Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
Siete qui :   Home » News
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...

News

La news attive sono posteriori al 31/12/2010 * 00:00
Le news anteriori sono consultabili nelle Archivio News
COMUNICATO STAMPA
 
IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO, FEDERICA GUIDI, CONTRO LE VITTIME DELLA STRADA
 
Oggi all’assemblea dell’ANIA abbiamo sentito affermare dal Ministro Guidi che bisogna abbassare il risarcimento del danno alla persona per potere ridurre le tariffe assicurative.
Per il Ministro ha valore l’utile e il denaro, non la persona con suoi problemi.
Il Ministro non ha tenuto conto che negli ultimi 10 anni i sinistri si sono ridotti del circa 50% e, gli utili del settore RCAuto hanno raggiunto la cifra di quasi 2 miliardi e mezzo di euro. Anziché riferirsi alla mancanza di concorrenza su un mercato concentrato su tre compagnie, ritiene di sacrificare i diritti delle vittime della strada in nome di dati forniti dagli studi di consulenza che lavorano per le assicurazioni e di insostenibili confronti tra paesi europei.
Abbiamo più volte espresso che l’unico punto di riferimento per il risarcimento del danno alla salute, è basato sulle tabelle di Milano, che offrono certezza dei parametri risarcitori evitando le lungaggini dei contenziosi, a cui le esporrebbero tabelle inadeguate.
Le tabelle di Milano sono adottate da tutti i tribunali superando ogni sperequazione.
L’associazione, che aderisce alla carta di Bologna, condivide con tanti attori una serie di proposte con il fine di aumentare la concorrenza nel mercato assicurativo a cui consegue l’abbassamento dei premi e la garanzia dei diritti delle vittime. 
01/07/2014
                                                                                                                                                                                                                                               Giuseppa Cassaniti Mastrojeni                                                                                                                                                                                                          Presidente AIFVS