Sei qui: Home » Opuscoli 7° volume 2006: Michael Mantega
    Stampa la pagina ...
LogoA.png
it.png   Associazione Italiana Familiari e Vittime della STRADA A.P.S. 
Associazione di Promozione Sociale 
eu1.png mfevr.png  Aderente alla FEVR  (Federaz. Europea delle Vittime della Strada) 

Opuscoli 7° volume 2006: Michael Mantega

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Michael Mantega  17 anni Firenze 27 ottobre 1987 - 13 maggio 2005

Michael MantegaCaro Michael:
Sono una madre disperata che ha perso l'unica ragione della sua vita,il mio adorato figlio; avevi solo 17 anni,quando undici mesi fa mi hai lasciata per sempre per volere di un destino crudele e da allora la mia vita è cambiata, sono come una nave che va alla deriva,niente ha più un senso per me.
Mi sono sposata giovane,avevo appena 20 anni e a 24 avevo già tre splendidi figli:un maschio... tu,Michael e due femmine,Sharon e Jennifer.
La vita fin da piccola è stata cattiva con me,ma la speranza di un futuro migliore mi ha dato la forza per andare avanti e lottare contro tutti gli ostacoli e quando finalmente ho avuto i miei bambini,credevo di essere stata ricompensata per le mie sofferenze e invece il destino si è accanito contro me,togliendomi ciò che di più bello avevo.
Fin da piccola ho desiderato di avere una bella famiglia;ti ho cercato molto piccolo mio...e quando pensavo di non poter provare la gioia di diventare madre,sei arrivo tu,mio amato Michael e da quel momento sono diventata la donna più felice del mondo,ho provato una gioia immensa nel vederti e stringerti tra le mie braccia,poi questa gioia si è triplicata,perché subito dopo sono arrivate le tue sorelline e non potevo chiedere altro dalla vita perché avevo il mondo nelle mie mani.
Fin da piccolo sei stato un bimbo pieno di vita,bello come il sole,con due occhini blu,due labbra carnose,un sorriso splendente,un viso d' angelo,eri allegro,simpatico,intelligente,dolce e sensibile.
Avevi una carica vitale addosso che trasmettevi anche agli altri,piaceva a tutti stare in tua compagnia,avevi un sacco di amici.
Eri forte come una roccia,anche quando stavi male e questo accadeva spesso perché soffrivi d'asma,sei stato tante volte in ospedale,ma tu non ti buttavi mai giù,non ti riusciva stare a letto neanche quando avevi la febbre alta,quando avevi le crisi respiratorie o quando sei stato morso da un cane nel viso e ti misero 46 punti.
Ti piaceva molto lo sport,da piccolo hai fatto karatè e hai giocato a calcio per molti anni ed eri molto bravo,la tua squadra del cuore era il milan e adesso continuerò io a tifare al posto tuo.
Non ti è mai piaciuto andare a scuola perché non potevi stare seduto per ore,avevi bisogno di muoverti,per questo a 16 anni sei andato a lavorare.
Ti piaceva molto il tuo lavoro,sembravi nato per fare il parrucchiere,il tuo sogno aprirti un negozio tutto tuo e per questo andavi anche a scuola,la dove seguivi un corso che ti lasciava un attestato.
Da piccolo volevi fare il meccanico,infatti smontavi i giochi e poi li rimontavi,poi hai incominciato con la tua bicicletta e infine con il motorino ed eri anche bravo ad accomodarli e per questo decidesti di fare la scuola per meccanico di auto,ma tu avevi voglia di lavorare e quando ti capitò l'occasione di fare il parrucchiere,accettasti, svolgevi con piacere il tuo lavoro e anche in quel negozio hai portato la tua allegria,eri la mascotte.
I nostri sogni si stavano realizzando: anche io avevo trovato un lavoro stabile,dopo anni di lavori saltuari,è stata veramente dura tirare su una famiglia senza una sicurezza economica e da sola.
Ho cercato con tutte le mie forze di non farvi mai mancare niente,da quando io e il tuo papà ci siamo separati,eri tu l'uomo di casa,mi davi forza,coraggio e consigli,senza di te non ce l'avrei fatta.
