Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 
 
 
    Stampa la pagina ...
    Stampa la sezione ...
Siete qui :   Home » Ospiti
 
 
 
 

Ospiti

Nota n°1351
con   Nay il 16/11/2009 * 01:36
Scrivo perchè sabato notte c'è stato un incidente, di cui sono venuta a conoscenza stamattina, sulla Cervese all'altezza di Castiglione di Ravenna. E' una strada che spessissimo percorro anch'io con la mia auto, soprattutto di notte dato che è l'unica per raggiungere le discoteche che frequento di solito col gruppo di amici. Per un sorpasso "azzardato" (c'era la nebbia), un bmw guidato da un 24enne risultato poi positivo all'etilometro e altri coetanei (tutti illesi) ha centrato in pieno una Lancia Y sulla quale viaggiavano in direzione opposta tre ragazze di 18, 20 e 22 anni. L'ultima è ricoverata in prognosi riservata e non si sa se tornerà a casa viva, le altre due sono morte sul colpo. 18 e 20 anni. Di vista le conoscevo tutte e tre, è solo che penso che loro stavano andando tranquille per la loro strada per raggiungere gli amici al mare, magari ridevano e ascoltavano la musica alla radio, e non riesco a togliermi dalla testa l'immagine di quelle povere creature, tutte belle e giovani come me, che muoiono per colpa di un imbecille che sorpassa con la nebbia, penso alla paura che hanno avuto quando hanno visto i fari dell'altra macchina che andava loro incontro e hanno capito che non potevano fare nulla, penso che non hanno sbagliato loro qualcosa, e penso a quei poveri genitori che hanno ricevuto una telefonata dei carabinieri nel cuore della notte e poi sono dovuti andare a riconoscere i corpi straziati delle loro bambine. Loro non le riabbracceranno mai più. Potranno solo piangerle sulle loro tombe. E poi immagino che quello che è successo a loro può capitare a me, o al mio fidanzato, ad un parente, un amico o a chiunque altro. E questo mi fa paura. Mi fa paura perchè io sto attenta quando guido, ma evidentemente non tutti lo fanno.