Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 

Blog - Tutte i post

Articolo su Venerdì di Repubblica del 24 Dicembre 2010  -  con Euegnio_Risso
Buon giorno
Nell'edizione del settimanale sopra citato è apparso un articolo con il seguente titolo "Sobrio dopo sei bicchieri" che racconta di un pranzo organizzato con lo scopo di verificare il tasso alcolemico (certificato da  test eseguiti dai Vigili Urbani di un comune del Trentino) dopo una buona mangiata e bevuta.
Cito alcuni risultati di questi test
Viticoltore 7 bicchieri di vino da 125 ml Tasso Alcolemico 0.15
Giornalista 6 Bicchieri di vino da 125 ml Tasso Alolemico 0.13
Cuoca 6 Bicchieri di vino da 125 ml Tasso Alcolemico 0.23
A me sembrano dati contestabili, sarebbe interessante fare leggere l'articolo a degli esperti, non vorrei che nascondesse una pericolosa pubblicità occulta.
Se la cosa interessa posso inviare l'intero articolo in PDF via Email
Distinti saluti
E. Risso
Pubblicato il 28/12/2010 * 10:28  - nessun commento - nessun commento - Vedi? Aggiungi il tuo?   | Anteprima ...   Stampa...   | Alto

Buon giorno,

volevo chiedere alla vostra organizzazione se potete intervenire presso gli organismi competenti per far cessare un abuso incredibile. Vi sno delle Assicurazioni ( DAS gruppo Generali, ARAG, UCA ) che vendono delle polizze che prevedono una diaria molte volte anche alta ( 200 euro) nel caso in cui ad una persona venga totlta la patente di guida perchè trovato alla guida ubriaco o drogato. Le polizze vengono vendute anche ai padroncini e quindi chi beve ti può amazzare un familiare e viene difeso e anche riceve decine di miliaia di euro di indennizzo.

Non posso firmarmi perchè lavoro in una agenzia e verrei licenziato subito, ma fate fare dei controlli e poi vediamo quante polizze sono corrette e non invece vendute alle persone che commettono il reato e comunque ritenete giusto che una persona che si mette alla guida possa riceve una diaria per se o altri?

Approfondite il tema! Grazie.

Pubblicato il 30/11/2010 * 12:14  - nessun commento - nessun commento - Vedi? Aggiungi il tuo?   | Anteprima ...   Stampa...   | Alto

Pressanti richieste fermare gli spot di Valentino Rossi, Non è facile ci abbiamo provato quando faceva pubblicità alla birra peroni,(immaginate MOTO + VELOCITA + ALCOL) un bel COCKTAIL di morte.

Un tentativo era stato fatto quando pubblicizzava Peroni che a suo dire lo aveva cullato sin dagli inizi di carriera, quando della faccenda si è interessato l'amico Giuseppe Raduano site.gif "tutto archiviato". A questo punto si ci chiede quando impopolare sarebbe mettersi contro il dottore (..) noi non temiamo impopolarità!.

Non è certo lui il modello da seguire, nell'estate del 2007 si è scoperto che il dottore aveva evaso il fisco per 112 milioni di €uro. Non so come è finita. Però so come è finita a me vittima della strada dopo aver perso la moglie e rimasto senza poter lavorare per 4 anni dovute alle lesioni subite (lavoro autonomo) Attività ferma niente soldi per pagare le tasse.

Poi il fisco mi ha presentato il conto dei 25/30 mila uro di non pagati nel frattenpo sono diventati €.120.000. Sappiamo quanto è vorace il fisco in questi casi a me non mi hanno fatto dottore. A lui immaginiamo il trattamento gli hanno riservato.

Questa è l'Italia

G. G.

 

Pubblicato il 19/11/2010 * 09:32  - 3 commentos - 3 commentos - Vedi? Aggiungi il tuo?   | Anteprima ...   Stampa...   | Alto
bimbi non allacciati  -  con carla
  In macchina senza cintura bimbi come proiettili   Molti genitori non rispettano il codice. I piccoli in caso di incidente sono espulsi dall’abitacolo          «Nell’urto, anche a bassa velocità, il corpo di un bambino non legato diventa un proiettile». Lo dice chiaro e forte la vicecomandante della polizia municipale di Firenze, Antonella Manzione notando che purtroppo le norme sull’utilizzo delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta dei bambini sono poco rispettate. «Molti genitori sono convinti che un abbraccio sia sufficiente a proteggere i propri figli quanto un sistema di sicurezza: non è così e le conseguenze possono essere letali», spiega la Manzione. Il problema è stato riproposto dalla tragedia avvenuta pochi giorni fa a Prato dove un bambino di sette anni è morto sulla vettura guidata dal padre probabilmente senza avere la cintura allacciata.
Pubblicato il 15/11/2010 * 06:03  - 4 commentos - 4 commentos - Vedi? Aggiungi il tuo?   | Anteprima ...   Stampa...   | Alto
Giornata del ricordo 2010  -  con AIFVS__onlus
21 novembre 2010 giornata mondiale del ricordo
Le leghe di Pallavolo e di Pallacanestro si uniscono a noi per ricordare le Vittime della Strada, a differenza della Lega Calcio che ha risposto negativamente alla nostra richiesta di collaborazione. Elenco degli incontri sportivi Messaggio fonico dello speaker con richiesta di un minuto di silenzio Pubblicazione del materiale preparato per i campi sportivi, striscioni, magliette, volantino
Pubblicato il 07/11/2010 * 18:07  - nessun commento - nessun commento - Vedi? Aggiungi il tuo?   | Anteprima ...   Stampa...   | Alto
Giornata del ricordo 2010  -  con AIFVS__onlus
Immagine 2.jpg

