidente prevedibilità dell'evento e la colpa grave, riconosce invece agli imputati le attenuanti generiche perchè Macchiorlatti è incensurato e l'assicurazione del Baier ha offerto 300 milioni (peraltro rifiutati) ai familiari della vittima; il medico biellese e altri che potrebbero testimoniare sulla velocità della Y10 non vengono ascoltati: la vita di una ragazza di vent'anni non merita neppure un processo.

Giustizia è fatta.


Data di creazione : 14/07/2007 * 10:46
Ultima modifica : 14/07/2007 * 10:59
Categoria : -
Pagina letta 5679 volte


Commenti a questo articolo


Risposta n°6 

con   Patrizia_Q il 25/03/2011 * 01:29

Ciao Alessandra, hai un'espressione felice in questa foto...un sorriso contagioso, tanta voglia di vivere.... i programmi per un futuro che con i tuoi 20 anni programmavi, tutto finito in un attimo. Si pensa...ci sarà giustizia per chi ha causato tutto questo...anche questa è venuta a mancare...penso alla sofferenza che hanno provato i tuoi cari... a quanto gli manchi. Un abbraccio alla tua mamma.


Risposta n°5 

con   pierangela il 25/12/2009 * 00:16
Buon natale ed un bacio grande Piera la mamma di Canobbio Maurizio vol. 7

Risposta n°4 

con   antonella78 il 25/12/2008 * 00:04
BUON NATALE!!!

Risposta n°3 

con danyeumbe il 14/12/2008 * 23:48
CIAO  STELLA BELLISSIMA ALLESANDRA UN BRUTTO MESE PER I TUOI ILLUMINA IL LORO CAMMINO VERSO UN PO' DI SERENITA

Risposta n°2 

con   vincenzina il 21/01/2008 * 11:09
Alessandra ,il cielo brillerà della tua luce sei talmente bella!Vincenzina

Risposta n°1 

con   giulia1955 il 12/10/2007 * 17:13
ciao alessandra sei bellissima....