Opuscoli 2° volume 2000: Valeria Mastrojeni

logoass.gif

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus

Valeria Mastrojeni, 17 anni - Messina - 17.12.1979 - 20.6.1997 

Valeria Mastrojeni.jpgValeria non immaginava che nell'ultimo giorno di primavera, il 20 giugno del '97, a soli 17 anni e mezzo, avrebbe lasciato in maniera fulminea e violenta questo mondo. I familiari non sapevano che il sorriso sul volto di Valeria, mentre si accingeva ad uscire con il fratello, sarebbe stato l'ultimo sorriso per loro, e ignoravano di ascoltare, nel saluto, le ultime parole per loro.

Valeria stava compiendo un meraviglioso percorso di crescita, caratterizzato da grande impegno, disponibilità, gratitudine e gioia, un cammino di conoscenza e d'amore interrotto per sempre dal comportamento irresponsabile di chi ha condotto una Lancia Delta integrale da rally come un pilota di Formula Uno, nella Via Università, piccola strada del centro di Messina attraversata da incroci: Valeria è stata investita e uccisa sul marciapiede di fronte alla porta di casa.

Il fratello Marcello ha riportato ferite, commozione cerebrale e trauma cranico, L'amico che era con loro ferite gravissime, restando in coma per diversi giorni.

In famiglia facciamo i conti col dolore sopportando non solo lo strazio della perdita, ma anche la beffa dell'imbroglio perchè, come spesso accade, chi ha commesso il reato tenta di stravolgere la verità dei fatti per diminuire la propria responsabilità, a spese del sangue innocente, sicuro di trovare l'appoggio della giustizia.

Questa infatti, calpestando i diritti della vita distrutta e principalmente il diritto alla verità, applica a tappeto il vergognoso ed offensivo strumento del patteggiamento o del processo per rito abbreviato.

Così facendo, annulla le differenze tra gli omicidi colposi, azzera la responsabilità dei colpevoli e contribuisce a mantenere la strage, poichè diffonde nella società il messaggio che si può impunemente continuare a delinquere.

Valeria,con le sue parole, forti come la roccia, ci incoraggi a reagire a tale malcostume per difendere la vita, indicandoci la via: credere nei valori. "Fatti coraggio, sorridi nelle difficoltà: la vita è una prova per tutti, un dovere da compiere con amore, un sogno da realizzare, opponendo, alla paura di eventuali sconfitte, la sicura adesione di ciascuno a ciò per cui vale la pena vivere".

* Pina Cassaniti Mastrojeni

* Presidente AIFVS

This text will be replaced

07/02/2009
Si è spento, a Messina, il caro Emilio, marito della nostra presidente.
I soci si uniscono al dolore della famiglia, esprimendo la loro solidarietà.
Ringraziamento

Commossa per l’affettuosa partecipazione al dolore mio e di tutta la mia famiglia per la perdita di mio marito Emilio Mastrojeni, ringrazio sentitamente tutti coloro che hanno espresso il loro cordoglio.
Un male incurabile ha stroncato con sofferenze, giorno dopo giorno, la vita di Emilio.
Ho avuto accanto un uomo di grande statura morale, la cui vita è stata caratterizzata dalla rettitudine, dall’attenzione verso i più deboli, dall’impegno per ciò che è giusto, dalla disponibilità all’aiuto, al consiglio sincero e competente. Emilio non è passato invano su questa terra: la dedizione al bene, il sostegno che sapeva offrire agli altri nelle difficoltà gli faranno trovare posto nel cuore di Dio. Continua............

Giuseppa Cassaniti Mastrojeni

open-page.png
Vai alla pagina

 


Data di creazione: 04/01/2009 • 00:32
Ultima modifica: 18/02/2009 • 23:20
Categoria: -
Pagina letta 18406 volte