Finalmente sembrava che nella mia vita ci fosse un po' di serenità,non ci mancava niente,noi avevamo i nostri lavori,le tue sorelle andavano a scuola,ma quel maledetto giorno,il 12 Gennaio 2005,mi sentivo strana e quando ci salutammo,non avrei mai immaginato che quella sarebbe stata l'ultima volta che mi chiamavi "mamma".
Quando ebbi la notizia dell' incidente,non pensavo fossi così grave,ma quando arrivai al pronto soccorso capii e in quel momento mi crollò il mondo addosso,non potevo credere a una simile  tragedia,non volevo perderti e pregavo con tutta la mia forza in un miracolo,speravo con tutto il mio cuore che ti saresti salvato. Le tue sorelle sono svenute un paio di volte per la paura di perderti ed io dovevo essere forte per aiutarle,ma non è stato facile,perché dentro mi sentivo morire.
I primi giorni sono stati terribili perché non sapevamo se potevi farcela,per due giorni hai subito vari interventi;uno allo stomaco perché ti era scoppiato,uno al femore e due in testa,il tuo cervello era ridotto male,avevi molte lesioni gravi in tutto il corpo,ti hanno ingessato gambe e braccia,avevi drenaggi ai polmoni,ai reni,al cervello e all' addome,non avevi
una parte del corpo sana e con una possibilità di sopravvivenza del 9,8% ,la tua vita era davvero appesa a un filo molto sottile.
Ma tu come sempre,con la tua forza hai lottato per sopravvivere e giorno dopo giorno si notavano dei piccoli miglioramenti e quindi dentro di me cresceva la speranza che ti saresti svegliato dal coma,ma non è stato così,perché il destino si è accanito ancora di più,prendevi un infezione dietro l'altra: polmoniti,tubercolosi,setticemia ecc ecc.
Ma tu continuavi a lottare con tutta la tua forza perché volevi vivere.
Ti sono stata vicina notte e giorno per 4 mesi,tanto è durata questa agonia,perché vedevo che percepivi il dolore,che ti rendevi conto in qualche modo del tuo stato,che mi riconoscevi,ma non vedevi,non parlavi,muovevi le mani e le. gambe,aprivi gli occhi e li chiudevi quando dormivi,sbadigliavi e piangevi.
Ogni piccolo tuo gesto era una gioia grande per me,erano tutti segni positivi,ma quelle infezioni maledette hanno aggravato il tuo stato fino a quando il tuo corpo,non ce l'ha fatta più e il tuo cuore da leone ha ceduto.
Ho visto consumarti giorno dopo giorno,soprattutto l'ultima settimana quando sei peggiorato e ormai non c'era più niente da fare.
Oh quanto soffrivi piccolo mio,ti sedavano,ma tu sentivi e per me è stato straziante vederti così e non poter far niente.
Avrei voluto donarti i miei organi e la mia vita pur di salvarti,ma non è stato possibile,ma ti ho dato il mio infinito amore e spero che tu l'abbia sentito.
Ero accanto a te,ti accarezzavo,ti baciavo e ti sussurravo il mio amore,quando chiudesti gli occhi per sempre e quella immagine non la scorderò mai!!!
In quei mesi mi hai trasmesso la tua forza che mi ha aiutata ad andare avanti,per te che avevi bisogno di me e per le tue sorelle,che si sentano perse,senza il loro adorato fratello.
Mi è impossibile cancellare ciò che ho vissuto,perché  fino  a quel momento solo nei film avevo visto cose del genere,ma adesso l'ho provato sulla mia pelle ed è un esperienza orribile.
Non so come ho fatto a sopportare tutto ciò e a continuare a vivere con questo dolore forte dentro che mi spezza il cuore e mi soffoca fino a farmi mancare l'aria.
Il 3 Maggio 2005,io sono morta con te,si perché questa vita non mi appartiene più,a.,volte mi sento come fossi una morta vivente,che sopravvive per dovere,aspettando il giorno che potrò finalmente raggiungerti per abbracciarti.
Questa casa è così vuota e silenziosa senza te,la tua camerina è così come l'hai lasciata tu,ma priva di calore,ormai è una stanza piena di ricordi che mi spezzano il cuore.
Ancora oggi,a distanza di mesi mi chiedo perché?non posso credere che tu non ci sia più!come farò ad andare avanti?aiutami,amore della mamma,perché non ho più la forza.

