Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
Siete qui :   Home » News
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...

News

La news attive sono posteriori al 31/12/2010 * 00:00
Le news anteriori sono consultabili nelle Archivio News

Condannato a 21 anni e 4 mesi per la strage compiuta guidando sull'A26 in contromano

Concluso il processo a Ilir Beti che nell'agosto scorso con il suo Suv provocò la morte di quattro ragazzi francesi e il ferimento di un quinto.

E' stato condannato oggi pomeriggio a 21 anni e 4 mesi di reclusione Ilir Beti, l'imprenditore albanese che nell'agosto dello scorso anno, viaggiando ubriaco in contromano sull'A26 con il suo Suv, aveva centrato l'auto di cinque ragazzi francesi in vacanza, uccidendone quattro e ferendo gravemente il quinto.

Vent'anni per il quadruplice omicidio più un anno e mezzo per il ferimento del quinto ragazzo e gli reati: questa la richiesta del pm Ghio stamane al processo in abbreviato.

In camera di consiglio oltre all'imputato (in carcere da allora) anche i parenti delle vittime e il difensore, dell'avvocato Mario Boccassi. Quest'ultimo ha chiesto di derubricare l'omicidio da colposo con dolo eventuale (tesi sostenuta da Ghio) a solo colposo.

Il giudice ha però accolto la tesi della pubblica accusa.