Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus) - sito ufficiale - Forum
Ricerca personalizzata

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Collaborazioni

deleofund.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.

Preferenze

Riconnettersi :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password
Captcha reload
Copia il codice :


  Numero di utenti 1740 utenti
Agenda

Forum

-Il  forum di discussione , suddiviso per argomenti, è stato istituito per dare risposte inerenti ad incidenti stradali, chiarimenti sulle problematiche che ne derivano e alle quali daranno risposta i legali convenzionati nel più breve tempo possibile.

Informazioni riguardanti l’Associazione, la prevenzione per fermare la strage stradale, testimonianze e discussione .

Ogni altro argomento potrà essere trattato nel guestbok .

Si richiede una particolare attenzione affinchè le richieste siano inserite in modo corretto secondo  gli argomenti onde evitare la mancata risposta.

Per consultare i messaggi presenti nel forum clicca sul link apposito. Si aprirà una pagina   dove potrai leggere tutti i messaggi precedentemente inseriti con data e ora di inserimento.

Accedi al nuovo forum

Se vuoi leggere i contenuti del vecchio forum clicca nel link sotto.
Nota: si prega di non postare messaggi nel vecchio Forum. grazie
 Accesso al vecchio Forum

Qualora vengano inseriti messaggi ritenuti offensivi potranno essere rimossi dal webmaster a sua discrezione, segnalate prontamente ogni abuso del servizio. vittimestrada.pavia@unomaggio.it


Data di creazione : 20/11/2005 * 12:51
Ultima modifica : 05/01/2008 * 10:28
Categoria : - Contatti & mail
Pagina letta 24858 volte


Commenti a questo articolo

Risposta n°3 

con legalpride il 23/07/2008 * 23:29

oggi mi è capitato mentre andavo in moto, di ricevere una telefonata. Avevo l auricolare. La telefonata mi ha innervosito e il mio modo di guidare è diventato 'piu sportivo'. Ho passato un rosso e i vigili che avevo dietro mi hanno giustamente fermato. Premesso che mi scuso findora per l atteggiamento maleducato che ho avuto con loro, tutto cio mi porta a riflettere sul fatto che questa situazione puo capitare a molti. Nel mio caso non è successo niente, ma altre volte potrebbe essere peggio. Detto questo mi farei carico di promuovere , mio malgrado, il divieto all uso dell auricolare in moto ( anche in macchina potrebbe succedere, ma penso che il viva voce incida di meno nella perdita di concentrazione alla guida ). Saluti a tutti

Risposta n°2 

con legalpride il 19/07/2008 * 01:29

volevo porre l attenzione su un episodio che molti penso conoscano già. La bambina di 8 anni falciata sulle strisce pedonali da una motocicletta. Era appena uscita dal centro logopediatrico dove andava con il fratello gemello perchè quest ultimo parla ma alle volte utilizza un linguaggio che capivano facilmente la mamma e la sorella. La mamma è una ragazza madre o è come se lo fosse. Il padre poco dopo la nascita e il riconoscimento è andato via, lasciando le due creature alle sole cure della madre. E la mamma per vari anni non ha mai chiesto niente per il sostegno e lui nemmeno ha mai contribuito economicamente. Con lavori tutti precari, compreso quello attuale, con tanti sacrifici e difficoltà, mandava avanti la famiglia, insegnando ai bimbi ad avere orgoglio per quel poco che avevano e che quel poco valeva molto di piu del tanto che avevano altri. Sempre sulla soglia della povertà, o meglio in povertà, perchè in questo caso si tratta della Povertà, di quella di cui si è consapevoli ma si sa di avere qualcosa di piu grande che ti ripaga di tutto:l amore dei tuoi figli. Vederli assieme era uno spettacolo. Ma quel giorno la magia si è interrotta. Il nonno, per prendere l autobus deve attraversare la strada. Ci sono le strisce pedonali, ma non il semaforo, che in una strada a tre corsie come via dei missaglia una persona un pò piu intelligente l avrebbe messo. La strada è libera e con in mano i bimbi attraversa. Ma una moto lanciata a tutta velocità sta arrivando e nel tentativo di frenare si scompone, cade e fatalità falcia la bimba lasciando illesi il fratellino e il nonno. Questi pare sia svenuto lasciando allibito il bimbo sino ai primi soccorsi. Siamo tutti sotto choc
Per l accaduto. Il dolore per la perdita è immenso, ma lo rende incommensurabile se si pensa a chi rimane. Al gemello all inizio gli è stato detto che i dottori avrebbero guarito la sorella, e lui la sera successiva la aspettava. Su consiglio, la sera successiva la mamma glielo ha detto, e lui vedendo soffrire tanto la mamma, le ha chiesto di non parlarne. Il funerale lo faranno martedi alle 11 in via chiaradia. Sarebbe bello poter aiutare questa famiglia, evitare che la sofferenza accumuli altra sofferenza. In tanti ce la si puo fare, non lasciamoli soli. Grazie

Risposta n°1 

con Pino il 14/09/2006 * 23:10

Tutto giusto, ma io aggiungerei la raccomandazione di trattare nel foum solo argomenti reali, di interesse diretto; le domande teoriche, poste solo per curiosità, che tolgono spazio a chi ha bisogno urgente, possono trovare spazio e più articolate risposte in uno dei tanti forum, di approfondimento sociale e giuridico, esistenti sul web.


Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork


Chiudi e continua X

Sito ufficiale dell' Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus)
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  

im_off.gif
info@vittimestrada.org