Se guardo nel cielo, vedo il tuo volto,se guardo le stelle vedo i tuoi occhi,se guardo il sole vedo i tuo sorriso,se guardo la pioggia vedo le tue lacrime,se vedo il mare,vedo il tuo amore,se ascolto il vento sento le tue carezze,se ascolto gli uccellini sento la tua voce,se annuso una rosa,sento il tuo profumo,se chiudo gli occhi,sei qui con me.
Odio il destino che ti ha strappato a me,che ha permesso che una macchina ti venisse addosso e che tu soffrissi molto prima di morire.
Odio il destino che mi ha resa madre e poi si è beffato di me,togliendomi mio figlio!
Odio la vita che mi ha presa in giro,prima mi ha resa felice e poi mi ha fatta soffrire così tanto.
Rivoglio la mia vita: la mia felicità,rivoglio mio figlio!quando penso alla mia vita di prima,mi sembra di rivederla come in un film,con la differenza che prima ero la protagonista,adesso sono la spettatrice,perché ciò che è proiettato nello schermo non mi appartiene più.
Vorrei avere la macchina del tempo per tornare indietro,abbracciarti e non lasciarti mai più.
Ti cerco sempre tra la gente,con la speranza di poterti incontrare prima o poi,in ogni ragazzo cerco il tuo viso,e spero di poter sentire la tua voce,ma so che è impossibile.
Non avrò mai la gioia di vederti diventare uomo,di realizzare i tuoi sogni,di formarti una famiglia e di avere dei nipotini da parte tua,la tua immagine si è fermata a un ragazzo stupendo nel fiore della vita e per me rimarrai sempre il mio piccolo angelo che ha interrotto la sua vita sulla terra troppo presto.
Le parole non bastano per descrivere una vita passata felicemente con te ne per descrivere il dolore.
Povere madri che come me soffrono perché hanno perso i loro figli,poveri figli che hanno perso la vita.
Mamme care,uniamoci nel dolore e preghiamo per i nostri figli;piccoli angeli nel cielo pregate per noi e dateci la forza per sopportare questo dolore.
Un abbraccio pieno d'affetto a tutte le mamme che soffrono,con la speranza che un giorno potremmo essere di nuovo felici accanto ai nostri cari.

PER SEMPRE NEL CUORE DELLA TUA MAMMA TI AMO MICHAEL. . .


Data di creazione: 22/04/2006 • 16:37
Ultima modifica: 22/04/2006 • 17:07
Categoria: -
Pagina letta 18861 volte

Reazioni a questo articolo

Reazione n °8 

da vittoria il 31/10/2006 • 16:57
A te, dolce Angelo che nel continuo scorrere del tempo ritorno al ricordo del giorno della tua partenza per il cielo. Quanto tempo è passato dolce Angelo  E quanto ancora mi mancherai… Ma nella mia mente nel mio cuore nel mio costante pensiero che ti rivolgo: tu sei e sarai sempre con noi. Volerti bene era facile, difficile dimenticare, dimenticare Michael?? impossibile!!!! mi manchi tantissimo.
Ho ritrovato delle tue foto, mi hanno fatto sorridere, ma allo stesso tempo grande tristezza.
Sei con me quando dai miei stanchi occhi le lacrime rigano il mio volto, perché sei tu che le asciughi con una dolce carezza, sei con me quando a stento riesco a sopportare il peso del dolore della tua assenza perché sei tu che mi sorreggi. Sei con me quando la disperazione si impossessa della mia mente, perché sei tu che la quieti con un dolce pensiero. Sei con me quando tutto mi sembra inaffrontabile, e la vita stessa perde tutto il suo significato, perché tua è quella voce dentro di me che mi spinge a continuare.
Sei con me quando il pensiero che il nulla si sia preso tutto 
con le sofferenze, le gioie, i progetti, quando questo pensiero mi sfiora la mente cado in un tunnel buio senza ritorno, ma sei tu che mi prendi per mano e con un dolce sorriso mi riporti alla luce e mi dici:
 io sono vivo e tutto quello che ho vissuto d´amore nella vita terrena è in me e lo sarà per l´eternità, quindi non piangere, perché quando quel giorno che anche tu sarai chiamato a quella che voi chiamate morte, ma che è in realtà la vera vita, sarò io a prenderti per mano e a condurti nel mondo spirituale, dove io ti attendo  E’ l'amore che ci lega per l´eternità
Dolce Angelo ti voglio bene all´infinito, nell´attesa di riabbracciarti presto.