21 novembre 2010 giornata mondiale del ricordo delle vittime della strada
Giornata del ricordo e della luce 
Commemorare per cambiare  

Una Giornata dedicata al coinvolgimento sociale, sia per ricordare le Vittime, onorandole con la partecipazione religiosa, sia per diffondere una cultura diversa a sostegno del cambiamento, per fermare la strage di vita e di salute sulle strade . A questo obiettivo sono finalizzate:
1) la partecipazione alla S. Messa in ricordo delle vittime, con invito rivolto alle autorità civili ed alle Forze dell’Ordine, per sentirci tutti uniti nell’impegno di fermare la strage stradale; 

2) la diffusione pubblica nei comuni con sedi dell’AIFVS del manifesto “Ha spezzato una vita, ha commesso un crimine”, un messaggio che chiede di chiamare le cose con il loro giusto nome: il sinistro stradale
non è un incidente, che sa di fortuito, ma è un crimine orrendo, che arreca danni irreversibili alle persone, frutto di trasgressione delle norme, di comportamenti di inciviltà di cui vergognarsi;

3) il coinvolgimento dei campi sportivi di Pallavolo e di Pallacanestro per onorare le Vittime con un minuto di silenzio, per diffondere il messaggio “Fermiamo insieme la strage stradale” e per puntare l’attenzione sulla distrazione come causa grave di sinistro stradale, espressa con il messaggio: “La distrazione nel gioco può farti perdere la partita, sulla strada può trasformarti in un criminale. Pensaci!”

4) le  molte manifestazioni realizzate dalle sedi diffuse sul territorio a ricordo delle Vittime;
5) la richiesta al Governo perché faccia propria la Giornata e preveda per essa iniziative specifiche;
6) la richiesta alle alte autorità religiose e civili di sostenere il significato della Giornata con un messaggio da diffondere;

7) la richiesta all’ANCI di illuminazione di un Monumento in ogni Comune e di intitolazione di una Piazza con successiva posizione di un Monumento dedicato alle Vittime della Strada, da considerare come i caduti di una guerra silenziosa, colpevolmente accettata e sottovalutata dalla nostra società che usa chiamarsi civile.

 Perché la strage non sia sottovalutata diamole luce, accendiamo su di essa i riflettori, impegniamoci a cambiare, a trarre dal sacrificio la luce della responsabilità nella coscienza, nelle istituzioni, nelle aziende, per scrollarci di dosso i comportamenti prepotenti, omissivi, di trasgressione delle norme. Vai alla pagina

Giuseppa Cassaniti Mastrojeni
presidente AIFVS

Pubblicato il 07/11/2010 * 18:02  - 1 commento - 1 commento - Vedi? Aggiungi il tuo?   | Anteprima ...   Stampa...   | Alto
vittime di chi?  -  con Carlo_Cattorini
in quel caso le vittime sono "vittime di sé stesse", non "vittime della strada", e non andrebbero difese (almeno qui)...
Pubblicato il 26/10/2010 * 17:22  - nessun commento - nessun commento - Vedi? Aggiungi il tuo?   | Anteprima ...   Stampa...   | Alto
Aiutiamo Filippo  -  con alessio_lunari

http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/05/06/news/buche_storie-3851092/index.html?ref=search

Questo è l'articolo che racconta la nostra esperienza; stiamo cercando volontari anche nel mondo dei motociclisti che possano aiutarci nella terapia di riabilitazione che Filipo sta facendo gia da marzo 2010. Stiamo applicando il metodo Doman degli Istituti del Potenziale Umano di Philadelphia e il prossimo dicembre partiremo per la seconda volta per rimodulare il programma di nostro figlio.

Recapiti: 06/6273313 - 06/39724241 - 333/3588009 - 339/7160961

Pubblicato il 18/10/2010 * 20:12  - nessun commento - nessun commento - Vedi? Aggiungi il tuo?   | Anteprima ...   Stampa...   | Alto
Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it