Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » Opuscoli 10° volume 2009: Giovanni Cecchini
 
 
 
 

Opuscoli 10° volume 2009: Giovanni Cecchini

logoaifvsnero.png

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Giovanni Cecchini 20 anni, Trentola Ducenta (CE)  - 18 dicembre 1986- 14 luglio 2006

Giovanni_Cecchini.jpgGianni, era il secondo dei miei tre figli ed aveva solo 20 anni, era un ragazzo pieno di vita, moro con lineamenti poco marcati, occhi verde scuro, comunicativo e intelligente. In famiglia  lo chiamavamo “mani d’oro”perché  aveva la capacità di riparare gli oggetti che non funzionavano, era ingegnoso e creativo.

La sua grande passione , erano le moto, possedeva un piccolo Runner 150 di colore nero viola. I motori lo appassionavano e aveva anche lasciato gli studi per dedicar visi completamente, i suoi occhi brillavano di gioia il giorno che fu assunto come apprendista  motomeccanico. La sua seconda casa era il Motoclub , dove si recava ogni sera dopo il lavoro e  dopo aver cenato . quel maledetto venerdì, rientrando dal lavoro, l’incidente, .ricordando  quanto accaduto mi manca sempre il fiato e gli occhi si riempiono di lacrime, Gianni ci ha lasciato un vuoto incolmabile! L’incidente si è verificato alle 19, sulla strada provinciale in direzione Casapenna, è stato provocato da due vetture, una che gli ha tagliato la strada, l’altra che lo ha investito in pieno  e il corpo di Gianni è rimasto sotto l’auto. Mio figlio, ha cessato di vivere alle 22 della stessa sera, ho pensato che anche io avrei voluto seguirlo……sono passati poco più di tre anni, il dolore e la rabbia sono più vivi che mai!  In questi anni siamo stati lasciati soli, le istituzioni o qualcuno competente, non ci hanno dato una mano per ottenere giustizia, solo il nostro legale ci segue. Non è facile vivere con questo dolore , cerchiamo comunque di andare avanti per le altre due figlie. Ci accompagna la speranza di avere giustizia per il nostro adorato Gianni.

 mamma Silvana, papà Teodoro

Iole e Jessica, le tue sorelle

Lino, tuo cognato 

 


Data di creazione : 25/10/2009 * 20:42
Ultima modifica : 25/10/2009 * 20:45
Categoria : -
Pagina letta 73158 volte