Reazione n °7 

da   veronika il 06/09/2006 • 16:49

DEDICATA A TUTTI COLORO CHE L'HANNO AMATO E STANNO SOFFRENDO A TUTT'OGGI ....

NELLA SPERANZA DI UN DOMANI MIGLIORE.

CON AFFETTO.

"LA PAURA

LA PAURA è LA CATENA DELL'ESISTENZA CHE LEGA OGNI UOMO IN UN

MONDO CHE NON LO APPARTIENE.

IN UN MONDO BUIO.

LO STRINGE COSI' FORTE DA TOGLIERGLI IL FIATO.

LO SOVRASTA A TAL PUNTO DA RENDERLO UN GRANELLO DI SABBIA

IN BALIA DI UN URAGANO.

LA PAURA

LA PAURA ASSUME FORME ED ASPETTI DIFFERENTI, E NOI, OGNI QUALVOLTA,

CI TRASFORMIAMO NELLE SUE STESSE FORME, NEI SUOI STESSI ASPETTI.

ED è ALLORA CHE PERDIAMO LE NOSTRE SEMBIANZE UMANE E LA NOSTRA VOLONTA'

SI FA IMPOTENTE DI FRONTE A TANTA FORZA.

CI LASCIAM INGHIOTTIRE DA UNA VOLONTA' CHE SUPERA I NOSTRI UMANI E

TERRENI LIMITI.

LA PAURA

LA PAURA CI PARALIZZA

CI LASCIA SENZA PAROLE

SENZA FORZA

SENZA AUTORITA'

SENZA VITA.

E' SEMPRE LI', DIETRO L' ANGOLO PRONTA AD IMPOSSESSARSI DI NOI.

LA PAURA

LA PAURA è IL BUIO CHE CIRCONDA LA NOSTRA ESISTENZA

E' L'INCERTEZZA DEL FUTURO.

LA PAURA

LA PAURA SONO LE NOSTRE COLPE,

GLI OCCHI DEL NOSTRO SUBCONSCIO E QUELLI DELLA NOSTRA COSCIENZA.

LA PAURA

LA PAURA NON HA FORMA, NE' SOSTANZA

MA DEFORMA I NOSTRI CORPI E LE NOSTRE MENTI FACENDOLI SUOI.

LA PAURA

LA PAURA SI FA GIOCO DI NOI CONSCIA DELLA SUA POTENZA.

A VOLTE SI NASCONDE PER RIMANERE A LUNGO INATTIVA, PER POI

RIAPPARIRE D'IMPROVVISO E SOVRASTARTI COME UN'ONDATA , COSI'

DEVASTANTE, DA FARTI PERDERE L'EQUILIBRIO , DA IMPEDIRTI DI

VEDERE

SENTIRE

PARLARE

RESPIRARE

VIVERE"


Reazione n °6 

da   checca il 13/05/2006 • 01:38

QUESTO TESTO SI INTITOLA;TU CHE SEI MIO FRATELLO DI RENATO ZERO...A MICHAEL RENATO PIACEVA MOTISSIMO!QUINDI MI SEMBRAVA GIUSTO METTERLO QUI OGGI DA PARTE DELLE SORELLE DI MICHAEL.                       &nbs p;                    Se vuoi resto qui.Ricomincio insieme a te!vedrai,guarirai.Ti aiuter a rinascere, se vuoi,se vuoi io e te,torneremo,quell'attimo smarrito tempo fa...noi,noi,noi,siamo forti noi,abbiamo gli occhi chiari noi,e un sogno in più.Mai,mai,mainon tradiremo,mai la verità!Tu che sei mio fratello,la mia donna,il mio dio,tu che vivi in silenzio,non scordare il nome mio!Sono qui quando dormi,se hai paura di te,quando come un bambino tremerai sono qui!Lo so che cos'hai...quei fantasmi intorno a te....non dire no domani sarà certo il giono, tuo vedrai!andrai forte e fiero.Nel mondo che non ti ha creduto mai!Noi,noi,noi noi siamo forti noi,abbiamo gli occhi chiari noi e un sogno,in più!Mai,mai,mai non tradiremo,mai,la verità!Tu che sei mio fratello,la mia donna,il mio dio.Tu che vivi in silenzio,non scordare il nome mio.Sono qui quando dormi,se hai paura di te,quando come un bambino tremerai!Ma cos'è che hai,fratello!?...Tu non mi senti, più...sarà triste il risveglio,ora che non ci sei, tu....ti giuro,vincerò!Quell'azzurro del cielo,lo vedrai,negli occhi miei!!!!             "SHARON & JENNY"


