Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » News
 
 
 
 

News

La news attive sono posteriori al 31/12/2010 * 00:00
Le news anteriori sono consultabili nelle Archivio News

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus - sedi PV

Comunicato stampa AIFVS (sedi PAVIA) del 06/08/2016
Mettiamo in sicurezza le nostre strade!

CanaleGambolo.jpg

Vigevano 06/08/2016

Ai Signori Sindaci dei Comuni di Garlasco e di Gambolò e ai responsabili degli Uffici Tecnici

Alla Procura della Repubblica di Pavia

Alla Stampa

Ogg.: incidenti stradali e responsabilità degli enti gestori delle strade

Mettiamo in sicurezza le nostre strade!

La provincia di Pavia ancora una volta risulta tra le province con più incidenti stradali mortali, + 3% rispetto all’anno precedente.

Il 3 agosto scorso a Garlasco ha perso la vita Gabriele Berti, un operaio addetto alla manutenzione della strada, travolto e ucciso da un camionista distratto.

Il 5 agosto sulla circonvallazione di Gambolò ha perso la vita Carla Bertoglio ex insegnante.

Grande lo sconcerto per queste tragedie che sembrano casuali ma che di fatto non lo sono. Infatti:

  • nel primo caso in cui ha perso la vita Gabriele Berti, la segnaletica era insufficiente o non posizionata a debita distanza per proteggere con largo margine di sicurezza gli addetti alla manutenzione;
  • nel secondo caso, che ha causato la morte della sig.ra Bertoglio, non esiste il guardrail all’ angolo della strada, e da notare che non si tratta di una stradina di campagna ma di una strada collegata con la trafficatissima circonvallazione di Gambolò, già teatro di gravissimi incidenti mortali; il piccolo guardrail esistente non protegge nulla, e finire nel canale adiacente, come abbiamo visto, non è impossibile.

Questi due incidenti mortali erano ampiamente evitabili, e richiamano la responsabilità degli enti gestori:

  1. Mettere in sicurezza gli operai che lavorano per la manutenzione è un obbligo di Legge, invece vediamo che questi cantieri improvvisati e non sufficientemente segnalati, spesso causano incidenti mortali.
     
  2. Mettere delle protezioni adeguate per garantire la vita e la salute degli utenti della strada è un obbligo da parte di chi gestisce le strade, ricordandoci che finire in un canale è più facile di quanto si possa immaginare.

La presente comunicazione, oltre a richiamare l’obbligo dei comuni a destinare i proventi delle multe alla sicurezza stradale, costituisce una specifica richiesta dell’AIFVS rivolta ai Sindaci ed ai responsabili degli uffici tecnici dei comuni interessati perché mettano in sicurezza le strade.

La presente viene anche inviata alla Procura della Repubblica di Pavia per riscontrare eventuali responsabilità anche degli enti gestori in questi recenti casi mortali 

            Sedi AIFVS PAVIA
            Giorgio Giunta  
            Liliana Aguggiaro

Gambolo.jpg

_____________________________________________________________________________________________

Ricordiamo che nello stesso tratto a c.a. 200 metri di strada e con identiche modalità ha perso la vita il pilota e collaudatore di F. 1 Mauro Pane, qui non possiamo certamente dire che mancava l'esperienza.

Vigevano 13 febbraio 2014.
Un tragico incidente stradale. E' stata questa la causa della morte del pilota Mauro Pane, 50 anni di Sannazzaro (Pavia), trovato senza vita nell'abitacolo della sua vettura in una roggia ai lati della strada che collega Gambolò (Pavia) a Tromello (Pavia), nella zona della Lomellina. Pane era conosciuto anche come controfigura di Daniel Bruehl nel ruolo di Niki Lauda in diverse scene del film Rush, di Ron Howard,