Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » Ospiti
 
 
 
 

Ospiti

Nota n°1251
con   rosalba il 31/05/2009 * 22:20

Carissimo Raffaele, dopo aver letto la tua lettera , ho acquistato maggior forrza e speranza ; ogni giorno che passa non allieva il nostro dolore , come sempre e spesso mi capita la mia mente va al passato , a quando eravamo ragazzi e mai immaginavamo un destino così crudele ; certo c'era la consapevolezza che la strada che dovevamo percorrere ci avrebbe a volte messo di fronte a tante difficoltà , che ci aspettava impegno e lotta , ma che alla fine avremmo raggiunto i nostri obittivi , avremmo realixxato i nostri progetti , ma di fronte alla mortenon si può nulla , o quasi nulla . Dopo la mia tragedia , ho cercato disperatamente un appiglio a cui a grapparmi , ma niente mi convinceva . Poi , ho conosciuto l'Associazione Italiana Familiari e Vittme della strada ; piano piano ho compreso quanto dolore c'era intorno a me , ma ero distratta , ero concetrata sul mio piccolo mondo , sulle persone più vicine , non riuscivo a vedere i pericoli , e come tante persone non  si rendono conto di ciò che può succedere da un momento allìaltro . Lo scopo mio e dell'Associazione è lottare per fermare la strage stradale , è salvare quanti ignorano , anch'essi sono distratti , come lo ero io prima della tragedia . Vorre che questa grande famiglia (l'Associazione ) cresca sempre di più , che quelli che si uniranno a noi siano sempre coloro che non sono stati toccati dalla tragedia . Ecco questo è la mia speranza .