chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni


Connessione :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password


  Numero di utenti 1791 utenti
Connessi :
( nessuno )
Snif !!!
rss Questo articolo è disponibile nel formato standard RSS per la pubblicazione sul vostro sito web :
https://www.vittimestrada.org/data/it-articles.xml

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Pasquale  Robortella  - Carina Russo  -  Federica Robortella - 5 agosto 2006

coniugi Robortella.jpg

Federica Robortella.jpg

5 agosto 2006, tutta la mia famiglia, papà, mamma e sorella di 17 anni, verso le 13:30 partiva in macchina da Corsico (Mi) per andare in vacanza nel paese di origine dei miei genitori San Martino D’Agri (PZ). Ad un certo punto verso le 15:00 la macchina non va piu’ avanti perché una delle quattro ruote si è completamente squarciata, quindi sono costretti a fermarsi in corsia d’emergenza sull’autostrada tra Parma e Reggio Emilia. Ore 15:10 ricevo una telefonata, l’ultima, da mia sorella, Federica, che mi avvisava dell’accaduto…era molto agitata!
Ore 15:25 la tragedia: una macchina con a bordo un ragazzo di 31 anni fa un sorpasso azzardato, tocca la macchina e va a sbattere proprio contro la macchina ferma in corsia d’emergenza della mia famiglia. I miei genitori erano fuori dalla macchina e sono morti sul colpo. Mia sorella era dentro, l’hanno tirata fuori e portata all’Ospedale di Parma in condizioni gravissime, non era piu’ la mia piccola…aveva il viso completamente deturpato, subito asportazione milza, un’operazione di 4 ore…io ormai nel panico piu’ totale mi dicevo ci sarà un motivo se lei è sopravvissuta, vorrà dire che Dio la lascerà a me…6 agosto 2006, mi si avvicina il medico di turno e mi dice: “siamo arrivati al capolinea, la pressione di sua sorella è scesa a 10..non c’è piu’ niente da fare”. Queste parole rimbombano ogni giorno nella mia mente scolpite nel mio cuore!! Un’insieme di circostanze mi portavano a pensare che fosse stato il destino, che forse era colpa mia non dovevo farli partire, avrei dovuto trovare il modo di aiutarli, ma poi qualche mese dopo è arrivata una chiamata dal nostro avvocato…il ragazzo guidava in stato di ebrezza!!!
Da quel giorno non ho piu’ avuto pace, ho aspettato con ansia il giorno della prima udienza…tutto rinviato a novembre e lui non si è neanche presentato, ma la cosa che mi ha fatto stare ancora piu’ male è il fatto che dopo 4 mesi questo tipo circolava tranquillamente di nuovo con la sua bella patente, allora io mi chiedo dov’è la giustizia italiana???
Si probabilmente riceverò un gran rimborso economico, ma cosa me ne farò? Chi mi ridarà i miei cari? E la giustizia? Chi si occuperà di questo bastardo, che non ha mai fatto un gesto verso di me neanche delle piccole scuse???
 
Nunzia


Data di creazione : 03/07/2007 * 00:14
Ultima modifica : 02/02/2008 * 09:20
Categoria : -
Pagina letta 17673 volte


Commenti a questo articolo

Risposta n°39 

con Patrizia_Q il 02/08/2011 * 09:48
Cara Nunzia...gioni ancor più tristi questi....tornano prepotentemente i ricordi e si vorrebbe tornare indietro nel tempo. Un pensiero per i tuoi genitori, per la tua sorellina....un sentito saluto a te.

Risposta n°38 

con ANGELA il 22/01/2011 * 13:16
cara Nunzia ti abbraccio,i tuoi Angeli ti seguono da lassù....

Risposta n°37 

con paola_rosa il 22/07/2010 * 09:40
ciao Nunzia   ....sono la mamma di PAOLA  Scognamiglio (vol.7).....anch'io attendo ..ma no che lei ritorni ..non succedera' mai...ma che io la raggiunga..e prima o poi succedera'...perchee' l'unica certezza in questo mondo è la morte...sono belli tutti e tre..ma uno sguardo di tenerezza va' alla piccola  FEDERICA!!!!!!!!

