Continuando a navigare su questo sito, accetti l'uso dei cookie per fornirti contenuti e servizi appropriati.
Note legali .
Sei qui:Home
    Stampa la pagina ...
LogoA.png
it.png   Associazione Italiana Familiari e Vittime della STRADA A.P.S. 
Associazione di Promozione Sociale 
eu1.png mfevr.png  Aderente alla FEVR  (Federaz. Europea delle Vittime della Strada) 

Attualità e news

Filippo Randi è il nuovo presidente della FEVR –  Federazione Europea delle Vittime della Strada

PresRandi.jpg

Premiata, e riconosciuta di qualità, la lunga militanza dell’AIFVS nella FEVR

Tutti noi dell’AIFVS aps siamo onorati per l’importante risultato conseguito alla FEVR con le elezioni del 18.6.2021.
Un risultato che sancisce il formale riconoscimento a livello europeo della serietà dell’impegno della nostra Associazione e dell’affidabilità dei nostri rappresentanti: hanno avuto con continuità un ruolo nel board, hanno partecipato attivamente a tutti gli eventi della FEVR, dando il loro apporto nelle assemblee e nei convegni,  ed hanno anche organizzato nel 2010 a Roma l’Assemblea annuale della FEVR con grande successo.
Il risultato conseguito è il giusto coronamento di un percorso di grande dignità,  è il giusto riconoscimento delle qualità che esistono nella nostra Associazione e vengono ulteriormente apprezzate. Ed è recente la partecipazione in videoconferenza del precedente presidente della FEVR Jeannot Mersch all’assemblea dell’AIFVS del 2020.
Evviva Filippo Randi! Siamo felici ed anche consapevoli che il ruolo di presidente della FEVR renderà più pesanti i tuoi impegni, ma ci avrai accanto in questo percorso, che certamente renderà più forti l’AIFVS e la FEVR nel perseguire il comune obiettivo di prevenzione e giustizia.

Giuseppa Cassaniti Mastrojeni

Presidente AIFVS

pdf_icon.gif
FEVR Newsflash
pdf_icon.gif
FEVR Letter Members elections


 

Altre notizie

Sentenza n. 3111/2021 pubbl. il 22/02/2021
Il Giudice dott. Francesco Remo Scerrato del Tribunale di Roma ha sentenziato che la dott.ssa Giuseppa Cassaniti Mastrojeni è la legittima presidente dell' Associazione italiana familiari e vittime della strada AIFVS Onlus.

 

Ogni anno in Italia scompare un paese di 4000 persone.
Tante sono le vittime delle strade italiane; 300.000 sono i feriti, ed oltre 20.000 i disabili gravi prodotti da questa guerra non dichiarata.
Il parlamento Europeo ha chiesto all’Italia di ridurre del 50% in dieci anni questi numeri. A ciò lo stato italiano ha risposto con un sempre calante presidio del territorio e con un grave ritardo nell’ adeguamento degli organici delle forze dell’ordine e delle norme del Codice della strada.
Dopo ogni incidente grave, inizia un doloroso ed estenuante iter legale che dovrebbe portare alla individuazione delle responsabilità, alla punizione dei responsabili con pene commisurate alla gravità dei loro reati, e ad assicurare alle vittime o ai loro familiari un risarcimento equo. Anche in questo campo l’Italia si distingue negativamente dal resto d’Europa, con una giustizia lenta ed approssimativa, che calpesta continuamente la dignità dell’uomo e quei valori che la nostra costituzione dovrebbe tutelare. I problemi della sicurezza stradale e della giustizia riguardano tutti, nessuno escluso!
Noi ci siamo uniti per fermare la strage ed affermare il diritto alla vita e alla giustizia. Unisciti a noi ! Dai il tuo contributo alla crescita del nostro paese

Leggi di più

redheart.png Adesioni e donazioni:

Per aderire e associarti  clicca qui unnamed.png 
Per donazioni e rinnovi quote: unnamed.png
info@vittimestrada.org
 

Le 2 ultime notizie

Filippo Randi è il nuovo presidente della FEVR –  Federazione Europea delle Vittime della Strada

