Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » News
 
 
 
 

News

La news attive sono posteriori al 31/12/2010 * 00:00
Le news anteriori sono consultabili nelle Archivio News

Il numero e la gravità degli incidenti della strada che si verificano nel nostro Paese costituiscono al solito uno dei tanti record negativi che ci connotano nel contesto europeo. 
I fattori che determino gli incidenti sono tre: comportamento umano, veicoli, infrastrutture.
L'analisi di questi tre fattori deve essere effettuata con rigoroso raziocinio, senza preconcetti emotivi.
1°) i veicoli oggi sono molto più sicuri di quanto non lo fossero pochi anni orsono, tuttavia per fare accettare alla gente tanti dispositivi di basilare importanza si è reso necessario imporli ope legis e irrogando sanzioni. Esempio l'obbligo di indossare le cinture.
A trenta anni di distanza dell'invenzione dell'ABS pochi sanno cos'è  e pochissimi sanno come si usa.
Gli pneumatici tubeless hanno faticato assai per imporsi.
Quello che ancora si può fare per rendere più sicuri i veicoli è eliminare le console centrali che obbligano il guidatore a distogliere lo sguardo dalla strada.
Le indicazioni per la guida devono essere poste al di sopra della corona del volante, poche, ben chiare, non devono generare incertezze. Molto utili i sistemi "head up" che proiettano i dati sul parabrezza.
Infrastrutture. Questo è un fattore determinante eppure non viene mai citato fra le cause degli incidenti.
La percentuale di incidentalità sulla SR 207 NETTUNENSE in provincia di Roma nel Lazio la colloca al primo posto soprattutto a causa dei platani che la costeggiano a pochi centimetri di distanza dal limitare delle carreggiate in difformità dalle prescrizioni di legge che indicano una distanza minima delle alberature in sei metri e che pertanto la connotano come una strada illegale tra l'indifferenza generale dei cittadini che anzi pensano che la vita di quegli alberi sia più importante delle vite umane che stroncano e delle istituzioni, in primis il Ministero delle Infrastrutture e l'ASTRAL. Il sottoscritto ha depositato per questo un esposto-denuncia alla Procura della Repubblica di Roma.
3° Il fattore umano. Al primo posto la conoscenza delle regole. La fonte primaria sono le scuole guida che lasciano molto a desiderare. Occorrerebbe un costante controllo su cosa e come educano i futuri guidatori e soprattutto maggiore severità nella concessione delle patenti.
In occasione di un sinistro i guidatori coinvolti dovrebbero essere assoggettati ad una verifica del persistere della idoneità.
Polizia stradale e vigili urbani - Quanti etilometri hanno in dotazione? Quante contravvenzioni vengono elevate per guida sotto l'influenza di sostanze psicotrope? Quante contravvenzioni vengono elevate per l'uso del telefono durante la guida? Vedo normalmente moltissime auto rottami ambulanti che circolano impunemente e con le targhe rese illegibili fraudolentemente.
CESARE ZACCARIA