Risposta n°36 

con Nunzia il 21/07/2010 * 17:51

Ciao Diego,

era da tempo che non andavo su questa pagina perchè leggerla è come ammettere sempre tutto, ammettere che la mia famiglia non ci sia più, invece a me piace pensare che sono partiti per un viaggio e presto o tardi torneranno. Leggendo però il tuo commento ho avuto un tuffo al cuore, ho immaginato la scena della mia piccola Fede, ti prego ho bisogno di sapere tutto, i suoi ultimi momenti, vedi ho cominciato spesso a leggere il plico di verbali ma poi cadevo sempre in crisi e così mio marito me li ha nascosti e non ho mai letto quindi le varie testimonianze. Ti prego hai voglia di raccontarmi? ti lascio mio indirizzo e-mail Nunzia.Robortella@libero.it grazie

Ciao

Nunzia 


Risposta n°35 

con MARA il 25/11/2009 * 22:14
cara Nunzia,

oh perso mio marito, il 29 luglio 2009 sul'autostrada brennero, lo stesso
modo, un tir non la visto per niente, stava fuori della macchina, sulla corsia di emergenza. lui  deceduto 4 ore dopo la tragedia, lascia me,e tre figlii, che hanno bisogno di lui.
il mio cuore e con te ,cara ti capisco perfettamente il tuo dolore.

Risposta n°34 

con annalisacassetta il 03/11/2009 * 16:57

Cara Nunzia, ricordo quando eravamo bambine e venivo a casa tua la tua sorellina era appena nata e tu eri dolcissima con lei la coccolavi e la adoravi tantissimo, mi ricordo bene i tuoi genitori due persone semplici dedite al lavoro e alle figlie...ricordo i sorrisi di tuo padre quando facevamio i compiti insieme...ricordo quanto fossero soddisfatti di te, ero quasi invidiosa, eri bravissima a scuola e risultavi sempre educata e disponibile con tutti..ora io sono mamma di due bimbi che hanno 7 anni di differenza e vedo quanto unico e' il rapporto tra di loro fraterno e materno...sono sicura che questa tragedia si sarebbe potuta evitare se quest'uomo avesse moderato la velocita' e l'alcool quindi e' giusto che tu ti batta per avere giustizia...il dolore e' immenso e irrazionale ma tu non deluderai i tuoi genitori e non ti abbandonerai alla rabbia... devi ricordare e concentrarti sul forte amore che vi ha legato le soddisfazioni che gli hai dato e il perfetto esempio che sei stata per federica, sono state gioie per loro e ti saranno sempre vicini... ti voglio bene amica sei stata molto sfortunata, e mi dispiace potesse il mio abbraccio darti un po' di conforto..

annalisa la tua compagna delle elementari


Risposta n°33 

con AntonellaMelfi il 31/10/2009 * 22:06
Ciao mia cara Nunzia,non ho mai avuto il coraggio di scriverti sul sito ma ci sono sempre stata........e che non sempre si riesce a trovare le parole x dire tutte le cose che avrei voluto dirti..........sei (e sono!) sempre nei miei pensieri e nel mio cuore.ti abbraccio forte forte.Ti voglio tanto bene 
Antonella

Risposta n°32 

con FabioPatrick il 12/09/2009 * 10:50
Imprudenza, alcool, sfortuna. Un mix che ha tolto la pace, la serenità, ad una figlia e sorella.Ciò che resta poi è il sapere che colpevoli individui, continuano a guidare ed aver vita normale, senza mai mostrare cenno di pentimento, mentre noi restiamo segnati, "marchiati" a vita per una colpa che non abbiamo, per evento di cui non siamo noi i responsabili.Un forte e caro abbraccio a te, Nunzia, ed un pensiero per i tuoi Cari.Con affetto, Sergio.

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it


Unico sito ufficiale dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus)
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork


Chiudi e continua X