PresRandi.jpg

Premiata, e riconosciuta di qualità, la lunga militanza dell’AIFVS nella FEVR

Tutti noi dell’AIFVS aps siamo onorati per l’importante risultato conseguito alla FEVR con le elezioni del 18.6.2021.
Un risultato che sancisce il formale riconoscimento a livello europeo della serietà dell’impegno della nostra Associazione e dell’affidabilità dei nostri rappresentanti: hanno avuto con continuità un ruolo nel board, hanno partecipato attivamente a tutti gli eventi della FEVR, dando il loro apporto nelle assemblee e nei convegni,  ed hanno anche organizzato nel 2010 a Roma l’Assemblea annuale della FEVR con grande successo.
Il risultato conseguito è il giusto coronamento di un percorso di grande dignità,  è il giusto riconoscimento delle qualità che esistono nella nostra Associazione e vengono ulteriormente apprezzate. Ed è recente la partecipazione in videoconferenza del precedente presidente della FEVR Jeannot Mersch all’assemblea dell’AIFVS del 2020.
Evviva Filippo Randi! Siamo felici ed anche consapevoli che il ruolo di presidente della FEVR renderà più pesanti i tuoi impegni, ma ci avrai accanto in questo percorso, che certamente renderà più forti l’AIFVS e la FEVR nel perseguire il comune obiettivo di prevenzione e giustizia.

Giuseppa Cassaniti Mastrojeni

Presidente AIFVS

pdf_icon.gif
FEVR Newsflash
pdf_icon.gif
FEVR Letter Members elections


 

Leggi di più


Monumento dedicato alle Vittime della Strada in Agrigento - il 30/06/2021 • 17:52 da Amministratore

Monumento dedicato alle Vittime della Strada in Agrigento

“Esserci o non esserci …basta un attimo”

Il Monumento proposto dalla sede AIFVS di Agrigento, apprezzato dalla presidenza dell’AIFVS, dal Sindaco della città, da tutta l’Amministrazione Comunale, intende svolgere un’azione di sensibilizzazione nel territorio, per “ fermare la strage stradale”. È la proposta che i familiari delle vittime rivolgono a tutti, perché tutti insieme, cittadini ed istituzioni, si impegnino a porre fine all’inciviltà della strage. Il Monumento, che ci si augura di rendere ufficiale nella Giornata Mondiale del Ricordo delle Vittime della Strada, il 21 novembre prossimo, ha bisogno, per essere realizzato, del coinvolgimento solidaristico, attraverso donazioni direttamente versate sul conto dell’AIFVS, come indicato nel manifesto.

PresentazioneMonumentoAgrigento.jpeg

Spiegazione dell’Opera da parte dello scultore agrigentino Giuseppe Cacocciola
Una nuova interpretazione della celeberrima battuta “Essere o non essere…” pronunciata dal principe Amleto nel testo di Shakespeare, viene volutamente modificata in quanto intercalata in una diversa circostanza.
La Coscienza di un giovane adolescente, che si materializza sul luogo dove si è consumato lo spiacevole evento, si interroga sull’interrogativo esistenziale del vivere (esserci) o perire (non esserci) per mere circostanze.
Un momento, quello in cui il protagonista di questa triste episodio seduto sui resti di un muro in parte demolito, medita ponendo l’attenzione sul suo casco; …e se poteva essere evitato o tutto questo mai vissuto?
Posta nella parte posteriore, una quasi diafana sembianza femminile, forse la presenza di una mamma che interviene in soccorso, sorregge un lembo (quasi ad identificare una stele) come se volesse schermare, avvolgere, proteggere ancora e forse per l’ultima volta, quello che fu la ragione della sua vita. Una figura adesso senza identità e senza contenuto, dove il dolore ha prevalso, privandola della sua esistenza. 
Il casco utilizzato come metafora; una nuova testimonianza sul senso della vita e sulla validità dell’esistenza. Il teschio sorretto dal principe, sostituito dal casco trattenuto dal giovane. Non una disapprovazione sull’uso mancato del casco, ma una esortazione, che faccia riflettere sulla importanza della vita. 
Esserci per continuare a vivere.

Il prototipo per divenire monumento da porre in un punto centrale della Città di Agrigento nel giorno del Ricordo nazionale delle Vittime della strada il 21 novembre 2021 necessita di donazioni da parte della Società nonché delle Istituzioni.

Leggi di più


Forum in diretta

04/06/2021 • 09:51
(da filippo)
03/06/2021 • 12:33
(da Filippo)
02/06/2021 • 12:49
(da Avvocatocesari)
30/05/2021 • 10:51
(da filippo)

Facebook

Twitter

Leggi di più