Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
Siete qui :   Home » News
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...

News

La news attive sono posteriori al 31/12/2010 * 00:00
Le news anteriori sono consultabili nelle Archivio News

nw.gifCostruiamo insieme il “Processo alla Giustizia”

Scriviamo il nostro commento sul blog giustiziaperrobertocasalboni.blogspot.com
Ines Casalboni, nostra socia benemerita, non ha avuto giustizia per il tragico incidente in cui ha perso la vita il figlio Roberto Casalboni in Norvegia nel 2003.
Oggi Ines ha 86 anni e non può rassegnarsi all’ingiustizia, intende portare avanti l’ultima iniziativa per contrastare le sentenze ingiuste: scrivere la storia carica di sofferenze, di speranze e di insuccessi sul blog giustiziaperrobertocasalboni.blogspot.com perché le persone possano leggerla ed esprimere un commento.

Ines vuole dimostrare alle istituzioni che:


  1.  le loro sentenze ingiuste non sono accettate da quel popolo in nome del quale vengono pronunciate;
  2.  le istituzioni hanno il potere-dovere di tutelare i diritti umani, ma spesso abusano del loro potere e fanno passare per verità l’imbroglio, infliggendo alle vittime ed ai familiari le sofferenze dell’ingiustizia frutto dell’abuso del potere.
Con i nostri commenti aiutiamo Ines Stella a portare avanti una forte iniziativa che ci riguarda tutti a sostegno dei valori e dei diritti umani e finalizzata anche a dare alle istituzioni un’occasione di riflessione e di svolta. Se non lo facciamo manchiamo al nostro dovere di cittadinanza attiva e di familiari di vittime che attraverso l’esperienza del dolore vogliono impegnarsi per una società più civile e più giusta. Tirarci indietro vuol dire rinnegare il nostro impegno o non averne consapevolezza.
Coinvolgiamo anche gli altri per fare riuscire l’iniziativa.
 
Scrivere il commento è facile:
 1) andare sul blog  
giustiziaperrobertocasalboni.blogspot.com
2) leggere la storia e nella parte finale cliccare su “Commenti”,
3) scrivere la propria opinione;
4) prima di schiacciare “posta commento” pigiare dove c'é scritto "seleziona profilo" e selezionare la opzione "Anonimo", poi fare clic su “posta commento”
Giuseppa Cassaniti Mastrojeni
Presidente AIFVS