chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni


Connessione :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password


  Numero di utenti 1791 utenti
Connessi :
( nessuno )
Snif !!!
rss Questo articolo è disponibile nel formato standard RSS per la pubblicazione sul vostro sito web :
https://www.vittimestrada.org/data/it-articles.xml

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Ottavio Stigliano 21 anni Policoro (Mt) 18 febbraio 1982 – 14 ottobre 2003

Ottavio StiglianoOttavio aveva solo 21 anni,
l’età della piena giovinezza…che dire!...allegro, altruista, socievole………..
Terminate le scuole, non ha voluto continuare, ma subito ha pensato di cercarsi
un lavoro; gli piaceva fare il “pizzaiolo” perciò dedicava il suo tempo con passione nello svolgere questo mestiere. Pensava di costruirsi un futuro, per poi coronare il sogno di poter gestire un locale tutto suo.
Lo amavano tutti: proprietari, clienti, colleghi e amici. Era legato alla famiglia,alla ragazza, e soprattutto alla mamma, a cui confidava tutto.
I suoi hobby erano: allevare cani e avere una moto. Alla fine decise di comprarsi una auto (alfa romeo 145). Proprio con questa accadde l’ incidente……..
Era mercoledì 1° ottobre 2003, giorno settimanale libero, quando insieme al fratello e l’amico Angelo, che lavoravano insieme, decisero di farsi un giro al pub del paesino “Canna”; a loro si aggiunsero altri due amici.
Sfortunatamente questo viaggio di appena 40 Km si è trasformato in una triste tragedia. Giunti al maledetto incrocio (Rocca Imperiale – Canna) a causa di una malformazione stradale, e forse anche per la velocità, la macchina ha perso il controllo ed è finita giù dalla sede stradale.
Un volo di pochi metri ed ecco il violento impatto contro la parete di cemento del torrente sottostante.
E’ bastato poco per spegnere la vita di due ragazzi (Angelo e Walter).
Ottavio invece cercando di proteggere il fratello Gianluca stringendolo fra le sue braccia non si è reso conto delle sue condizioni disperate.
E’ stato portato con l’ambulanza al pronto soccorso di Policoro. Visto l’esito della tac con rilevanti lesioni cerebrali è stato trasferito alla rianimazione di Taranto dove non c’è stato nessun miglioramento.
Al dodicesimo giorno di sofferenza avendo avuto risultati terminali, l’equipe medica,
in seguito alle valutazioni avutesi, ha proceduto purtroppo allo spegnimento della macchina che lo teneva in vita.
Perse le speranze, la proposta della Donazione degli Organi, è stato difficile accettarla per noi, ma alla fine, con la speranza di veder vivere un’altra persona con parte dei suoi Organi, c’ha portati a dire quel fatidico e doloroso “sì”.
Ci sarebbero tante cose da raccontare della sua breve vita, ma non riesco perché il cuore batte forte solo al pensiero di non averlo più con noi.
Non riusciamo a rassegnarci perché Ottavio aveva solo 21 anni.
Sei sempre nei nostri cuori.


Mamma, Papà, Giuseppe, Tiziana, Gianluca e Nadia

Il ricordo della Tua giovane età possa portare un sorriso dove la morte
ha lasciato le lacrime.
Aiutaci a non dimenticare i Tuoi grandi occhi, le Tue mani forti e
delicate,
il Tuo sguardo penetrante e dolce.
Ciò che in 21 anni hai costruito è bastato un attimo per distruggerlo nel
gelido buio di quella notte.
Hai mutato anche la morte in vita, coronandola con la donazione dei
Tuoi organi,
accendendo un sorriso in altre persone.
Tu ora vivi in loro.
Nei nostri cuori rimarrà il tuo ricordo, incancellabile
A te, Ottavio


Data di creazione : 22/04/2006 * 19:18
Ultima modifica : 22/04/2006 * 19:35
Categoria : -
Pagina letta 8804 volte


Commenti a questo articolo

Risposta n°3 

con paolarosa il 14/06/2009 * 00:59
il 27 di questo mese saranno 13 anni che la mia piccola PAOLA di solo 15 anni è andata via......e ancora m ibatte forte il cuore,- trema il mio cuore solo nel pensarla ,,,,,,-nessuno può spiegarvi il perchè nessuno può dare un senso alla vita e alla morte....in questo mondo -solo la sperranza di un mondo migliore dove io incontrerò la mia PAOLA e voi il vostroOTTAVIO può darci la forza di andare avanti-io credo che ci sono ..........

Risposta n°2 

con cat il 16/05/2009 * 01:00

ottavio, stai vicino alla tua famiglia che ora piu' di prima  ha bisogno di  te, hai ragione non si puo' morire a 21 anni.... la mia cinzia ne aveva 15, lei sul mio motorino, tanto desiderato  anche lei..... forse nata per andarsene cosi'????

avermi fatto provare la felicita'.... e  poi  togliermela....non  e'giusto....

dallo zucchero  al sale......no  .. questa  non  e' piu' vita.... ANGELI BRILLATE PIU' FORTE... ANCORA  DI  PIU'.... E PORTATECI  CON  VOI


Risposta n°1 

con antonella78 il 25/12/2008 * 01:58
BUON NATALE!!!

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it


Unico sito ufficiale dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus)
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork


Chiudi e continua X