Reazione n °5 

da   checca il 13/05/2006 • 01:13

Ciao Amore mio,sono la checca...Oggi è il 13 Maggio ed è passato esattamente un anno dall'ultima volta che il tuo cuoricino ha battuto per l'ultima volta...e ancora mi sembra ieri se ripenso hai momenti trascorsi insieme,quando tu mi davi noia per attirare la mia attenzione,quando te ne stavi li disteso su un letto di ospedale a lottare per la vita,per quella vita che ti è stata tolta ingiustamente all'eta di 17 anni,da una persona che la sra dell'incidente aveva in testa solo la sua meta...ed era così distratto da non rendersi conto di voi...e così è bastato un attimo per rovinarti la vita,per strapparti a noi.Quante volte ti ho sussurrato di jnon arrenderi,quante volte avrei voluto prendermi un po del male che provavi per farti stare meglio,quante volte sarei voluta esserci io al posto tuo...mi manchi Michael,ti sento ovunque,qui tutto mi ricorda te...passo dalla tua finestra di camera e la guardo come se poi tu la sera ci andresti a dormire...ma invece purtroppo non è così e me ne devo fare una ragione,ma è troppo presto...c'è ancora troppo dolore,troppa rabbia...io ti amo troppo Michael darei qualsiasi cosa per poterti riabbracciare per stringerti forte a me,per viverti ancora...

Mi rimane da dirti dolce amre mio,che ti amo con tutta me stessa e che vivi in me ogni giorno sempre più...                               CIAO ANGELO MIO RIPOSA IN PACE E NON SMETTERE MAI DI SORRIDERE....        TI AMO!!    "CHECCA"....


Reazione n °4 

da   sharon il 06/05/2006 • 22:28

Ciao piccolino sono sharon, la tua sorellia! non ho mai voluto scrivere niente, ne parlare con nessuno da quando te ne sei andato. ho sempre rifiutato di sfogarmi con qualcuno solo perchè ancora non riesco ad amettere che ci hai lasciato per sempre! ogni volta che provo a parlare con qualcuno non faccio in tempo ad aprire bocca che già cominciano a scendermi fiumi di lacrime sul viso! tra di noi non ci siamo mai dimostrati grande affetto, ma tra fratelli e sorelle è normale, se solo si potesse tornare indietro ti stringerei tra le braccia e non ti lascerei più andare via!! sei stato un fratello eccezionale, mi hai sempre aiutato quando ne avevo bisogno, e per questo ti ringrazio piccolino! coninuerei a scrivere, ma so che se lo facessi non smetterei più! a questo punto non mi rimane altro che salutarti. ciao piccolino resterai sempre dentro di me. ti voglio bene la tua sorellina...


Reazione n °3 

da   checca il 23/04/2006 • 19:51

MICHAEL SEI SEMPRE NEI MIEI PIù DOLCI PENSIERI....TI AMO CON TUTTA L'ANIMA E LO FARò PER SEMPRE...CIAO AMORE MIO...RIPOSA IN PACE..E VEGLIA SU NOI CHE TI VOGLIAMO TANTO BENE...

CIAO MITICO MANTE!!!!

