Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 

chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

GMR_ICON.pngGiornata del Ricordo
delle vittime della strada

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.


Riconnettersi :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password
<O>


  Numero di utenti 1824 utenti

newsletter AIFVS

Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, iscriviti alla nostra Newsletter .

Prima di inviare questo formulario, vogliate leggere ed accettare gli Avvisi legali.

Accetto :
Copia il codice :
Ricerca personalizzata

Opuscoli 7° volume 2006: Gianni Sivildii

rss Questo articolo è disponibile nel formato standard RSS per la pubblicazione sul vostro sito web :
https://www.vittimestrada.org/data/it-articles.xml

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Gianni Sivildii   28 anni Villa Raspa (PE)   13 giugno 1977 – 25 luglio 2005

Gianni Sivildii“NON MOLLARE MAI” è stato ciò che cantava nostro figlio Gianni , pochi giorni prima che morisse, al padre mentre faceva una ripresa durante il matrimonio del fratello Gianluca. Chiamava tutti i parenti perché “sostenessero psicologicamente” il padre che aveva appena assistito alla cerimonia. Ora quelle parole ci danno la forza di andare avanti per scoprire la verità: non è possibile che un giovane di 28 anni perda la vita in un incidente sul lavoro e non viene né sequestrato il mezzo né fatta l’autopsia, solo perché non sono stati coinvolti terzi. Noi chiediamo solo che quello che è successo a GIANNI NON SI RIPETA. Sono gli altri, amici, colleghi di Gianni ad aiutarci a capire perché Gianni è morto.
La legge ha svolto delle indagini talmente alla leggera che per loro la vicenda sarebbe già chiusa se noi genitori non ci fossimo atti sentire.
Dalla morte di nostro figlio sono successe tante cose, anche belle: tanti amici di Gianni che ci sono vicino, tante persone che noi non conoscevamo e ora ci aiutano a superare questo lutto, e condividono il nostro immenso dolore. Abbiamo capito che l’amore, il rispetto, la stima, il saper chiedere scusa, l’ascoltare l’altro, il dialogare, l’amicizia erano valori che Gianni aveva e che lui da lassù continua a mantenerli nel cuore di tutti noi. Il 25 luglio, giorno del 1° anniversario della morte di Gianni, una sua vecchia amica ci ha dato una testimonianza della sua bella e lunga amicizia con nostro figlio, termina la sua lettera dicendo che Gianni anche da lassù le ha insegnato qualcosa: il valore del PERDONO!


Mamma , Papà e
Gianluca, Nica, Laura


Data di creazione : 05/08/2006 * 14:28
Ultima modifica : 05/08/2006 * 16:35
Categoria : -
Pagina letta 9397 volte

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it