Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
Siete qui :   Home » News
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...

News

La news attive sono posteriori al 31/12/2010 * 00:00
Le news anteriori sono consultabili nelle Archivio News

7/10/2014 COMUNICATO STAMPA PRES. AIFVS

Scarcerato Cristian Ioan in prossimità dell’udienza d’appello

Apprendere dalla stampa che:
- la Corte d’Assise d’Appello aveva rigettato la richiesta di revoca della custodia cautelare in carcere di Cristian, sostenendo il pericolo di reiterazione del reato e di fuga, respingendo anche l’ipotesi di arresti domiciliari; 
- L’avvocato, difensore di Cristian, aveva impugnato tale provvedimento presso la Corte del Riesame di Venezia con l’ingiustificabile presupposto che il reato colposo non comporta il rischio di reiterazione ed il pericolo di fuga;
- la Corte del Riesame di Venezia accoglie la tesi della difesa; 
- Cristian viene rilasciato con l’obbligo di firma in prossimità dell’udienza ed è introvabile.
Una lettura di dati sconvolgente, non solo per la diversa decisione tra organi della Giustizia, ma anche per la sottovalutazione dei gravi dati di realtà riportati dalla stampa, che non giustificano neanche la presunzione dell’avvocato. 
Tuttavia se gli avvocati difendono, nel rispetto della deontologia professionale, interessi di parte, i giudici sono invece pagati per garantire la legalità e per difendere interessi generali. È pertanto incomprensibile che i giudici del Riesame abbiano potuto dare credito alle tesi del difensore e dovrebbero essere chiamati a renderne conto.
Con decisioni di questo tipo diminuisce la fiducia nella giustizia e la civiltà del diritto fa un passo indietro. 
Giuseppa Cassaniti Mastrojeni
Presidente AIFVS


Cristian Ioan