KEKKA


Reazione n °2 

da kekka il 22/04/2006 • 16:51

Caro Michael:
sono la kekka, sei stato per me qualcosa di diverso, un'altra
sensazione, un altro battito del cuore,il vero indimenticabile amore.
Non so pensare alla mia vita senza i tuoi occhi azzurri,senza la tua
voce,senza il tuo sguardo dolce e penetrante.
Come un raggio di sole cinque anni fa,hai illuminato la mia vita.. .mi sono
innamorata di te che avevo 12 anni,tu non mi consideravi più di tanto,ci
mettevamo insieme e il giorno dopo c'eravamo già lasciati,siamo andati
avanti così pertanto!
Litigavamo spesso, ma ci frequentavamo ancora, il nostro rapporto era un
po' come una ruota che gira,ma so che mi volevi bene.
Tu eri strano con me, e io non ce la facevo a lasciarti andare via da me,
anche se soffrivo perché l'amore a1Volteti fa tremare talmente le gambe
da non reggerti più in piedi, ti fa battere forte il cuore fino a sentirtelo in
gola e non ti fa tirare fuori l'orgoglio, quando serve. Forse gli ultimi giorni
prima dell' incidente sembrava che le cose andassero meglio, a parte gli
ultimi quattro giorni perché io dopo cinque anni esattamente Sabato 8
Gennaio 2005 ho deciso di tirare fuori il mio maledetto orgoglio e così non
ho neppure potuto sentirti parlare per l'ultima volta,non ho potuto vedere il
tuo sorriso sul tuo dolce, viso piccolo mio.. .ma che ne sapevo io che
questo destino così ingiusto ti avrebbe portato via da me per sempre?
La sera dell'incidente appena mi è arrivata la notizia mi è crollato il
mondo addosso,non ci volevo credere,solo quando sono arrivata
all'ospedale mi sono resa conto di quanto stavi male amore mio,e non
sapevo che fare,mi sentivo come non mi ero mai sentita in vita mia,sentivo
come se mi stessero strappando il cuore,sentivo un vuoto in me,perché tu
eri in coma e i dottori non davano speranze.
Sono stati giorni di vero inferno,notti indimenticabili passate davanti ad
una porta della sala operatoria con il cuore in gola,per il timore di
perderti,quanta speranza che ho avuto,non ho mai smesso di credere in un
tuo risveglio.
I primi giorni ho dormito in ospedale anche se non potevo vederti perché
eri in rianimazione,ma avevo troppa paura che ti succedesse qualcosa,non
potevo andarmene!poi con il passar del tempo la notte ritornavo a casa e
tornavo la mattina.
Ma per quattro mesi uscivo da scuola,prendevo l'autobus e venivo
all' ospedale e stavo ore e ore a parlarti,ad ammirarti,a coccolarti... ti
raccontavo tante cose,t ho detto di amarti alla follia,e prima di allora non
ho mai trovato il coraggio di farlo.

Quando hai chiuso gli occhi per sempre ero li,accanto a te che ti stringevo
la mano e ti accarezzavo il viso piangendo dal dolore,dalla rabbia e dalla
paura.
Sapevo che ti saresti spento,il 12 e il 13 Maggio sono stati giorni da
inferno,i dottori ce l'hanno detto che non ne potevi più.
Tu te ne dovevi andare,il tuo destino era già segnato dovevamo solo
aspettare che il tuo cuore cessasse di battere,ti consumavi pian
piano,diventavi freddo e il colorito della tua pelle violastro.. .mamma
mia,mi vengono i brividi a ripensarci.
Che rabbia,ti guardavo,ti stringevo ma non potevo fare niente per non
lasciarti andare via. ..
Quanta tristezza che ho provato,quanta tristezza che provo
ancora,ogni mattina appena apro gli occhi ho davanti la tua foto e una
lacrima percorre il mio viso,lacrime incolmabili di un dolore infinito, un
dolore che mi accompagnerà per tutta la vita... perché ti sembrerà strano
ma io con te ci avrei passato tutta la vita senza nemmeno pensarci un
secondo,tu eri l'uomo della mia vita amore mio e io ti ricorderò così per
sempre,perché mai nessuno prenderà il tuo posto nel mio cuore,mai
nessuno mi farà vibrare l'anima come succedeva quando ti guardavo nei
tuoi meravigliosi occhi,mai nessuno mi farà struggere il cuore come
succedeva quando ci baciavamo.. mai !!
Tra poco è passato un anno da quando ti sei spento e ancora ti vedo
ovunque,ti sento nell'aria.. è più forte di me,non c'è giorno che passi senza
ricordarti,senza nominarti almeno una volta.. .mi succede così perché
ancora ti sento vivo amore,tu non te ne sei andato,tu sei ancora qui tra le
persone che ti amano,solamente non possiamo ne vederti e ne sentirti,io mi
devo convincere di questo sennò divento pazza!
Quando ti sogno sto male perché i sogni sono così veri,così meravigliosi
che ti illudono e poi succede che la mattina quando mi sveglio sto male e
soffro perché vorrei che fosse tutto vero ciò che sogno e che non svanisca
tutto così in fretta,vorrei stringerti veramente per non lasciarti più.
Per te vorrei essere l'alba luminosa di ogni mattino.
Vorrei essere il sole per scaldare i tuoi silenzi.
Vorrei avere le a


Reazione n °1 

da I_tuoi_amici il 22/04/2006 • 16:48

V IL NOSTRO CARO
AMICO MANTE...

Caro Michael siamo i tuoi amici..
Oggi è un giorno indimenticabile per noi,è passato un anno da quella
terribile notte dell'incidente e ancora ci domandiamo perché sia
successo a te,avevi solo 17 anni con tutta una vita davanti.
Hai lottato tanto,con tutte le tue forze,quattro lunghi mesi di coma,poi
come se non bastasse a ostacolare la tua battaglia per la vita, il tuo
corpo e la tua anima hanno subito operazioni,infezioni e malattie
varie,che proprio non ti meritavi!!
Ma quel 13 maggio che non scorderemo mai il tuo cuore ormai stanco e
pieno di dolore ha smesso di battere per sempre.
Quel terribile giorno ha rivoluzionato totalmente le nostre vite...
Spesso ci troviamo a vivere i ricordi che ci hai lasciato dentro e ogni
volta sembra che tu sia ancora qui con noi a farci ridere...la sensazione
è forte e la voglia di viverti è ancora immensa,infinita. ma purtroppo
l'unico modo che ci aiuta a farlo è sognarti..si perché tu di vita non ne
hai più ma vivi nei nostri sogni,dentro ognuno di noi e da li mai
nessuno ti porterà via. non preoccuparti MANTE!!
Quando nella notte le stelle si impadroniscono di essa,noi ti cerchiamo
nella stella più grande,luminosa e meravigliosa che ci sia. perchè  tu eri
tutto ciò,splendido splendente!
L'amicizia è una realtà fondamentale per noi ragazzi e tu eri un amico
speciale,con una immensa voglia di vivere.. su te potevamo sempre
contare.. insomma eri un cocktail di vitalità,un grande amico!!
È dura non vederti vagare per le vie del tuo ponte di mezzo, con il tuo
motorino a cui tenevi tanto.. quel motorino che proprio quella sera ti ha
portato via da noi così ingiustamente,per colpa di chi,di cosa...
..ci sono tanti perché nelle nostre teste e nei nostri cuori e mai nessuno
potrà darci delle risposte,dei motivi.. .MAI!
Da quel giorno sono successe tante cose,siamo cresciuti e ce ne
rendiamo conto,ma viviamo con questa dura realtà.. la realtà di aver
perso un grandissimo amico con cui abbiamo vissuto gli anni più belli
della nostra vita,con cui abbiamo passato momenti di gioia e di
dolore.. Ci manchi Michael,ci manchi veramente tanto...eri unico e sei
e sarai insostituibile.
Questo è per te Mante,per come amavi la vita e per quanto amore hai
donato a chiunque ti abbia incontrato...
...SORRIDI AMICO PER OGNI LACRIMA CHE VERSIAMO E
CHE ABBIAMO VERSATO PER TE...
SORRIDI PER TUTTO QUELLO CHE CI HAI DATO,MA ANCHE
PER L'AMORE CHE HAI RICVUTO...
SORRIDI  PERCHE' LA TUA MANCANZA SI FA OGNI GIORNO
PIU'  FORTE...
VUOLDIRE CHE NON TI DIMENTICHIAMO.
NOI CONTINUEREMO A PIANGERE MA TU DEVI SORRIDERE
PERCHE' NON C'E' COSA PIU' BELLA DI UN TUO SORRISO.
CIAO MANTE TI VOGLIAMO SEMPRE TANTO
BENE PER SEMPRE,I TUOI AMICI!!